Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

IL RIMANENTE FEDELE A DIO

 di Renzo Ronca - 10-3-10

 

Più volte il popolo eletto, allontanandosi dalla volontà di Dio e commettendo peccato, si è trovato in condizione di giudizio ed ha rischiato la completa estinzione. Dio però per amore del Suo Nome, ha sempre lasciato un rimanente per grazia.

Partiamo dunque dall’idea di un Dio che ama moltissimo l’uomo. Questo sembra scontato perché lo diciamo sempre, ma poi siamo sempre pronti ad incolparLo per quanto di brutto ci accade come se fosse una ingiusta punizione[1].  Dio ama l’uomo anche quando pecca, ma non potendo accettare il peccato, cerca di liberarlo, di farlo ragionare e di proteggerlo: lo amò già in Adamo quando essi si misero in condizione di dover essere allontanati dall’Eden, quando li rivesti di pelli.[2] Amò l’uomo al tempo del diluvio quando lasciò un seme in Noè e la sua famiglia.

Pensate al popolo d’Israele appena liberato dall’Egitto che viene portato nel deserto da Mosè: bastarono pochi giorni ed era tornato idolatra più di prima. Anche lì solo per amore il Signore lasciò un residuo.

Pensate alla disperazione di Elia quando si sentì solo e perseguitato; ma Dio gli rivelò che non era solo:

1 Re 19:18 Ma io lascerò in Israele un residuo di settemila uomini, tutti quelli il cui ginocchio non s'è piegato davanti a Baal, e la cui bocca non l'ha baciato (vedi anche Romani 11:4)

Isaia[3] dice al cap. 10:22 (vedi anche Romani 9:27-29):

Infatti, anche se il tuo popolo, o Israele, fosse come la sabbia del mare, un residuo soltanto ne tornerà; uno sterminio è decretato, che farà traboccare la giustizia.

Il concetto di “rimanente” indica allora una ristretta minoranza di persone che rimangono fedeli a Dio ed alla Sua Parola. Attraverso questo residuo fedele, come una rimanenza ereditaria, Dio compie il Suo piano di salvezza sulla terra.

Questo rimanente è presente anche oggi: 

Romani 11:5 - Così anche al presente, c'è un residuo eletto per grazia.

Di esso fanno parte in primo luogo i giudei convertiti a Gesù (oggi chiamati “ebrei messianici”); poi accanto a loro siamo anche noi, popoli esterni che in Cristo abbiamo creduto e siamo stati “innestati” su quella pianta benedetta, a patto che non ci insuperbiamo:

Romani 11:16 Se la primizia è santa, anche la massa è santa; se la radice è santa, anche i rami sono santi. 17 Se alcuni rami sono stati troncati, mentre tu, che sei olivo selvatico, sei stato innestato al loro posto e sei diventato partecipe della radice e della linfa dell'olivo, 18 non insuperbirti contro i rami; ma, se t'insuperbisci, sappi che non sei tu che porti la radice, ma è la radice che porta te. 19 Allora tu dirai: «Sono stati troncati i rami perché fossi innestato io». 20 Bene: essi sono stati troncati per la loro incredulità e tu rimani stabile per la fede; non insuperbirti, ma temi. 21 Perché se Dio non ha risparmiato i rami naturali, non risparmierà neppure te. 22 Considera dunque la bontà e la severità di Dio: la severità verso quelli che sono caduti; ma verso di te la bontà di Dio, purché tu perseveri nella sua bontà; altrimenti, anche tu sarai reciso. 23 Allo stesso modo anche quelli, se non perseverano nella loro incredulità, saranno innestati; perché Dio ha la potenza di innestarli di nuovo. 24 Infatti se tu sei stato tagliato dall'olivo selvatico per natura e sei stato contro natura innestato nell'olivo domestico, quanto più essi, che sono i rami naturali, saranno innestati nel loro proprio olivo.

Contro questo rimanente, fedele a Dio come la Sua sposa, come la Sua Chiesa, si accanisce la persecuzione di Satana:

Apocalisse 12:17

Allora il dragone s'infuriò contro la donna e andò a far guerra a quelli che restano della discendenza di lei che osservano i comandamenti di Dio e custodiscono la testimonianza di Gesù.

Ringraziamo Dio del Suo infinto amore, che in Gesù Cristo nostro Salvatore e per mezzo dello Spirito Santo che ci ha donato, ci ha permesso di entrare nel Suo riposo per l’eternità.

 

Correlazioni:

DIO PUNISCE COME UN DESPOTA?

ISAIA 1:1-20

 

 

Indice riflessioni in pillole   -   Home

 


 


[2] Genesi 3:21 Dio il SIGNORE fece ad Adamo e a sua moglie delle tuniche di pelle, e li vestì.

[3] Lo stesso Isaia mise nome ad uno dei suoi due figli: “Sear-Iasub” “Il rimanente tornerà”.

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE