Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

SAPIENZA E INTELLIGENZA

-di Renzo Ronca - 5-8-16 - h. 16,30-

 

Pensavo alla sapienza e all’intelligenza.

Per capirne il significato più profondo ho cercato spiegazioni di studiosi importanti… però… devo dire che tutte quelle belle definizioni mi hanno solo confuso.

Forse ragiono in modo ignorante e semplicistico però penso questo: credo di avere una intelligenza normale come tante altre persone; eppure con la mia “normale” intelligenza arrivai a metà della vita pensando che vivere non valeva la pena. Poi si è rivelato il Signore in me ed ecco che la “normale” intelligenza ha cambiato obiettivo, come se avesse scoperto un deposito nel cuore che prima non conoscevo, un motivo per cui tutto sommato era giusto vivere. Questa è la sapienza, secondo me, cioè un dono di Dio, una parte di Sé che ci viene rivelata, messa a disposizione per indicarci delle cose importanti e vere. Come se la memoria fosse liberata da un muro e potesse accedere a cose preziose che riguardano: l’esperienza, l’amore, il futuro, lo considerazione di noi stessi… il sapere che tutte le cose stano al loro posto ed hanno un senso...  Sembra un deposito appena intravisto come quando ti immergi nell’acqua salata di un mare pieno di colori… lo vedi che sta lì, uno scrigno di pietre preziose... però devi ogni tanto risalire dalle profondità per respirare, perché quel tesoro rimane sommerso e tu sei ancora sulla terra.

Non è solo la Bibbia questo tesoro, ma è soprattutto l’esperienza della Bibbia stessa che lo Spirito Santo mi viene a donare. Non solo a me. Lo Spirito Santo quando ci apre il cuore ci dona una “esperienza” di quella sapienza che ha ispirato i profeti, i salmisti, gli evangelisti…  E’ un deposito che sembra ardere di bellezza e di timore nel nostro cuore. Questa rivelazione sposta tutto il nostro piccolo sapere convincendolo di essere inserito in un Sapere più ampio, una Sapienza che costituisce lo stesso pensiero creativo di Dio.

E’ qui allora che la nostra “normale” intelligenza diventa speciale. Essa elabora lo stesso come prima, ma avendo degli input perfetti -perché vengono in regalo da Dio vivo che è perfetto-  elaborano con timore reverenziale in un’altra direzione: non più verso la morte, ma verso la vita eterna, come la intende il Creatore nostro.

 

   Indice riflessioni in pillole   -   Home

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE