COS'E' LA NORMALITA'? Un cristiano può essere normale? - mandate la vostra opinione

- di Renzo Ronca - (15-5-09; 20-1- 14) - Aggiornamento 3-4-18

 

Il concetto di “normalità” dipende ovviamente da dove e come un comportamento viene osservato e  valutato.  Per dei detenuti sarà normale probabilmente considerare il cortile e l’ora d’aria come uno spazio molto ampio un momento molto desiderabile; per un tuareg che vive nel deserto o un marinaio sarà diverso il concetto di  ampio e spazioso. Per gli islamici ad esempio è normale girare attorno ad un edificio cubico con dentro una pietra nera (1); come per i cattolici è normale fare pellegrinaggi a Medjugorje o a Pietrelcina o baciare la statua di S. Pietro a Roma,  o venerare a Loreto “la casa di Gesù che fu  trasportata lì dagli angeli” (2).  La normalità sociale insomma può essere soggettiva, dipende anche da chi siamo e dove siamo. Di per se stessa dunque questa stessa parola "normalità" riferita ad un modo di essere, può significare tutto per una persona, mentre per un'altra può non significare niente.

La domanda che avevamo posto "Un cristiano può essere normale?"  può avere allora due risposte: una sociale, se riferita al sistema in cui viviamo, ed un'altra religiosa, se riferita alla fede in cui crediamo.

Infatti cosa sarà “normale” per un cristiano?  Ovviamente non ciò che è normale per il mondo. Il concetto di sofferenza e di croce per esempio, per il mondo è una pazzia, ma è invece “normale” per chi segue Gesù. Infatti ciò che il mondo considera guadagno o sapienza, al contrario davanti a Dio non è nulla. (3)

E’ dunque in questa ottica, come cristiano staccato dal mondo, non come persona del mondo, che possiamo riflettere.

E' mia opinione che i tempi cambino a velocità incontrollabile, probabilmente di tipo esponenziale (4) e che questo comporti  uno scombussolamento importante in concetti come "normalità" "equilibrio" "fede" "giustizia" "amore" "potere" ecc. Questi concetti, che nostro malgrado si trasformano sotto i nostro occhi, vanno allora ripresi ogni tanto per fare il punto, in modo da non rischiare di trovarci fuori dalla realtà, che a quanto sembra, per qualcuno "gira" molto più velocemente che per altri.

Mentre ripropongo alcuni nostri scritti precedenti (5), inviterei chiunque lo desideri a mandarci le sue considerazioni sul concetto di normalità  (mail: mispic2@libero.it ).

 

 

 

NOTE

(1) "La Kaaba è un edificio a forma di cubo, nove metri per dodici, che si eleva nel cortile della Grande Moschea. Nell'angolo sud-est, all'esterno, vi è incastrata la famosa Pietra Nera, un meteorite che prima di Maometto veniva identificato con il dio locale Hubal e che fu ridotto in frammenti nel 683 d.C., durante l'assedio del califfo Yezid. I frammenti sono tenuti insieme da una cornice rotonda, d'argento. La Kaaba contiene un'unica stanza senza finestre, cui si accede per una porta, alcuni metri sotto il livello del suolo. Vi si fanno vedere l'impronta del piede di Abramo su una sacra pietra, insieme con la tomba di Agar e del figlio Ismaele. L'edificio è coperto da pesanti drappeggi di broccato nero ricamato in oro con i testi del Corano. Il grande pellegrinaggio alla Mecca si fa nell'ultimo mese del calendario (per gli altri mesi si parla di "piccolo pellegrinaggio"). Durante la permanenza in questa città, i fedeli non possono radersi, tagliarsi i capelli e le unghie, né avere rapporti sessuali, litigare o far del male a qualcuno. (http://www.homolaicus.com/religioni/islam/islam.htM)

 

(2) “La basilica della Santa Casa è il principale luogo di culto cattolico di Loreto, in provincia di Ancona, al termine della via Lauretana. All'interno della basilica, i cattolici rendono culto di devozione verso i resti della Santa Casa di Nazaret, dove visse Gesù” (Wikipedia)

 

(3) 1Corinzi 3:19 “perché la sapienza di questo mondo è pazzia davanti a Dio. Infatti è scritto: «Egli prende i sapienti nella loro astuzia»”;

 

(4) LA VELOCITA’ ESPONENZIALE CON CUI SI STA APPROSSIMANDO IL RITORNO DEL SIGNORE – esempi per capire cosa significa “crescita esponenziale” - in http://www.ilritorno.it/ULTIMI-TEMPI/104_EV-OG-3_3-cresc_espon.htm

(5) SCRITTI PRECEDENTI:

1) "Normale" perversità dei nostri tempi  - DOSSIER 22 pag PDF di Renzo Ronca - nov.2000-mar.2008 - Potere e condizionamento televisivo;  Perversione e normalità; "Fame di Dio" risposta chiarificatrice; Nel virtuale quale è la realtà?; I sentimenti sono reali, anche se nascosti dietro un nick; Quale realtà? - "tamagotchi" - altri giochi - messaggi subliminali; Noi e "il grande fratello";  “Second life” la moda del momento o lo sviluppo di un pericoloso ambiente?; Chiese e missioni tra gli "avatar"; La straordinaria utilità di internet.

2) TRATTI DI PERSONALITA' TRA NORMALITA' E PATOLOGIA   - di Gabriella Ciampi psicologa psicoterapeuta 

3) LA BASE DEL NORMALE DISCERNIMENTO  – di RR - La normalità di ciò che è giusto è possibile?

4) Moscerini e cammelli - (si, si può essere normali) Commento inviatoci da un credente

 

 

Indice posta -   home   

 

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica sono scritti NON PROFIT, senza fini di lucro, per il solo studio biblico personale di chiunque lo desideri - vedi AVVERTENZE