Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

 

VERONA: LA DIFFICILE(?)  RICHIESTA DI UNA CARA SORELLA COSTRETTA SU UNA CARROZZINA CHE VORREBBE PREGARE ASSIEME AD ALTRI FRATELLI

(Cerchiamo di non confondere la preghiera fraterna con il proselitismo dottrinale)

 

Molto spesso non ascoltiamo le richieste di chi ci parla, ma ci comportiamo seguendo delle modalità di “reclutamento” di evangelizzazione con chiunque - possibile che non ci sia nessuno a Verona capace solamente di pregare assieme a questa cara sorella, senza aggiunte, senza giudizi, senza aspettative dottrinali?

 

Mail di Matilde:

Nel momento in cui in passato ho cercato di avvicinarmi ad una chiesa, dopo un po' sono stata costretta ad allontanarmi per varie ragioni. Mi sono sentita spesso accusata di abbandono dall' adunanza; di voler fare la cristiana fai da te.  Ho accettato tutto: giudizi e critiche cercando nel frattempo di non allontanarmi da Dio. Ma la sofferenza per l' isolamento e per il giudizio c'è,  non si può negare.  Probabilmente il celebrare il culto con altri fratelli può dare forza e gioia; l'incontro  e il dialogo con gli altri  aiuta a crescere; ma a me tutto questo non è accaduto e me ne dispiace.  Ho dovuto constatare con gran rammarico che era più facile essere giudicata per la propria situazione familiare (sono divorziata),  per portare qualche anellino, perché mi ero tinta i capelli... invece che per le cose buone che portavo dentro di me.

Ogni chiesa si è creata degli schemi e l' essenziale non è più la fede, l'amore per il prossimo, ma osservare quelle regole. Il risultato è un'idolatrare il pastore e ciò che afferma, finendo così per spostare lo sguardo dal Signore.

Dicono che non si può essere  buoni cristiani se ci si rifiuta di appartenere ad una chiesa perché la chiesa è la sposa di Cristo. Ma anche qui mi sorgono dubbi: quante spose allora avrebbe il Signore?  Forse è bene fare un po' di chiarezza: La parola Chiesa deriva dal greco  Ekklesia che significa "Assemblea", "gruppo", "riunione" e certamente non si riferisce ad un edificio fatto di mattoni e tegole bensì ad un gruppo di persone radunate ad adorare Dio e mettere in pratica gli insegnamenti di Cristo.

:-<<Il Signore del cielo e della Terra non abita in templi costruiti da mani d' uomo>> ( Atti 17:24). Dire  la  Chiesa di Cristo equivale a dire l'insieme di persone che seguono Cristo, che sono DI Cristo. Tutto ciò che nel corso dei secoli l' uomo ha aggiunto (modelli, dottrine, pratiche) non  appartiene più al Signore.

Io desidererei pregare con altri fratelli ma vorrei che si limitassero a questo. Invece ogni fratello che è venuto a trovarmi  purtroppo si è sempre sentito in dovere di appesantire la mia vita (già pesante ve lo assicuro) aggravando i doveri, entrando nel mio vissuto, facendomi pesare passato e presente… 

Sarebbe meraviglioso invece poter pregare e studiare la Bibbia con fratelli e sorelle   senza  dover per forza appartenere ad una  delle  tante  organizzazioni ecclesiastiche!

 

Breve commento

Cari lettori e cari fratelli di Verona, Lasciando a Dio il compito di giudicare sull’eventuale passato di Matilde (e quello vostro o nostro)  è possibile che in quella zona non ci sia qualcuno in grado di fare ogni tanto una preghiera insieme a lei? Voi avete sentito questa sua richiesta: vuole pregare dividere la preghiera coi fratelli. Tutto qui.  Secondo voi non si può pregare con una credente, battezzata da molti anni, che ha il solo “torto” di non voler entrare ufficialmente nella vostra o in altre chiese “ufficiali”? Vi invitiamo a farvi avanti come fratelli sinceri che offrono parte del loro tempo a fondo perduto, senza aspettarsi nulla in cambio, senza porre condizioni del tipo: “vengo a pregare con te, però segui le regole della nostra chiesa… fai questo e quest’altro…”. Vi invitiamo a fare i fratelli cristiani veri, senza indossare la divisa del team di reclutamento dottrinale. Coraggio! O la fratellanza è solo quella dietro le sedie della stessa denominazione?

 

 

(se qualcuno volesse contattare la sorella Matilde ci può scrivere in redazione a questo indirizzo volontaripic@email.it )

 

 

 

Indice "spazioaperto" - Home

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE