La promessa del Signore

La promessa del Signore

« E quando sarò andato e vi avrò preparato il posto, ritornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io siate anche voi » (Giovanni 14:3)
schema circolazione sangue

“Dispersione” e “raduno” sono due azioni che hanno versi contrari. Nella dispersione ci si allontana da un ipotetico centro, nel raduno invece ci si avvicina al centro. Nella Bibbia il popolo di Dio vive a periodi diversi ora l’una ora l’altra azione.

Quando Israele si allontanava da Dio (dispersione) perdeva le sue battaglie, si contaminava con gli idoli, appassiva, regrediva e rischiava di morire. Quando se ne rendeva conto iniziava il cammino inverso di conversione (raduno) con Dio al centro della sua vita e del suo pensiero; così era di nuovo benedetto in tutto ciò che faceva.

Nel corso della storia biblica abbiamo assistito a questo continuo flusso e riflusso dell’uomo in riferimento a Dio, come un movimento quasi ciclico.

Lo studio biblico di Israele è come una lente di ingrandimento nella vita anche nostra di cristiani. Se parliamo di fede e di Dio, Israele è come lo studio del nostro cuore di uomini.

Abbiamo parlato di cuore, bene, allora pensiamo a questo andare e venire come alla vita dell’umanità e in piccolo rapportiamolo come esempio al battito vero del nostro cuore, con il sangue che circola nel nostro corpo.

Il cuore è il centro vitale del nostro corpo e funziona come una pompa (1); vediamo la circolazione del sangue in modo sintetico:

a)Il cuore manda il sangue in tutto il corpo. Questo raggiunge tutte le cellule e le nutre;

  1. b) le cellule prendono l’ossigeno e il nutrimento dal sangue ed in esso immettono in cambio le sostanze di scarto;
  2. c) il sangue torna al cuore che lo pompa nei polmoni;
  3. d) nei polmoni il sangue si ossigena e si rigenera;
  4. e) il ciclo riprende dal punto a)

Quando il cuore spinge il sangue che ha dentro, verso il corpo, si restringe in un movimento muscolare chiamato “sistole”. Quando invece si dilata lasciando entrare il sangue si chiama “diastole”. Il battito del cuore è il continuo ciclo di queste due attività: si restringe e si dilata.

Noi viviamo per questo ciclo di flusso e riflusso, andare e tornare del sangue.

Anche nella respirazione c’è un ciclo: inspiriamo (mandiamo dentro) aria pulita cioè ossigeno che rigenera il sangue; espiriamo (mandiamo fuori) aria viziata cioè anidride carbonica.

Il continuo respiro del nostro corpo e il continuo battito del cuore ci permette di vivere.

Se adesso trasportiamo tutto questo nella fede, nella spiritualità cristiana, vediamo che non è molto diverso e che la creazione di Dio è semplice e meravigliosa. (2)

Come il sangue trasporta ossigeno e sostanze nutritive alle cellule del corpo, così  l’acqua dello Spirito Santo trasporta gli insegnamenti di Cristo alla nostra mente.

Come Israele rappresenta simbolicamente il cuore del popolo di Dio, ecco che il suo disperdersi nel mondo, come il sangue, porta la vita a chi ne entra in contatto. Questo si comprende meglio col Nuovo Testamento dove il flusso di sangue che va a nutrire il corpo si chiama “evangelizzazione”. (3)

La dispersione è “dolorosa” perché il sangue lontano dal cuore e dai polmoni si impoverisce cedendo la vita che ha in sé e si carica di sostanze “sporche”. Se non tornasse subito al cuore diventerebbe un liquido pieno di scorie, senza più vita. Così gli Israeliti lontano dal tempio e da Gerusalemme perdevano la loro identità, si inquinavano con gli idoli perché erano lontani dalla presenza di Dio.

Con Cristo ecco che abbiamo avuto una cognizione ed una apertura di coscienza incredibile: la presenza di Dio non era più relegata in un tempio fisico che stava al centro della città (ricordate lo studio sul Santuario?), bensì il cristiano scopre che il tempio di Dio è il suo stesso corpo. Questo significa che dovunque egli vada può portare la presenza del Signore al centro dei suoi pensieri e del suo essere, come un cuore appunto.

Ciò che viene spostato/esportato –come il sangue- è un modo di pensare e di essere, che può innaffiare l’arsura del mondo assetato di Dio; ma come i fiumi che tonano al mare trascinano di tutto, può riempirsi di mondanità vana e deleteria.

Il cristiano dunque è come il sangue che circola nel mondo.

Il cuore è l’insopprimibile presenza della vita di Dio che lo sospinge a donare Se stesso. I polmoni sono la “nuova nascita”, la preghiera, il contatto purificatore con Dio che ci apre alla comprensione delle cose. Non possiamo non dare amore. Come può un cuore funzionante non spingere il sangue nel corpo? Un cuore che vive per se stesso sarebbe impensabile, così come un cristiano che non prende da Dio e non trasporta le cose di Dio.

Ma portando Cristo in noi stessi siamo esposti al mondo. Per nutrire ci impoveriamo: diamo amore e raccogliamo immondizia. Già, è questo il senso della croce. Moriamo per dare. Ma la resurrezione è la potenza dei polmoni di Dio che dona sangue  nuovo ogni volta. Ed ogni volta ripartiamo per amare.

Guai se non tornassimo al cuore, ai polmoni ai reni! Chi ci purificherebbe dal male del mondo? Gesù lavava i piedi ai discepoli perché i discepoli avevano camminato per il mondo. I piedi si sporcavano della polvere, del fango del peccato. Non era una sporcizia che colpiva il corpo se non in modo periferico. Occorreva solo ripulire i piedi. Il sangue va bene, il flusso va bene, è solo che deve rinnovarsi in continuazione. Ma non è un problema nostro: ci pensano il cuore, i polmoni, i reni.. noi dobbiamo solo tornare regolarmente al Signore, poi ci pensa Lui!

Ritorno, raccoglimento, riunirsi, pregare, raccogliere le idee ed i pensieri in un unico sentimento, un unico cuore di fede, ascoltare Dio!

Poi ripartire per trasmettere questo “sale nella terra”. Impoverirsi donandolo;  facendo forse morire l’autonomia personale per un ideale più grande e comunitario di fratellanza e d’amore. Chiamiamolo “Chiesa”, oppure “Corpo di Cristo”.

In questo corpo siamo solo un piccolo globo rosso del sangue di Cristo che risorge ogni mattina.

Torniamo al Signore ogni giorno, ascoltiamolo, leggiamo la Sua Parola, ci arriverà il Suo amore e la Sua pace. E’ solo così che potremo vivere e vivendo, amare.

 


 

NOTE 

(1)Documentazione:

 http://www.youtube.com/watch?v=Ly50cNkrOOM il corpo umano 1/5 spiegaz chiara molto buona

http://www.youtube.com/watch?v=-4vUpXeh8cU      piero angela cuore

http://www.dascanio-gym.com/apparato_circolatorio.html  spiegazione

http://www.youtube.com/watch?v=ann53QdFq5g  apparato  circolatorio p.1 film

(2) Questo “respiro vitale” non è solo dell’uomo ma se approfondissimo lo studio lo potremmo vedere anche in tutto l’universo. Universo che, secondo alcuni studiosi avrebbe movimenti di espansione-contrazione. Attualmente per esempio, secondo i nobel 2011 per la fisica S. Perlmutter, B.P.Schmidt e A.G. Riess, tale movimento di espansione sta persino aumentando.

(3) Il piano di Dio prevedeva che Israele, come un modello, assumesse subito questo ruolo di esempio e di insegnamento verso gli altri popoli; in realtà il rifiuto del primo avvento del Messia ha fatto decadere per un certo tempo questa parte della sua missione. Solo la prosecuzione illuminata di pochissimi giudei (apostoli) assieme a Gesù in quella che poi verrà identificata come "Chiesa" permetterà questa diffusione/insegnamento/evangelizzazione alle genti di tutto il mondo, che si convertiranno alle verità di Dio. A questi non giudei, tra i quali siamo anche noi, viene sorprendentemente dato il dono dello Spirito Santo, "provocando a gelosia" i giudei tradizionali, affinché riflettano sulla loro durezza nel sentirsi gli unici "giusti". Se questi credenti non giudei non persisteranno a loro volta nella presunzione nell'orgoglio e resteranno fedeli al Signore e alla Bibbia senza deviare in vane idolatrie, potranno essere inseriti a tutti gli effetti nel popolo di Dio ed essere salvati. La gran parte di Israele comunque non è stata completamente rigettata e nel secondo avvento di Gesù Cristo, quanto e se finalmente Lo riconosceranno come quel Messia che aspettavano, sarà ristabilito al rango che aveva prima; questo si vedrà dopo il ritorno di Gesù Cristo Re, nel "millennio".

 

Ultimi Articoli

212) ASINA E PULEDRINA

08 Dic 2021 Immagini & Parole

In aperta campagna sotto un albero vicino la strada ho visto un’asina con la sua puledrina e mi sono fermato. Il loro sguardo dolce. Ho percepito quella serena intimità. Quante cose belle non vediamo più nella fretta del nostro...

297) ESITAZIONE

08 Dic 2021 Immagini & Parole

Le altezze e le profondità a volte stancano. A volte, la sera esige il suo riposo e il mattino la sua spensieratezza.   Con sollievo si sfiorano i contorni noti; con stupore si accettano i minuti e le ore di un giorno...

511) IL SIGNORE PUO' PERDONARE UN PECCATO CHE SI RIPETE?

05 Dic 2021 Posta PIC

DOMANDA: Il Signore può continuare a perdonare un peccato ripetuto? RISPOSTA: Il Signore legge i cuori (1), ovverosia conosce le intenzioni del tuo cuore quando, nella tua riservatezza, va a confessarti davanti a Lui (2). Questo...

15) IL PASTORE DA SOLO NON BASTA

04 Dic 2021 Le nostre comunità

Evitare gli accentramenti delle attività - far crescere i fedeli - la chiave è "servire" Nella maggioranza delle chiese evangeliche  la figura del pastore ha assunto dei contorni simili a quelli del prete cattolico e questo, a nostro...

119) NON AVRAI ALTRO DIO... UNA BREVE RIFLESSIONE PSICOLOGICA DAL PRIMO COMANDAMENTO - GLI ATTACCAMENTI

03 Dic 2021 Note pratiche di Psicologia

[IMMAGINE:L'aspirazione del vitello d'oro. Opera di Marc Chagall]  Siamo esseri umani e come tali terreni, ma sempre un po' a metà tra terra e cielo, tra ragione e sentimento, tra razionalità ed emozioni. Ci attacchiamo alle persone,...

510) NELLA SITUAZIONE PRESENTE NON PERDIAMO DI VISTA IL PROGETTO DI DIO

03 Dic 2021 Posta PIC

DOMANDA: Ciao Renzo...io credo che in questo periodo la scienza cerca di imporsi come una nuova religione e i virologi e affini sono i sommi sacerdoti e si servono delle leggi emanati dai politici per porre il loro sistema terapeutico......

45) DAL SENSO DI COLPA ALLE LIBERE SCELTE RESPONSABILI

01 Dic 2021 Note pratiche di Psicologia

Il senso di colpa nasce dalla sensazione di aver commesso qualcosa di male, di dannoso o criticabile da altri. Ci tengo a sottolineare subito un aspetto. Quando la colpa è oggettiva, reale, quando effettivamente e razionalmente posso...

14) SALMO 93 – POTENZA E MAESTA’ DEL REGNO DI DIO

30 Nov 2021 Audio

Sal 93:1 L'Eterno regna; egli si è rivestito di maestà; l'Eterno si è ammantato, si è cinto di forza. Sì, il mondo è stabile, non sarà mai smosso. 2 Il tuo trono è saldo da sempre; tu sei da sempre. 3 I fiumi hanno elevato, o Eterno, i...

272) RIDIMENSIONIAMOCI - Non abbiamo trovato nulla da soli, siamo stati inseriti da Dio in un progetto già esistente

29 Nov 2021 Brevi Studi

Ricordiamoci sempre che l’uomo, nonostante si creda sapiente, conosce molto poco di se stesso e dell’universo.(1)   Di Dio poi sappiamo  poco o niente. Questo per dire che dovremmo partire con modestia in ogni tipo di ricerca, sia essa...

509) GERUSALEMME CELESTE DIMENSIONI E RAGIONAMENTI

28 Nov 2021 Posta PIC

DOMANDA: ma il cubo e' 2200 chilometri di lato ? [ dopo aver visto il video 113 APOCALISSE P. 46 - CAP. 21:10-21 - GERUSALEMME CELESTE NEL DETTAGLIO - SIMBOLOGIA FORMA CUBICA, in   https://youtu.be/Y-w8UMDWIiI  ] RISPOSTA: Sono andato a...

Sorry, this website uses features that your browser doesn’t support. Upgrade to a newer version of Firefox, Chrome, Safari, or Edge and you’ll be all set.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso.
Proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookie; altrimenti è possibile abbandonare il sito.