Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

“RIVESTITEVI DELLA CORAZZA DELLA GIUSTIZIA”. (Efes 6:14b)

di Renzo Ronca - 25-5-15 - h. 8 - (livello 2 su 5)

 

 

 

 

 

“La giustizia qui è quella rettitudine del carattere, che è la miglior difesa del cuore contro gli attacchi del maligno. È il carattere santificato e nuovo che si produce soltanto nella comunione con Cristo.” (Comment. G. Luzzi)

 

Avere oggi rettitudine nel carattere è molto difficile per la straripante corruzione disonestà ingiustizia presente nel mondo. Rettitudine significa “essere retto in senso morale e intellettuale come probità e onestà, lealtà e sicurezza nel giudicare, coerenza nell’agire in conformità della legge morale” (Trecc.)

La difficoltà non sta tanto nel capirlo, quanto nell’applicarlo. Nelle corruzioni per es di tipo politico è molto in uso la frase: “…tanto lo fanno tutti… se anche non lo facessi anche io lo farebbe un altro…”, come se questo fosse una giustificazione alla disonestà.

Chi prova ad essere onesto in un mondo disonesto è visto male, ostacolato, deriso. Occorre molta forza e determinazione per restare fedeli ad un principio morale come l’onestà.  Chi non riesce ad alimentare con la speranza questa coerenza morale può finire nell’amarezza di una solitudine frustrante, che può a sua volta condurre ad uno stato depressivo in cui si odia un po’ tutto e tutti. Solo la forza che viene da una nuova nascita suscitata protetta e guidata dallo Spirito Santo può permetterci una certa integrità in un sistema così rovinato come quello in cui viviamo.

 

Quando il Signore riprese la redini della mia vita che si stava disfacendo ricostruì il mio carattere dall’inizio, partendo dalle basi della fede. Da una parte edificava dall’altra fasciava le mie ferite proteggendomi.

 

Il vivere terreno sarà una sfida continua per il cristiano, ma più riusciamo a mantenere questa integrità -che è simile a una parte del carattere di Dio stesso- e più saremo stabili, difesi dalle tentazioni del guadagno disonesto e contenti di noi stessi. Questo fare del nostro meglio per mantenerci integri onesti, ci darà una segreta contentezza che rafforzerà la stima in noi stessi perché avremo lottato per fare la volontà di Dio. Ed è bene spendere la vita terrena in questa direzione.

 

 

 

Indice riflessioni in pillole   -   Home

 

per partecipare scrivi a mispic2@libero.it

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE