Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

 

IL DIAVOLO PUO’ ENTRARE IN CHIESA? - P. 4- Una tecnica satanica attualissima: il “gioco d’anticipo”

 di Renzo Ronca - (31-10-14) - 10-5-17

 

 

 

Già accennammo a questa tecnica del “gioco d’anticipo” satanico quando parlammo del ritorno di Gesù, vi ricordate? (1)

Ora allarghiamo il discorso fino a coinvolgere le chiese stesse.

 

Faccio un esempio semplicissimo: immaginiamo di essere dieci persone attorno ad un tavolo per una bella cena dove vengono portati dei dolci. I dolci, buonissimi, sono stati preparati numerati, ovvero uno per ciascuno; però si da il caso che una delle persone presenti ne abbia già rubato e mangiato uno.

Quando portano il piatto grande con tutti i dolci non si vede subito che ne manca uno, però il ladro (il diavolo) lo sa bene; sa anche che prima o poi verranno fuori domande e probabilmente una indagine e che lui sarà scoperto e che sarà cacciato dalla tavola. Cosa può fare allora per non farsi scoprire?

Ha diverse possibilità perché giocando d’anticipo ha più tempo più acutezza degli altri e il “fattore sorpresa” è determinante: L’ingannatore, conoscendo le reazioni degli altri su cui si è documentato bene, giocando d’anticipo è proprio lui che denuncia la mancanza di un dolce! In questo si mostra interessato alla soluzione del mistero. Logica vuole che sia lui –il primo ad essersi accorto con grande stupore che mancava un dolce- a proporre e coordinare le “indagini” sul ladro di dolci. Se questo ingannatore è svelto ed intelligente a sfruttare le reazioni emotive degli altri, nessuno farà opposizione perché, dal furto alla direzione delle indagini, non ci sarà tempo in mezzo in cui gli altri potranno porsi delle domande. Infatti la procedura sarebbe:

 

1-consapevolezza che c’è manca un dolce;

2- sorpresa, prime domande: dimenticanza? Errore? Furto? 

3-consapevolezza del furto; 

4- indagare obiettivamente seguendo il percorso del dolce… 

 

Invece con questo gioco d’anticipo -cioè denunciando lui il furto- l’ingannatore “brucia” questi  passaggi ed ottiene questi vantaggi importanti:

 

1-l’ingannatore agisce, prende l’iniziativa;

2-sposta subito i sospetti da se stesso e li lascia tacitamente sugli altri;

3-gli altri non agiscono liberamente ma “seguono” “reagiscono” a diversi input dell’ingannatore

4-l’ingannatore dosando astutamente i suoi input nel tempo e nell’intensità riesce a manipolare i processi mentali degli altri cercando di portarli a conclusioni sbagliate o del tutto “fuori tema”.

 

Ora che abbiamo capito la tecnica ed i vantaggi dell’ingannatore nell'esempio dei dolci, avviciniamoci alle chiese e vediamo come in questo ambito l’ingannatore potrebbe usare la stessa tecnica.

 

Facciamo l’ipotesi che ci sia una chiesa già contaminata da alcune falsità sataniche; per esempio immaginiamo una chiesa che evochi regolarmente gli spiriti dei morti (che poi sono gli stessi spiriti maligni). Noi come cristiani dovremmo sapere che è peccato farci degli idoli ed evocare spiriti maligni. Tuttavia non si sa come, supponiamo che la chiesa aperta agli spiriti maligni esista e sia proprio, guarda caso, uno dei nostri dieci invitati a cena.

 

L’ingannatore che evidentemente sa come controllare questa chiesa, sa anche che “avendo già mangiato il dolce” sarà scoperto e perderebbe non solo la cena ma anche la chiesa stessa dove si è accomodato in un trono come fosse un dio; ed allora cosa fa? Denuncia subito l’esistenza di un ladro truffatore ingannatore dicendo pressappoco così:

-Ehi! Guardate che il diavolo esiste! Lui è uno che inganna gli uomini. Ve lo ricordo io che lui esiste! Bisogna che stiamo tutti attenti e... anzi! Teniamone conto quando facciamo le nostre preghiere, avanti, preghiamo insieme...  [e magari fa una preghiera sommando sacro e profano, mettendo oltre a belle frasi anche le evocazioni agli spiriti dei morti]-

Naturalmente si guarderà bene dal dire che le preghiera di quella chiesa sono idolatriche o hanno spunti spiritistici e satanici, ma avendo preso l’iniziativa sugli altri nove invitati, cioè il primo posto in tavola, scaglia l’opinione comune contro una immagine parziale del “diavolo cattivo”, sdoppiandola da se stesso, come se quella preghiera potesse esorcizzarlo facilmente. In questo modo nessuno intuisce che il diavolo è proprio il regista di questa denuncia pubblica. I risultati principali di questa mossa d’anticipo sono almeno due:

 

1-questa chiesa apostata del nostro esempio riesce a rimanere in piedi, non solo, ma riesce ad essere il “centro tavola” degli altri invitati (le  altre chiese) e a gestire un potere, un ruolo di primo piano globale;

2-l’ingannatore, lungi da essere individuato, continua ad esercitare i suoi inganni e se possibile cerca di “prendere nell’inganno” anche le altre chiese.

 

Chiesa apostata e sua espansione nel mondo

 

Se la chiesa ipotetica di cui nell’esempio sopra volesse portare il messaggio fuorviante al mondo come farebbe?

E’ davvero semplice: il megafono di oggi sono i mass media e l’ambiente è tutto il mondo. Il mondo (“villaggio globale”) è diventato raggiungibile ed influenzabile in tempo reale, in modo relativamente facile (2). La chiesa idolatrica ipotetica non dovrebbe fare altro che gestire i microfoni e le telecamere sul mondo, essere sempre presente magari con dei canali televisivi o spazi giornalieri nei TG più incisivi a fine settimana, e poi twitter, facebook, ecc  e, conoscendo (tecniche di sondaggio) gli umori e gli spirito degli uomini, ANTICIPARLI  per depistare eventuali scoperte della verità.

 

Tuttavia chi è davvero in Cristo non faticherà a cogliere contraddizioni di fede; cioè sentire una denuncia contro il diavolo e poi vedere che chi lo denuncia fa delle cose sataniche (come per esempio mettere il mondo nella mani di una persona morta, magari una donna; che spirito sarà quello della persona morta che sembra guidare già questa ipotetica chiesa e che vorrebbe guidare il mondo? Ditelo voi. Io so solo che non è lo Spirito di Dio)

 

 

 

 

 

 

NOTE 

(1)”L’INGANNATORE CI CONFONDE IN PREVISIONE DEL RITORNO DI GESU’ - GIOCARE D’ANTICIPO: UNA TECNICA SCORRETTA, SORPRENDENTEMENTE SEMPLICE, PER IMPRIGIONARE L’ATTENZIONE E MANIPOLARE LE VERITA’” in http://www.ilritorno.it/ULTIMI-TEMPI/93_anticip-UT2.htm

 

(2) Oggi esistono infinite agenzie del tipo “spin doctor”, “media training”, “preparatori strategie mediatiche” “curatori dell’immagine” “personal branding e public speaking, ecc in grado di esercitare quella che è divenuta una sofisticatissima scienza della propaganda e della manipolazione psicologica delle persone.

 

pag precedente  -  pag seguente  -  Indice rifless. bibliche   -  Home 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE