Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

ESISTE LA VERA CHIESA? – (Parte 1)

La difficoltà delle brave persone che per vari motivi si sentono smarrite

Di Renzo Ronca – 26-1-10

 

[foto di elmar in fotoantologia.it]

 

 

Meglio dirlo subito: secondo me la vera chiesa perfetta non esiste sulla terra. Esiste però la “Chiesa-sposa-di-Cristo” composta da persone che Lui stesso si è scelto, le quali si stanno purificando in attesa del ritorno dello Sposo-Gesù che la rapirà.

Questa “Chiesa-sposa-di-Cristo” che chiameremo semplicemente “Chiesa” (con la lettera maiuscola), raccoglie in sé persone scelte da Dio in denominazioni cristiane diverse; denominazioni o “chiese” (con la lettera minuscola) fatte dall’uomo, che a volte, purtroppo, confondono i credenti dando con le loro polemiche una cattiva testimonianza a quelli di fuori che non conoscono il Cristo.

Nelle chiese attuali infatti, possiamo trovare due opposti: certi atteggiamenti dottrinalmente “duri” nell’applicazione della legge, tanto da sembrare integralisti e certi comportamenti fin troppo liberi, tanto da diventare “libertini”, che arrivano perfino a scandalizzare i fedeli più sensibili. Alcuni di questi fuoriescono dalle comunità non sapendo più dove andare. A loro va il nostro pensiero ed il nostro affetto in questo momento.[1]

Se non si comprende che la chiamata di Dio è principalmente individuale e si identifica in un incontro con Gesù da sperimentare in una nuova nascita, “l’appartenenza” a questa o quella chiesa sarà inutile, perché non è dalle chiese fatte dall’uomo che noi dipendiamo, né dobbiamo dipendere. Al contrario è la persona “nata di nuovo” che costituisce e dà carattere alla “Chiesa”. E’ il nostro rinnovamento personale guidato dallo Spirito Santo che viene portato in una riunione di fratelli e la costituisce come parte della “Chiesa” totale, invisibile eppure già presente sulla terra.

Alcune di queste persone si possono conoscere direttamente già adesso in chiese e denominazioni benedette e guidate dallo Spirito di Dio, moltissime altre invece non si potranno conoscere adesso, perché presenti in tante altre parti del mondo, tuttavia esistono, ci sono, e un giorno saranno tutte nella stessa Chiesa-Famiglia di Dio.

Questo è il primo pensiero che deve avere un credente quando si sente solo e non si ritrova più nella chiesa di appartenenza: esci subito dalla crisi, sappi che non sei solo, sappi che Dio in ogni tempo ha mantenuto sempre “un rimanente” puro di persone salvate, che Lui steso ha purificato e guidato; ed in questo rimanente ha messo anche te, salvato, amato, parte della Sua vera Chiesa! 

“Non sapete ciò che la Scrittura dice a proposito di Elia? Come si rivolse a Dio contro Israele, dicendo: «Signore, hanno ucciso i tuoi profeti, hanno demolito i tuoi altari, io sono rimasto solo e vogliono la mia vita»?  Ma che cosa gli rispose la voce divina? «Mi sono riservato settemila uomini che non hanno piegato il ginocchio davanti a Baal».  Così anche al presente, c'è un residuo eletto per grazia”. (Romani 11:2-5)

 

Puntata successiva

 

 

 

Correlazioni:

ACCENNI DI MEDITAZIONE SULLA “CHIESA”

 

 indice studi e riflessioni - Indice riflessioni in pillole   -   Home

 


[1] Tralasciamo ovviamente quella categoria di persone ribelli, polemiche e sempre scontente che vagano di chiesa in chiesa incapaci di essere umili. Il riferimento invece è solo per quelli che vengono involontariamente feriti da errati comportamenti o insegnamenti di alcune chiese.

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE