Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

 Lo Spirito di Dio può superare le chiese e i pastori - N.1 - NOSTRA MATURAZIONE SUL CONCETTO E SULLA MODALITA’ DEL BATTESIMO, IN VISTA DEL RAPIMENTO DELLA CHIESA  - di Renzo Ronca - 7-4-15- h.8,45 - (Livello 3 su 5)

 

 

 

 

Le nostre riflessioni sul battesimo (1) devono arricchirsi di elementi nuovi che cercherò di esporvi mentre li apprendo io stesso.

 

Come abbiamo visto in precedenza, l’approssimarsi del ritorno del Signore e prima ancora del rapimento dei credenti, modifica gli standard dell’evangelizzazione e evidenzia una certa necessità di comunicare lo stretto necessario del  contenuto biblico-evangelico. (2)

 

Questa spinta all’essenziale, tralasciando cioè certe lentezze e lunghezze degli insegnamenti tradizionali intorno alle leggi e alle dottrine e mirando di più all’incontro immediato col Risorto in una “nuova nascita”, ritengo sia la strada privilegiata dallo Spirito Santo, vero conduttore della Chiesa di Gesù Cristo.  Questa attività dello Spirito di Dio è decisa e potente e trova riscontro pratico dall’ascesa dei movimenti pentecostali degli ultimi anni, che hanno un vero boom ed arrivano persino in Svizzera e in Cina. (3)

 

Dopo tanti avvertimenti alle chiese (per lo più non ascoltati) lo Spirito Santo taglia fuori i rami secchi improduttivi, cioè le chiese dormienti o apostate assieme ai loro rappresentanti, e agisce in prima persona chiamando direttamente le anime.

 

Sempre più le chiese si trovano davanti persone quasi pronte al battesimo, cuori in cui “altri hanno già lavorato”, in cui manca solo un ultimo piccolo passo decisivo: quello della presa di coscienza di un cambiamento interiore forse  già avvenuto. Gli “altri che vi hanno lavorato” sono le compunzioni graduali, gli stimoli, i pungoli dello Spirito Santo, diretti o per mezzi di varie persone o fatti armonizzato da Dio.

 

Ai responsabili delle chiese attuali non resta che fare due cose: la prima (se necessario),  “tirare fuori” da queste persone le  esigenze della loro anima già pronta e fare in modo che questa possa armonizzarsi con il ragionamento; la seconda, come disse Pietro davanti a Cornelio: "Allora Pietro disse: «C'è forse qualcuno che possa negare l'acqua e impedire che siano battezzati questi che hanno ricevuto lo Spirito Santo come noi?» E comandò che fossero battezzati nel nome di Gesù Cristo" (Atti 10:47-48)

 

Purtroppo però, se le anime toccate dallo Spirito di Dio sono sempre più pronte (lode a Dio!), non si può dire lo stesso per alcuni responsabili delle chiese. Alcuni di questi pastori o anziani, pigri nell’abitudine, sottomessi alle tradizioni anacronistiche, rallentati e guidati dalle gerarchie ecclesiastiche e dalla loro prudenza umana, credendo di fare bene nella loro prudenza, gestiscono le chiese come possessi personali. Ad esempio valutano se concedere i battesimi oppure no secondo i loro canoni dottrinali. Pure se spinti da buone intenzioni, spesso questo si traduce in un “controllo delle opere” invece di gioire della grazia della fede. A volte il battesimo assomiglia a una specie di iniziazione per entrare in quella specifica chiesa, diversa da quell’altra e da quell’altra ancora. Non è raro che alcune chiese evangeliche chiedano un nuovo battesimo evangelico anche a chi è già stato battezzato da adulto in un’altra chiesa evangelica!

 

Fortuna che non sono tutti così. Ci sono molte chiese e pastori veramente illuminati che non valutano tanto il perché uno si venga a battezzare (i motivi apparenti possono essere tanti) quanto il fatto che Gesù li attrae e che essi Lo seguono. Ce ne sono molti di pastori e anziani così che meritano la nostra fiducia. Cerchiamoli e camminiamo con loro finché sia bene.

 

E’ invece ai responsabili legalisti delle chiese che il Signore chiede di fare un salto di qualità, di andare oltre certi aspetti tradizionali, esteriori e di badare più alla sostanza.

 

Ma quel è la “sostanza” da considerare in noi stessi e per esempio in chi ci viene a chiedere notizie sul battesimo?

 

(continua)

 

 

 

NOTE

(1) Ricordo i due fascicoli già pubblicati:

a) "PARLIAMO DEL BATTESIMO"  - di RR - 27-10-13 - PARLIAMO DEL BATTESIMO. PERCHÉ È GIUSTO FARLO? - IMPEDIMENTI AL LIBERO CAMMINO CRISTIANO - IL BATTESIMO NON E’ SOLO UN GIORNO DI FESTA...  - VORREI BATTEZZARMI CON GLI EVANGELICI, PERO' LA MIA FAMIGLIA E' CATTOLICA E SI CREEREBBERO INCOMPRENSIONI - CHE NECESSITA’ C’E’ DI FARLO COSI’? ... - UNO PUÒ SCEGLIERE COME BATTEZZARSI? - E' PROPRIO NECESSARIA L'IMMERSIONE? Esempio di Naaman il siro - VOI PROTESTANTI... TANTO SOBRI INTELLIGENTI E MISURATI... E POI FATE IL RITO DEL  BATTESIMO COSI'.. "RITUALE"! - SE IL BATTESIMO E' SOLO UN SIMBOLO, PERCHE' VOI EVANGELICI LO FATE IN MODO TANTO SPETTACOLARE? - FORME MENTALI DI BATTESIMO CRISTIANO- Quale il sentimento prevalente tra tradizione, compiacenza, devozione, ragione, unione?

b) CHIESA E BATTESIMO - (TRATTO DA: PRIMA RACCOLTA DI APPUNTI  VERSO L'ESPANSIONE SPIRITUALE - 1989-1994  Rev.3  -  PARTE  VIII -  di Renzo Ronca - 3-3-14) - MERAVIGLIOSE OPERE DEL PASTORE GESÙ DA NOI UOMINI ROVINATE: CHIESA, BATTESIMO - CHIARIMENTI SUL CONCETTO DI "CHIESA"  - CHIESE COME ORGANIZZAZIONI LIMITANTI - L'AUTONOMIA LOCALE DELLE CHIESE - ABBIAMO CHIESTO LO SPIRITO SANTO?  CAUTELA SUI BATTESIMI - BATTESIMO DA VICINO (1 parte) - BATTESIMO DA VICINO (2 parte)

 

(2) Vedi in “IL RAPIMENTO ARRIVA A PASSI DA GIGANTE” (http://www.ilritorno.it/ULTIMI-TEMPI/123_EV-OG-3_21-terz-punt.htm)

(3) “All'inizio del XX secolo le chiese evangeliche contavano circa 50 milioni di fedeli. Oggi [l’articolo è del 26 dicembre 2011] sono mezzo miliardo: in un secolo, sono riuscite a… conquistare il mondo, e non sembrano volersi fermare. In tutti i continenti queste chiese stanno infatti facendo ombra alle religioni tradizionali, ma nel contempo aprono nuovo orizzonti al cristianesimo: basti pensare che negli ultimi anni circa 100 milioni di cinesi si sono convertiti. La Svizzera non fa eccezione e gli evangelici stanno registrando una forte progressione. Come altrove, la corrente più seguita è quella pentecostale, proveniente dagli Stati Uniti e focalizzata sui miracoli e sul ruolo di Dio nella vita quotidiana.” “Tra le chiese evangeliche vi sono comunque differenze importanti: quelle più carismatiche – per esempio l'International christian fellowship – sono in forte crescita, mentre quelle più "classiche" e conservatrici sono stabili oppure in calo” [studio del Fondo nazionale svizzero] [fonte: “Il boom evangelico tocca pure la Svizzera” swissinfo -  http://www.swissinfo.ch/ita/il-boom-evangelico-tocca-pure-la-svizzera/31829114]

 

 

pag seguente  -   Indice rifless. bibliche    -   Home

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE