Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

IL DIAVOLO PUO’ ENTRARE IN CHIESA?

-Definiamo quale “chiesa” - p.3 - di Renzo Ronca - (31-10-14)- 9-5-17

 

 

 

 

 

Prima di rispondere alla domanda “Il diavolo può entrare in chiesa?” chiariamo di quale chiesa stiamo parlando:

 

Nel mondo ci sono moltissime “chiese” (minuscolo) cristiane, grandi e piccole. Sono di tre confessioni: cattolica, ortodossa e protestante (queste ultime si suddividono in moltissime altre chiese/denominazioni autonome). 

 

Poi c’è la “Chiesa” (maiuscolo) che è costituita da TUTTI I SALVATI e sarà la “Sposa” di Gesù, e verrà rapita in cielo prima del millennio. Questa Chiesa non ha aggettivi qualificativi e nessun uomo sa con esattezza da quanti credenti è composta né dove sono, solo Dio lo sa.

 

Quando parliamo della chiesa (minuscolo) in senso generico allora intendiamo una organizzazione gerarchica religiosa gestita dall’uomo.

 

Quando invece parliamo della Chiesa (maiuscolo) intendiamo la Famiglia di Dio guidata dallo Spirito Santo.

 

La prima (chiesa minuscola, gestita dall’uomo) può facilmente “apostatare” cioè distaccarsi, rinnegare la fede originaria solo in Dio.

 

La seconda (Chiesa maiuscolo gestita dallo Spirito di Dio) è difesa e protetta da Dio stesso contro ogni genere di male.

 

Ovviamente se voi chiedete ai fedeli o ai dirigenti di una qualsiasi chiesa che ha apostatato, il perché del loro abbandono della fede originaria nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo, vi risponderanno male perché nessuno di loro ammetterà mai di essersi allontanato dalla fede. Tuttavia le chiese apostate esistono e sono grandi e piccole. Esse hanno lasciato entrare idolatrie nella loro casa: non solo peccati specifici dei loro dirigenti (adulteri, omosessualità, pedofilia, ecc), ma idolatria vera e propria (adorare pregare creature invece del Creatore), aperture alla politica, agli interessi economici, appoggio alle lobby di potere, aperture al satanismo superiore, ecc.

Quasi sempre i fedeli delle chiese apostate non si rendono conto di trovarsi in queste gravissime ambiguità spirituali che sono in obbrobrio a Dio (e questo si può capire) ma si ostinano a non voler riflettere e a non uscire dal peccato (e questo si capisce meno).

 

Una volta chiarito questo punto sarà facile ora dare la risposta del nostro titolo: “IL diavolo può entrare in chiesa?”

 

Se si tratta di una organizzazione umana (la chiesa tal dei tali..) allora SI, il diavolo non solo può entrare ma spesso lo ha già fatto subdolamente e la controlla; infatti dice: “Ma lo Spirito dice esplicitamente che nei tempi futuri alcuni apostateranno dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demòni” (1Timoteo 4:1)

 

Se si tratta della Chiesa di Dio guidata dallo Spirito Santo, allora no. Il diavolo non può scavalcare Dio stesso.

 

Cosa fare allora per stare nella Chiesa di Dio?

Il singolo credente se vuole veramente sapere di quale chiesa fa parte, la chiesa dell’uomo o la Chiesa di Dio, ha un solo modo: non deve ascoltare gli uomini ma pregare Dio e leggere la Bibbia con l’aiuto dello Spirito Santo. La BIBBIA meditata serenamente senza fanatismo sarà il termine di paragone per stabilire la verità.

IN questa lettura/meditazione regolare e continua dell’Antico e Nuovo Testamento, è possibile che si evidenzieranno un poco alla volta delle contraddizioni tra la Scrittura e la dottrina della chiesa che si sta frequentando. Saper sciogliere questi nodi e seguire la verità biblica è appunto il compito di ogni credente. Il credente infatti è credente di Dio prima che di una denominazione religiosa e se ha coraggio onestà e sano discernimento, saprà come comportarsi di fronte a possibili contraddizioni tra quello che dice Dio e quello che a volte fanno certe chiese.

 

 

Vediamo adesso una tecnica relativamente nuova usata da Satana per parlare al mondo attraverso la chiesa apostata.

(continua)

 

 

pag precedente  -  pag seguente  -  Indice rifless. bibliche   -  Home 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE