"E quando sarò andato e vi avrò preparato il posto, ritornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io siate anche voi” (Giov. 14:3)

 

 

CONVERSIONE, LA MIA STORIA – Testimonianza di Roberto (nome con permesso dell'autore)  – 24-10-20

 

 

Quello che mi ha spinto a scrivere è l’immenso amore che ho per la Verità.

Fin da giovane ho sempre sentito dentro di me una fame di sapere, di conoscere, e questo mi creava spesso conflitti, inquietudini, che sfociavano in profonde depressioni, perché non riuscivo a trovare in questo mondo le risposte alle tante domande che erano dentro di me e che avrebbero dato un senso alla mia vita.

Sentivo che la mia anima non avrebbe avuto pace finché non le avessi trovate.

Fino a quando un giorno, in un momento in cui la vita mi era particolarmente avversa, arrivai al punto massimo che la sapienza umana può raggiungere, oltre il quale non gli è concesso di andare, e cioè che “ Tutto è vanità! Tutto è un correre dietro al vento! “.

Cominciai ad odiare questa vita perché mi resi conto che questa verità la portavo dentro di me, incisa su una pietra nel profondo del mio cuore, e qualsiasi cosa avessi fatto, qualsiasi obbiettivo mi fossi prefisso di raggiungere con ogni sforzo, sarebbe stato vanità, cioè reso vano dalla morte, che alla fine mi avrebbe tolto tutto e questo è un correre dietro al vento. Me infelice! Il mio cuore batteva, i miei occhi vedevano, le mie orecchie sentivano, nel mio corpo scorreva il sangue, ma in me non c’era nessuna speranza, il mio spirito era morto e il

mio corpo era condannato a morire!Bene fece Dio, ad un certo punto della storia dell’umanità, ad accorciare gli anni di vita degli uomini, perché sapeva che nel loro traviamento essi non erano che polvere! ( Gen 6:3).

So cosa stai pensando, meglio non pensare, meglio non riflettere, meglio non sapere (Ecclesiaste 1:18), meglio sarebbe vivere nell’inconsapevolezza, lasciandosi trasportare dai propri istinti, seguendo il ciclo naturale delle cose, imparando a fare quello che fanno tutti gli esseri della nostra stessa specie, semplicemente vivendo delle cose che la natura ci offre. Ma questa è una vita animale! Così fanno tutti gli animali! Infatti l’uomo senza la luce della Verità è un animale che si rotola e si sporca nel fango della terra.  Ma se Dio mi ha donato l’intelligenza, se mi ha donato la capacità di pensare, di riflettere, di sapere chi sono, cosa sto facendo e dove sto andando, ci sarà un motivo! Devo dirti una cosa. Tu potresti anche vivere come fanno gli animali, ma a un certo punto della tua vita dovrai fare i conti con te stesso, alla fine dei tuoi giorni dovrai constatare questa triste verità. Cioè, che quella verità che era incisa su una pietra nel profondo del mio cuore era anche nel tuo cuore, e questo sarà un grosso problema per te, perché, dopo averne preso coscienza, alla fine dei tuoi giorni, quando dovrai esalare il tuo ultimo respiro, ormai non ti servirà più a niente! E’ arrivata la fine! Non si può tornare indietro! Che tristezza! E’ come aver rinnegato se stessi calpestando la propria vita, e precludendosi ogni possibilità. Una vita così non è degna di essere vissuta!

 

Oggi, invece, posso dirti con certezza, che raggiungere la consapevolezza di se, di chi siamo, molto tempo prima della fine dei nostri giorni, è un dono di Dio (Salmo 39:4). E se da questo punto, continuerai a cercare con caparbietà, senza stancarti (Luca 11:9), sarà Dio stesso che ti guiderà per farti arrivare, non ad una verità, ma alla “Verità”. Infatti, come spesso accade, quando si raggiunge il fondo si intravede una piccola luce, e la mia fame e la mia sete (Giovanni 7:37), mi hanno spinto a continuare a cercare seguendo quella piccola luce (Matteo 2:9-10), così sono arrivato alla conoscenza della vera “Luce”, la Luce che illumina ogni uomo (Giovanni 1:9). E quella triste verità, che avevo scoperto essere dentro di me, e che io vedevo come una fine è stata invece un principio, il principio di una nuova vita (Giovanni 3:6-7).

 

Bene! In queste poche righe, ho voluto raccontarti la storia della mia conversione.

Conversione significa “cambiamento di direzione”. Questo accade quando Gesù entra nel cuore di un uomo, la sua vita prende una direzione diversa. Prima vivevo nelle tenebre, adesso vivo nella luce di Cristo, la Porta per l’eternità. Vieni Gesù!

Roberto

 

 

 

 

Indice testimonianze - Home

 [Potete mandarci le vostre testimonianze su vari argomenti a mispic2@libero.it  Le mail devono essere sempre firmate, ma nomi e dati personali non saranno pubblicati senza permesso.]