Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

BASTEREBBE FIDARSI DI CHI CI AMA

di M. V. 9-11-2015 - h.14,45

Ebrei 12:9 Inoltre abbiamo avuto per correttori i nostri padri secondo la carne e li abbiamo rispettati; non ci sottometteremo forse molto di più al Padre degli spiriti per avere la vita? 10 Essi infatti ci correggevano per pochi giorni come sembrava loro opportuno; ma egli lo fa per il nostro bene, affinché siamo partecipi della sua santità. 11 È vero che qualunque correzione sul momento non sembra recare gioia, ma tristezza; in seguito tuttavia produce un frutto di pace e di giustizia in coloro che sono stati addestrati per mezzo di essa.

 

 

Chi di noi, andando avanti con l’età e con l’esperienza di vita non si è mai detto la fatidica frase “I miei genitori me lo dicevano sempre da bambino e avevano ragione”.

 

Capita di fare questa riflessione molto più spesso proprio quando si diventa genitori e ci si trova a dire le stesse cose ai propri figli che, ovviamente, non ascoltano, come abbiamo fatto noi del resto al loro posto tanti anni fa.

 

Eppure basterebbe fidarsi delle persone che ci amano che, sapendone più di noi per esperienza e conoscenza, vogliono solo evitarci sofferenze inutili.

 

In contrapposizione, i consigli delle persone che non ci amano vogliono che si soffra magari delle stesse sofferenze che hanno patito loro, nel tentativo di tirarci giù e portarci più in basso, ed è proprio a queste che tendenzialmente diamo retta.

 

L’essere attirati dai cattivi consigli e dalle brutte frequentazioni è una condizione che sperimenta ogni adolescente in contrapposizione proprio ai consigli amorevoli dei propri genitori.

 

Il nostro io spirituale ha un Padre nei cieli che, tramite la sua Parola e l’azione dello Spirito Santo, ci da consigli di vita eterna, ci corregge quanto è necessario dandoci prove misurate alle nostre forze e tutti gli strumenti  per superarle.

 

Ascoltiamo lo Spirito, accettiamo la correzione con fede, mortifichiamo il nostro orgoglio per non trovarci a riconoscere la verità quando ormai è troppo tardi.

 

Apriamo le braccia a Chi ci ama da sempre e per sempre, accettiamo le prove che il Signore ci darà per il nostro vero bene senza lamentarci delle circostanze producendo così frutti di pace e giustizia a Lui graditi.

 

 

 

 

 

 Indice riflessioni in pillole   -   Home

 

per partecipare scrivi a mispic2@libero.it

 

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE