Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

Accenno utile al profeta Sofonia 1:4-5

di Renzo Ronca - 15-3-10

 

1:4 «Stenderò la mano su Giuda e su tutti gli abitanti di Gerusalemme; eliminerò da questo luogo quanto rimane di Baal, il nome dei preti degli idoli, con i sacerdoti, 5 quelli che si prostrano sui tetti davanti all'esercito celeste, quelli che si prostrano e giurano per il SIGNORE, e poi giurano anche per Malcam,

IL Signore come fece al tempo Del re Giosia, anche oggi, vista la corruzione raggiunta, si appresta ad intervenire con durezza. Solo un piccolo rimanente di veri fedeli al Signore sarà salvato (3:9-20).

 

Tre le categorie attuali, ce ne sono tre che disgustano l’Eterno in modo particolare:

 

1) Le pratiche sessuali peccaminose

1:4 “[…] eliminerò da questo luogo quanto rimane di Baal, […]” Il culto a Baal creò molti problemi ad Israele. Riuscì ad insinuarsi e in certe epoche a prendere addirittura il posto di quello verso Dio. In pratica si tratta di un abbandonarsi alle forze della natura soprattutto quelle di tipo sessuale. “Il culto a Baal rappresentava in fondo il rifiuto di ogni valore morale e di ogni realtà trascendente” (Mackenzie). Il degrado dei costumi e l’oscenità di queste pratiche non è distante da quella raggiunta ai nostri giorni. Se qualcuno vuol farci caso, non c’è pubblicità, discorso, spettacolo, trasmissione mediatica senza riferimenti ambigui o diretti al sesso ed alla pornografia. Tutto oggi è lecito: donne con donne, uomini con uomini, coppie allargate, transessuali, scambio di coppie… Siamo talmente bombardati da queste attività che nel sociale e nella politica viene considerato quasi normale (per motivi diversi). Donne lesbiche hanno assunto persino incarichi prestigiosi in chiese protestanti; preti pedofili continuano ad insegnare; gli omosessuali vengono accettati anche nell’esercito americano e possono avere famiglie legalmente riconosciute in molti stati. Non c’è discorso di tutti i giorni che non abbia qualche sottinteso di natura ambigua-sessuale. L’adulterio dietro la facciata moralista dei benpensanti, è considerato come cosa di poco conto. Con internet, dove tutti possono essere anonimi, la libertà sessuale in tutte le direzioni ha assunto proporzioni inimmaginabili.

 

2) L’astrologia e tutte le pratiche divinatorie

1:5 “quelli che si prostrano sui tetti davanti all'esercito celeste,[…]”  Ricorrere all’astrologia, ai maghi, ai medium, per conoscere il futuro e possibilmente modificarlo a nostro piacimento è purtroppo un’attività abituale. Questo senso di dipendenza dalla magia e dall’occultismo favorisce la crescita di Satana che può condizionare le menti a suo piacimento in modo diretto e allontana la grazia di Dio.

 

3) Il “sincretismo” religioso

1:5 “[…] quelli che si prostrano e giurano per il SIGNORE, e poi giurano anche per Malcam,”  Questo è un tema molto diffuso e davvero pericoloso oggi. In pratica si tratta di mescolare culti diversi.. Già Salomone, nonostante la sua proverbiale saggezza, unitosi con moltissime donne anche di fedi diverse, accettò di inserire in Israele culti a divinità straniere. La cosa ebbe un seguito terribile perché portò a corrompere la fede in un unico Dio.  Se ci pensate un momento vedete che col nome affascinante di New Age non abbiamo inventato niente. Molte brave persone oggi sono preda di questi affascinanti filosofie.

Ditemi quante volte avete sentito frasi così: “Ogni religione ha una verità e dei principi buoni ed utili; chi sei tu per giudicare? Io penso che si possa credere In Gesù, Maometto, la Madonna, Buddha, Allah, Brahma… Credo che Dio sia il Dio di tutti quanti e sia pure contento se noi lo onoriamo in qualsiasi modo con qualsiasi religione”

Noi sostituiamo il nostro modo umano di pensare con i pensieri di Dio. La  nostra inconsapevole superbia è tale da far pensare Dio coi nostri pensieri. Ma il nostro Dio, quello della Bibbia, non dice così. Egli ha in abominio questo orribile “impasto”.

 

Dio punisce queste cose, ed il tempo si avvicina in gran fretta.

Solo un resto, un residuo sarò salvato alla fine dei tempi. E solo un residuo, adesso, sarà rapito al cielo secondo la promessa di Cristo.

Io direi che, se non l’abbiamo fatto prima, è davvero il momento di purificarci per poter essere parte di quel rimanente, per trovati pronti al momento in cui gli angeli verranno a rapire la Chiesa per portarla come una sposa verso Gesù.

Per chi “si accontenta” di essere solo cristiano, questo c’è da fare: Tornare “povero”, liberarsi dalle “ricche” filosofie, raccogliersi con moralità e purezza in un nuovo modo di ragionare;  Riuscire a pensare secondo gli insegnamenti cristiani togliendo tutto il resto. Con umiltà.

 

indice studi e riflessioni  - Home

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE