Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

IL VIAGGIO DELL’UOMO E DELLA CHIESA VERSO DIO - 8 parte

 

(renzo ronca  - Tratto e aggiornato da ES2 - 3-3-10)

 

Vincent Van Gogh, "Vento"

 

Una chiesa appesantita, chiusa, che fa un idolo di se stessa, che giudica il fratello, non può più essere trasparente e trasmettere l'Amore e lo Spirito Santo. Quelli che erano i primi passano più indietro in base alla "quantità e qualità" dell'"inquinamento" del peccato accettato.

Ecco che allora nel nostro schemino precedente (vedi qui) non bastano più i movimenti disegnati: ve ne deve essere un altro interno. I cerchi, ovvero le persone, le chiese, non sono blocchi impenetrabili ma materia plasmabile nelle mani dell'Eterno che le fonde e le ordina continuamente sempre nella volontà di amore e nel rispetto delle singole volontà. Quelli che erano avanti possono andare indietro ma possono anche ritornare avanti in base al loro pentimento.

 

Fig.6

 

Il nostro modellino a forma di cometa diventa nel suo ipotetico movimento esterno ed interno sempre più complesso vero? Bene, se capiamo questo siamo sulla buona strada. Considerare la chiesa un semplice raduno di persone sarebbe come un disegno su un solo piano, senza tener conto dello spazio, sarebbe come considerare l'uomo solo un ammasso di elementi chimici.

Se dunque all'interno della Chiesa condotta dallo Spirito di Dio non c'e' una posizione dell'uomo che possiamo dire con sicurezza "ferma", allora, non sarà molto avventuroso, superficiale e relativo il nostro modo di giudicare le altre persone e le altre chiese? Consiglio molta cautela a chi dice "noi siamo i giusti" in un insieme che si trasforma.

Del resto dobbiamo abituarci ad usare la mente, ad aprirla nella ricerca degli spazi liberatori che ci offre la fede; cerchiamo di approfondire l'azione dello Spirito Santo, sia dentro l'uomo che dentro la Chiesa; ci accorgeremo quanto poco conosciamo sia l'uno che l'altra.

 

 

Puntata precedente - puntata successiva

 

indice studi e riflessioni  - Home

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE