COME MAI ALCUNI CREDENTI PREDICANO COSE TANTO DIVERSE AD ESEMPIO SUL RAPIMENTO? - di Renzo Ronca - 7-4-21

 

DOMANDA: ...volevo chiedere riguardo al rapimento .. perché alcune comunità cristiane che fanno video e che si dicono interpreti della Sacra Bibbia affermano che il rapimento della Chiesa avviene durante la tribolazione e non prima ...come fanno a dire che sanno spiegare le Sacre scritture e poi predicano che il rapimento avviene durante la tribolazione ..se la quando spiegano l'Apocalisse vi è scritto che quando Gesù scende sulla terra verrà con gli angeli e la sua chiesa ..se dice questo vuol dire che per essere con Lui la Chiesa l'ha dovuta prender prima e che quelli che saranno presi durante la tribolazione non è la Chiesa ..quindi quando leggono l'Apocalisse perché continuano ad affermare sempre la stessa cosa non vedono che la scrittura dice un cosa diversa ?

RISPOSTA: Di solito quello che i Signore dice o ci trasmette tramite la Scrittura biblica sarebbe abbastanza semplice e chiaro. Dico “sarebbe” perché l’uomo, fin dalla sua creazione, è sempre riuscito a complicare le cose semplici. Ad esempio non doveva essere difficile capire l’espressione: “ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché nel giorno che tu ne mangerai, certamente morirai” (Genesi 2:17). Eppure ancora oggi stiamo discutendo su quel significato.

La Bibbia trasmette il nocciolo degli insegnamenti, ma non basta conoscere la Bibbia a memoria per capire quegli insegnamenti; non si tratta dell’applicazione di formule matematiche. Anche molti teologi conoscono le Scritture, ma non tutti ne afferrano veramente il senso. Nicodemo per esempio conosceva molto bene la Scrittura, eppure Gesù gli disse: “in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio” (Giov 3:3). Su questa “nuova nascita” ci sono disquisizioni infinite, resta il fatto che alcuni l’hanno sperimentata, altri no. Saulo di Tarso per esempio, educato alla scuola rigida di Gamaliele, conosceva benissimo la Scrittura ed era convinto di fare il bene di Dio, ma solo dopo l’incontro con Gesù capì come stavano veramente le cose e divenne l’appostolo Paolo che conosciamo.

Voglio dire che è Dio Spirito Santo che ha ispirato le Scritture bibliche ed è sempre Dio Spirito Santo che le può spiegare ai cuori disponibili; ma non tutti i cuori lo sono.

Dagli studi che abbiamo visto sull’Apocalisse e che stiamo portando a termine (1) abbiamo riflettuto a lungo sulle lettere alle sette chiese. Gesù risorto mette in evidenza gli errori e le cose giuste, ma le chiese che ancora oggi sbagliano perché non si correggono? Risposte difficilissime da dare. I dirigenti di queste chiese accettano veramente di mettere in discussione le loro dottrine? Cercano ancora la Verità del Signore o pensano di essere già nel giusto e di aver trovato ogni risposta? E noi che leggiamo la Bibbia, cerchiamo davvero di capire o cerchiamo la sicurezza accanto ai fratelli delle istituzioni che chiamiamo chiese e denominazioni?  Fino a che punto un insegnamento è tale e quando diventa “dogma” imposto o acquisito dalla tradizione? Domande sempre più difficili che qui non affronteremo.

Sulla Bibbia non c’è la geometria. Molti argomenti sono esposti ma necessitano di uno sviluppo, di riflessione di meditazione. Se prendiamo delle frasette e le applichiamo in modo letterale indiscutibile sbagliamo, perché a volte alcune sembrano dire una cosa ed altre un'altra cosa...  Tutto questo ha un senso perché ci insegna anche a ragionare e pregare in continuazione. Rischiamo di fare gli stessi errori dei giudei che idealizzarono la legge non riconoscendo Cristo Gesù come Messia. Del resto se interpretiamo tutto come fossero simboli, sbagliamo lo stesso perché alla fine ognuno farebbe come gli pare.  Allora come ci dobbiamo comportare?

La vita del cristiano è un continuo crescere in un difficile equilibrio. Ma tale crescita, che l’uomo insiste a voler gestire, solo il Signore la sa gestire. Gli insegnamenti hanno spessori e plasticità diverse in base al nostro crescere. Più “ci riempiamo” dello Spirito di Dio, più saremo in linea con le Scritture e più capiremo.

Le varie dottrine indicano l’elaborazione degli uomini nella comprensione degli insegnamenti divini mettendo dei “picchetti”. L’errore non sta nel percorso verso la vetta, simile a quello degli alpinisti che piantano dei chiodi sulla parete, quanto il soffermarsi troppo su quei picchetti e farne come dei piloni di cemento inamovibili, obbligando gli altri a passare sempre da lì. Nel tentativo di perfezionare i picchetti ed aumentare  il nostro spazio e le ns sicurezze, ci dimentichiamo della vetta e non arriviamo a vedere il paesaggio dall’alto.

Il punto allora non è: “come fanno quelli a pensare quella cosa assurda, se invece noi leggiamo l’opposto?” bensì è: “quello pensa quella cosa, quell’altro pensa quell’altra cosa…  ma io cosa penso?”.

Voglio dire che ci deve interessare solo relativamente la dottrina di Tizio e di Caio; fossero anche la stragrande maggioranza. Alcune dottrine sbagliate vengono tollerate dalle grandi chiese per vari motivi lunghi ora da spiegare [“Ma ho questo contro di te: che tu tolleri Iezabel, quella donna che si dice profetessa e insegna e induce i miei servi a commettere fornicazione, e a mangiare carni sacrificate agli idoli. (Apocalisse 2:20)] ma noi siamo chiamati a trovare in noi stessi le verità, senza preconcetti.

Sul rapimento come ho già avuto modo di dire altrove vi sono tante interpretazioni (vedi ad esempio la Situazione attuale delle chiese in merito al millennio ed al rapimento) noi seguiamo quella che in coscienza ci sembra la più corretta, confidando nel Signore evitando di dare giudizi e di fare polemiche; il resto lasciamolo a Lui.  Ciascuno di noi è in via di perfezionamento. Del resto ricordiamoci che nelle riflessioni sull'Apocalisse ci avviciniamo a un territorio poco esplorato.

 

 

 

(1) Per gli studi video: dall'elenco totale in http://www.ilritorno.it/elenco_video_pic.htm  partire da qui: "video 67) APOCALISSE BIBLICA PARTE 1"   https://youtu.be/vmziWYSgzfU e proseguire verso l'alto.

 Gli appunti scritti, che riprendono in gran parte quanto detto nei video, sono in questi due libricini gratuiti: PRIMO LIBRO : http://www.ilritorno.it/LIBRI-PIC/PIC%2019%20-%20APOC%201-min.pdf ;  SECONDO LIBRO: http://www.ilritorno.it/LIBRI-PIC/PIC%2020%20-%20APOC%202-min.pdf

 

 

Indice posta       -      Home

Per domande o chiarimenti scrivere a  mispic2@libero.it   

Per la privacy non indicheremo nome o dati di chi ci scrive (salvo autorizzazione)