Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

SOGNO DELL’ALBERO SULLA NUOVA NASCITA E QUALCHE RIFLESSIONE

 -di Renzo Ronca - 8-1-17-

 

Quando circa 40 anni fa il Signore irruppe nella mia vita sbagliata salvandomi (1), ci fu una importante visione ma ci furono anche dei sogni importanti. Uno di questi sogni lo vorrei accennare brevemente perché è molto significativo:

IL SOGNO

C’era un grande albero verde con molti rami… le foglie erano come dei bambini che da un bozzolo di seta che si apriva nascevano, ed io ero uno di loro.

Il sogno preannunciava quella che è chiamata “nuova nascita” (2).

LA NUOVA NASCITA

La “nuova nascita” non è un concetto letterario filosofico o teologico astratto, ma un cambiamento radicale, reale, nella modo di pensare di essere e di comportarci, che avviene nella nostra vita per decisione di Dio, in accordo con la nostra anima (3), ad opera e con la guida dello Spirito Santo.

Non c’è nulla di magico, ma c’è la presenza concreta del Signore Risorto che fa risorgere anche la nostra persona, di nuovo illuminata.

FUNZIONAMENTO SPIRITUALE

Anche se l’attività di Dio non è catalogabile (4), può succedere che il grido della sofferenza nostra (5) venga in qualche modo accolto, avvolto, lavato, purificato e presentato con estrema cura al Padre dallo stesso Spirito Santo (6). Il Padre così, per i meriti che Gesù ha acquistato sulla croce, può e vuole riempirci della Sua grazia, del Suo infinito amore. Ci amerà come amò Suo Figlio. Dio fa questo donandoci un anticipo, una caparra di quello Spirito di resurrezione che fece rivivere Gesù (7). Gesù resuscitò ed andò alla destra del Padre dove anche oggi, come vero Sacerdote eterno, intercede per noi (8); noi risorgeremo come Lui quando verrà a rapirci; ma già adesso, abbiamo un anticipo di quella stessa resurrezione che agisce portando in vita lo spirito nostro che era morto. Questa “nuova vita” o “rigenerazione” o “nuova nascita”  porterà a tutto il nostro essere  -spirituale e corporale- una fioritura, una ripresa, una resurrezione di pensieri sentimenti ed azioni vere, visibili; questo avverrà nella speranza certa che seguiremo la via del cielo, quella stessa via che ci ha mostrato Gesù risorto.

RIFLESSIONE

Non è importante che capiamo sempre tutto quello che ci accade nella vita, ma è importante invece che tutto, a partire dal nostro pensiero, sia comunque indirizzato a Dio; presentiamo tutto a Dio: nel dolore di una perdita, nella sofferenza di chi non ce la fa più a vivere, persino nella rabbia di chi è condannato ingiustamente o nella delusione di chi non sa più difendersi… Dio in Cristo ci ha mostrato che non c’è un dolore o una ingiustizia che non possa capire e curare di noi, e nello Spirito Suo Santo ci ridarà vita. E lo farà nel modo giusto, in abbondanza. La "nuova nascita" è l'occasione che abbiamo per vivere: come una volta l'uomo abbandonò Dio e per questo conobbe la morte, così ora riabbracciando il Signore può di nuovo conoscere la vita eterna a cui è stato destinato dall'inizio della creazione. Accogliamo questo percorso in Cristo Gesù. Non ne esiste un altro.

 

 

 

  NOTE

(1) La testimonianza si trova in  http://www.ilritorno.it/presentaz/rr_testim.htm

(2) Per approfondimenti sulla NUOVA NASCITA può essere utile il ns studio:  LA MERAVIGLIOSA NUOVA NASCITA NELLA SPIRITUALITA’ CRISTIANA 2 - VERSIONE CON RIFERIMENTI BIBLICI, ESPRESSA IN MODO SCORREVOLE – (PDF - 13 pagine); oppure nella predicazione su youtube “NUOVA NASCITA CRISTIANA O RIGENERAZIONE” in https://youtu.be/up4kco41ZBs

(3)  Parliamo di “anima” in modo strettamente letterale, secondo 1Tessalonicesi 5:23 “Or il Dio della pace vi santifichi egli stesso completamente; e l'intero essere vostro, lo spirito, l'anima e il corpo, sia conservato irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.” (Maggiori chiarimenti alla precedente nota 2.

(4) “Chi ha preso le dimensioni dello Spirito del SIGNORE o chi gli è stato consigliere per insegnargli qualcosa?” (Isaia 40:13)

(5) Sofferenza che Gesù ha conosciuto in ogni forma, per questo ci può capirci e intercedere per noi.

(6) “Allo stesso modo ancora, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza, perché non sappiamo pregare come si conviene; ma lo Spirito intercede egli stesso per noi con sospiri ineffabili; e colui che esamina i cuori sa quale sia il desiderio dello Spirito, perché egli intercede per i santi secondo il volere di Dio.” (Rom. 8:26-27)

(7) 1 Sappiamo infatti che se questa tenda che è la nostra dimora terrena viene disfatta, abbiamo da Dio un edificio, una casa non fatta da mano d'uomo, eterna, nei cieli. 2 Perciò in questa tenda gemiamo, desiderando intensamente di essere rivestiti della nostra abitazione celeste, 3 se pure saremo trovati vestiti e non nudi. 4 Poiché noi che siamo in questa tenda gemiamo, oppressi; e perciò desideriamo non già di essere spogliati, ma di essere rivestiti, affinché ciò che è mortale sia assorbito dalla vita. 5 Or colui che ci ha formati per questo è Dio, il quale ci ha dato la caparra dello Spirito.

(8) “Cristo Gesù è colui che è morto; e, ancor più, è risuscitato; è alla destra di Dio ed anche intercede per noi” - (Romani 8:34)

 

 

  indice rifless. bibliche n. 2    -    Home

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE