Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

 

Uno spazio nel giornale a disposizione di chiunque, gratuitamente, purché di contenuto cristiano.

Potete  mandare il vostro pensiero, piccoli studi, richiedere preghiere, dare notizie di cronaca, mandare foto, poesie, fatti, racconti, commentare con serietà quello che volete. Sono esclusi gli anonimi. Ognuno è responsabile di quanto scrive. L'Associazione PIC declina ogni tipo di responsabilità. E-mail: mispic@email.it

 

 

E' difficile vedere il volto di Cristo in coloro che ci fanno del male

 

Ho trovato questo scritto di un anonimo, mi sembra molto bello ed educativo (Gino)

 

E' difficile vedere il volto di Cristo in coloro che ci fanno del male,
in coloro che ci deridono, che ci sfruttano, che approfittano di noi!
E' difficile vedere il volto di Cristo, ma Cristo è morto
anche per loro, Cristo ha dato il suo sangue anche per loro!
E' facile vedere il volto di Cristo nei poveri, 
negli emarginati, nei sofferenti,
in coloro che sono stati meno fortunati di noi,
magari nei poveri dell'Asia o dell'Africa, lontani da noi,
situazioni che a volte liquidiamo con una offerta
che sa di ipocrisia e di sufficienza...
Cristo è morto per tutti, buoni e cattivi,
belli e brutti, bianchi e neri, uomini e donne.
Cominciamo a vedere il suo volto nelle persone che ci stanno vicine:
nel marito, nella moglie che a volte non ci capisce e ci contesta;
nei figli che fanno di testa loro, nella suocera che non è mai contenta,
nel compagno di lavoro che appena può ci rifila qualche pratica
che spetterebbe a lui, nel vicino di casa che ci spia su tutto quello che facciamo. 
Vedere in essi Gesù stesso, ci aiuterà ad amarli
così come sono, senza pretendere di cambiarli, ma
profondamente cambiando noi, il nostro modo di
vedere le cose, di giudicare, di imporre il nostro punto di vista.
Questo allenamento ci aiuterà a riconoscere Cristo anche in coloro che
ci "stanno stretti" e sopratutto a non spaventarci quando un giorno,
in Paradiso, lo rivedremo veramente, nel volto
di tutti coloro che abbiamo incontrato nella nostra vita.

 

Indice "spazioaperto" - Home

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE