In questo video completiamo la “potatura di riforma” del nostro simbolico albero d’ulivo che rappresenta la Chiesa di Gesù e la nostra anima. Tratteremo di due nuovi “rami da potare”: il primo da recidere decisamente è una nuova prospettiva dei “pastori egoisti” o dell’arrivismo dei vertici, dove indicheremo anche come liberarcene. Il secondo, più interessante e da potare non completamente è quello che abbiamo chiamato “ramo della torre d’avorio”, in cui esporremo una possibile esagerazione di un misticismo assoluto. Nelle tre raccomandazioni finali inviteremo i credenti più maturi a partecipare all’evangelizzazione e a scriverci sviluppando l’ipotesi di un altro ramo da potare: quello della “religione a modo nostro”.

Buona visione.


Elenco delle puntate precedenti:

152) I DIRITTI DI MIRIAM ED ARONNE – ALCUNE RIFLESSIONI DAL LIBRO DEI NUMERI AD OGGI – parte 4

151) POTATURA RISOLUTA DELLE CHIESE UTILE PER IL BUON RIMANENTE FEDELE – Parte 3

47) "POTATURA" DEI CREDENTI PRIMA DEL LORO RAPIMENTO - Parte 2

46) "POTATURA" DEI CREDENTI PRIMA DEL LORO RAPIMENTO - Parte 1

Sorry, this website uses features that your browser doesn’t support. Upgrade to a newer version of Firefox, Chrome, Safari, or Edge and you’ll be all set.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso.
Proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookie; altrimenti è possibile abbandonare il sito.