Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

SE IL MONDO SEGUE LA FOLLIA, I CRISTIANI DEVONO VIGILARE

- Di Renzo Ronca – 28-1-17 –

 

 

Vorrei riflettere brevemente su quanto sta accadendo nel mondo. Lo stesso Gesù commenta con gli apostoli alcuni fatti di cronaca facendone mezzi di insegnamento (Lc 13:1-9).

Abbiamo già imparato che il cristiano deve saper mantenere la giusta prospettiva sul maturare degli eventi in vista del ritorno di Gesù.  Questo evento è spesso oscurato. Come al tempo di Noè ci sono moltissimi schernitori, persone sciocche che mettono tutto a barzelletta. Esistono innumerevoli trasmissioni di successo che, seguendo ed amplificando questa scia “ridanciana”, da anni ci hanno abituato al cinismo, a ridere delle disgrazie degli altri, a ridicolizzare chi cerca un minimo di moralità cristiana; purtroppo l’assenza di princìpi porta questo ed altro. Questa superficialità è come una gelatina che avvolge il cervello e gli impedisce di funzionare.

E’ triste dirlo ma quando le persone si sentono insicure invece di tornare a Dio si cercano un nemico contro cui coalizzarsi; questo dà loro unità e sicurezza. Tipi dell’anticristo come Hitler ebbero tanto successo proprio per questo.

Diceva giorni fa uno storico (1) che la democrazia impedisce l’uso della forza per costringere le persone a fare quello che non vogliono, ma non impedisce il convincimento. E’ proprio su questo condizionamento delle masse che dovremmo riflettere di più: pensate alla propaganda nazista che arrivò a convincere una nazione intera  a togliere dalla faccia del mondo gli Ebrei. Pensate ai condizionamenti mediatici che sempre ti forniscono un nemico con cui prendertela; non sottovalutate i meccanismi psicologici applicati alle comunicazioni, perché è questo il campo in cui l’ingannatore combatte l’ultima battaglia contro l’uomo. (2)

Con la globalizzazione i popoli sono come canne agitate da ogni vento. Qualche esempio recente: nel gennaio 2015 tutto il mondo diceva “Je suis Charlie” ("Io sono Charlie") esprimendo vicinanza al giornale dopo l’attacco dei terroristi; se uno si fosse azzardato a dire che quel giornaletto era sprezzante e blasfemo sarebbe stato probabilmente messo alla gogna, indagato come simpatizzante dei terroristi. Poi dopo il recente terremoto in Italia e la slavina che ha seppellito molte persone ci si è resi conto che certe battute ciniche proprio di quel giornaletto erano del tutto fuori luogo e sembra che diversi Comuni Italiani abbiano presentato formale denuncia per la loro gratuita crudeltà e cattiveria, che nulla aveva a che fare con la satira (vi auguro di non vedere mai le vignette con cui questo giornale ha ridicolizzato Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo, perché ne sareste davvero scossi). Tutto questo per dire che le ondate emozionali mediatiche esistono, sono facili da realizzare, sono molto pericolose e possono trascinare facilmente le nazioni rese cieche (3).

 E veniamo ai fatti ancora più recenti.

La gente è così travolta dai grossi titoli e dai cambiamenti rapidissimi che avvengono (4), che non ce la fa a realizzare quanto avviene al presente. Almeno spero sia così perché non si comprenderebbe se no il silenzio delle persone su certe allucinanti affermazioni pubbliche; mi riferisco ad esempio  all’apologia della TORTURA, concetto espresso tranquillamente nell’ultima settimana dal capo della nazione più potente della terra (5), oppure alle frasi deliranti USA-GBR sul desiderio di guidare-governare il mondo (6).

Ora non me la prendo con il mondo perché questo, dimenticando Dio, è destinato a non avere senso (7); ma come in ogni epoca drammatica che prelude al disastro, mi chiedo come sia possibile il silenzio delle chiese. Così faccio appello ai singoli cristiani: se le vostre chiese non ne parlano, almeno voi vigilate! Cercare di non essere sorpresi all’apparire delle forze del male perché la Bibbia ha ampiamente parlato di quanto ci aspetta.

Cerchiamo allora di essere più che mai uniti nella speranza della nostra liberazione, visto l’approssimarsi del ritorno di Gesù:

Rom. 13:11 E questo dobbiamo fare, consci del momento cruciale: è ora ormai che vi svegliate dal sonno; perché adesso la salvezza ci è più vicina di quando credemmo. 12 La notte è avanzata, il giorno è vicino; gettiamo dunque via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. 13 Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno, senza gozzoviglie e ubriachezze; senza immoralità e dissolutezza; senza contese e gelosie; 14 ma rivestitevi del Signore Gesù Cristo e non abbiate cura della carne per soddisfarne i desideri.

  

 

 

(1) Non ricordo il nome ma diceva cose molto interessanti, era nella rubrica “Quante storie” di C. Augias (genn 2017)

(2) Può essere utile il ns dossier:  MECCANISMI DI CONDIZIONAMENTO DEI MEDIA   - carrellata storica su come è nata e come prosegue la realtà mediatica:"Spin doctor" - Bernays;  Lippman padre dei sondaggi; Noelle-Neumann - la "spirale del silenzio", quando si ha paura di essere; ecc.(21 pag pdf 335 KB)

(3) può essere utile la ns paginetta: FENOMENO ACCOGLIENZA PROFUGHI: EMOTIVITA’ E’ SEMPRE PERICOLOSA

(4) VELOCITA’ ESPONENZIALE AVVICINAMENTO RITORNO DI GESU’ – IMPOSSIBILITA’ DI ASSORBIMENTO DATI DEL NOSTRO CERVELLO – VIGILANZA – (ns breve dossier in http://www.ilritorno.it/es/eshtml/dossier/VELOCITA'%20ESPONENZIALE.pdf )

(5) Usa, Trump: "La tortura funziona". Il documento: "Cia riapra carceri ... (www.ilfattoquotidiano.it); Trump, sì a tortura, ma decida Pentagono - Ultima Ora - ANSA.it Trump: la tortura? Funziona - Il Sole 24 ORE

(6) La May tende la mano a Trump "Insieme guideremo il mondo ... www.ilgiornale.it/; Theresa May rispolvera l'imperialismo: con Trump guideremo il mondo www.globalist.it/..; Trump: May a conferenza Gop, Usa e Gb possono guidare mondo ... www.newsjs.com/

(7) Rom. 8:19Tutto l'universo aspetta con grande impazienza il momento in cui Dio mostrerà il vero volto dei suoi figli. 20 Il creato è stato condannato a non aver senso, non perché l'abbia voluto, ma a causa di chi ve lo ha trascinato. (traduz. TILC)

Rom. 1:21 perché, pur avendo conosciuto Dio, non l'hanno glorificato come Dio, né l'hanno ringraziato; ma si sono dati a vani ragionamenti e il loro cuore privo d'intelligenza si è ottenebrato. 22 Benché si dichiarino sapienti, sono diventati stolti

 

   indice rifless. bibliche n. 2    -    Home

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE