Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

 

Chi sono i giganti di sui si parla nel Vecchio testamento?

Risposta di Gaetano Rizzo - sett-08

 

 

Vediamo prima di tutto cosa ha da dire la Scrittura a loro riguardo: Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla faccia della terra e furono loro nate delle figlie, avvenne che i figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle e presero per mogli quelle che si scelsero fra tutte. Il SIGNORE disse: «Lo Spirito mio non contenderà per sempre con l'uomo poiché, nel suo traviamento, egli non è che carne; i suoi giorni dureranno quindi centoventi anni». In quel tempo c'erano sulla terra i giganti, e ci furono anche in seguito, quando i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini, ed ebbero da loro dei figli. Questi sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi”. (Genesi 6,1-4).

Come possiamo leggere, il brano del libro biblico di Genesi ci parla di “giganti”, traduzione del termine ebraico “nefilìm”, parola che significa: “coloro che abbattono; che fanno cadere altri”. Ebbene in armonia con la domanda posta nel quesito, proviamo con l’aiuto della parola di Dio ad identificarli. Incominciamo col dire che sono state attribuite a loro riguardo le identità più disparate e diversificate. Vi sono stati per esempio studiosi biblici i quali hanno affermato che essi erano angeli scacciati da Dio e che guidati dalla loro corruzione si erano materializzati con lo scopo di avere rapporti sessuali con donne. Altri commentatori biblici invece dicono che questi nefilim erano uomini nati dall’unione di discendenti di uomini convertiti, (figli di Dio) con le “figlie degli uomini” [discendenti di uomini in convertiti]. Ecc.

     Ebbene, dove sta la verità? Io credo, al fine di conoscere correttamente la vera identità dei “nefilim”, sia opportuno innanzitutto sapere chi sono i cosiddetti “figli di Dio”, da cui sono stati appunto generati e descritti sempre in Genesi. Incominciamo col dire che essi non potevano essere uomini. Prima di tutto per la chiara differenziazione fatta tra loro e le “donne”. Infatti perché esse vengono definite  “figlie degli uomini” mentre loro “figli di Dio”? Come se non bastasse a quell’epoca fra gli esseri umani solo Noé e la sua famiglia erano giusti agl’occhi di Dio e gli uomini possono considerarsi “figli di Dio” solo se sono in comunione con lui e se appartengono alla sua famiglia, cosa non possibile in quel periodo dato che come abbiamo appena detto a parte la famiglia del patriarca Noé, (Genesi 6,9) nessun uomo apparteneva al Signore.

     Si questi “figli di Dio” non poteva essere che angeli, espressione che la Scrittura oltretutto attribuisce pure ad essi[1]. Questi erano appunto creature angeliche un tempo figli di Dio che spinti dal desiderio di avere rapporti carnali con le donne della terra pervertirono la loro natura e peccarono contro Yahvé, perdendo ovviamente il suo favore e la sua benedizione.

     Questa conclusione alla quale siamo giunti getta luce pure sulla verità riguardante proprio i “giganti”. Essi erano senza dubbio, tenendo conto di quanto si è detto, una forma di vita “ibrida”, cioè nata da angeli e donne. Erano sicuramente somiglianti a uomini, ma di statura enorme e in possesso di grande forza, grazie ai loro padri angelici. Purtroppo però erano anche incredibilmente malvagi e per questo furono puniti dal diluvio mandato da Dio per ripulire la terra.

 


 

 

Correlazioni:

68) ANGELI - (1-11-08) Domanda di Gino - risposta di Renzo Ronca - Approfondimento di Roberto Sargentini

67) I GIGANTI di cui parla la Bibbia - ALCUNI RIFERIMENTI  SCRITTURALI ED IMMAGINI IMPRESSIONANTI (RR ott-08)

66) Chi sono i giganti di cui si parla nel Vecchio testamento? STUDIO di Roberto Sargentini - OTT-08

41) CHI SONO GLI ANGELI GIA’ CONFINATI NELL’ABISSO? (prof. Roberto Sargentini 26-10-09)

 

 

Indice posta - Home

-per porre domande o dare risposte vedi il ns questionario -

 

 


[1] Giobbe 1:6 Un giorno i figli di Dio vennero a presentarsi davanti al SIGNORE, e Satana venne anch'egli in mezzo a loro.

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE