Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

LA BIBBIA: CONTENUTI RIVESTITI DI PAROLE DIRETTAMENTE DA DIO

di Renzo Ronca - 30-10-14-h.16,15- (Livello 3 su 5) p.2

 

 

 

 

 

Abbiamo già parlato della Bibbia come Scrittura fondamentale indispensabile per chi è credente (1).

Non basta leggere la Bibbia per capire (so di atei che la conoscono meglio di me) occorre SPERIMENTARE lo spirito d’insieme che la pervade che l’avvolge, così come avvolge il nostro cuore che si rinnova di giorno in giorno per mezzo delle verità in essa contenute.

 

Dio quando parla a Mosè, ai profeti, a noi, è come se consegnasse dei contenuti rivestiti di parole:

“….e mi sarete un regno di sacerdoti, una nazione santa". Queste sono le parole che dirai ai figli d'Israele». (Esodo 19:6)

 

Dio “incide”, “scrive” la Sue Parole prima realmente su delle pietre (2) e poi spiritualmente dentro in nostri cuori che da pietra diventeranno di carne (3).

 

La Bibbia (AT + NT) per noi cristiani è un insieme perfetto perché è l’espressione suscitata da Dio stesso che è perfetto. Dio stesso è l’autore perfetto dei contenuti della Bibbia; contenuti suscitati in uomini imperfetti, che la esprimono coi loro limiti le loro personalità umane, ma lo Spirito che unisce l’insieme di quelle parole di vita, cioè i contenuti di Dio, non ha limiti (4) e vivifica chi in quelle parole si immerge.

 

La Bibbia è come il disegno, il progetto meraviglioso dell’Architetto celeste visto dalla prospettiva giudaica. Una casa sublime in cui ogni singolo mattone è legato e perfettamente unito all’altro e di nessun mattone si può fare a meno. Il progetto di Dio, che è la vita dell’uomo e delle altre creature nell’eternità, va visto in blocco, nel suo insieme. La Bibbia è l’unione di ogni singolo insegnamento in cui non vi è contraddizione. La verità di tutte le cose sta NELLA SOMMA di ogni piccola verità contenuta nella Bibbia (5). La Parola di Dio espressa nella Bibbia è stabile per sempre, per l’eternità (6).

 

Cari amici che leggete, se tra voi c’è ancora qualcuno che pensa di essere cristiano ma non crede nella Bibbia o ne prende solo delle parti e ne tralascia delle altre, allora sappia che la sua fede è “manipolata” già in partenza; per cui è illusoria.

Non credere all’esistenza del diavolo per esempio (o dargli un significato simbolico-intellettuale) è una manipolazione psicologica ad opera di una creatura spirituale realmente esistente.

(continua)

 

 

 

NOTE 

(1) "CREDO IN DIO, LA BIBBIA NON SERVE": GIUSTO O SBAGLIATO? - NON SI PUO' CREDERE IN DIO SENZA CREDERE ALLA BIBBIA. MA PERCHÉ? (Livello 3 su 5) – in http://www.ilritorno.it/studi_bibl/198_xche-solo-Bibb.htm  più le correlazioni in esso contenute.

 

(2) Non c’è nella storia dell’uomo un altro episodio in cui Dio stesso SCRIVE DIRETTAMENTE e consegna all’uomo  la sintesi di un patto espressa in parole:

“Il SIGNORE disse a Mosè: «Sali da me sul monte e fèrmati qui; io ti darò delle tavole di pietra, la legge e i comandamenti che ho scritto, perché siano insegnati ai figli d'Israele» (Esodo 24:12);

“..9 Quando io salii sul monte a prendere le tavole di pietra, le tavole del patto che il SIGNORE aveva stipulato con voi, io rimasi sul monte quaranta giorni e quaranta notti, senza mangiare pane né bere acqua; 10 il SIGNORE mi diede le due tavole di pietra, scritte con il dito di Dio, sulle quali stavano tutte le parole che il SIGNORE vi aveva dette sul monte, parlandovi dal fuoco, il giorno dell'assemblea. 11 Fu alla fine dei quaranta giorni e delle quaranta notti che il SIGNORE mi diede le due tavole di pietra, le tavole del patto.” (Deuteronomio 9:9-11);

“..Egli vi annunciò il suo patto, che vi comandò di osservare, cioè i dieci comandamenti, e li scrisse su due tavole di pietra” (Deuteronomio 4:13)

 

(3) “ 2 La nostra lettera, scritta nei nostri cuori, siete voi, lettera conosciuta e letta da tutti gli uomini; 3 è noto che voi siete una lettera di Cristo, scritta mediante il nostro servizio, scritta non con inchiostro, ma con lo Spirito del Dio vivente; non su tavole di pietra, ma su tavole che sono cuori di carne” (2 Cor 3)

 

(4) “Ho visto il limite di ogni cosa perfetta, ma il tuo comandamento non ha alcun limite” (Salmi 119:96)

 

(5) “La somma della tua parola è verità; e tutti i tuoi giusti decreti durano in eterno” Salmi 119:160

 

(6) “La tua Parola, o Dio, è eterna, è stabile nei cieli.”(Salmo 119:89).

 

 

 

pag precedente  -  pag seguente  -  Indice rifless. bibliche   -  Home 

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE