Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

LA "COMUNIONE DEI SANTI", il povero Lazzaro e il ricco Epulone - risposta del Prof. Roberto Sargentini - 6-3-17

Come ben sappiamo, e come ci insegna Gesù nella parabola del povero Lazzaro e del ricco Epulone, l’anima dei giusti sopravvive alla morte del corpo e viene portata dagli angeli nello sheòl che gli ebrei chiamano, come fa Gesù, seno di Abrahamo o paradiso inferiore. Quella del povero Lazzaro è una parabola, ma come tutte le parabole di Gesù prende spunto da cose reali, nella fattispecie dalla realtà dell’oltretomba. È da sottolineare che quanto enunciato in questa parabola corrisponde alla dottrina sullo stato dei morti in auge presso i Farisei e gli Esseni e, dal momento che se ne serve senza smentirla (anzi il contrario) vuol dire che era accettata e predicata anche da Gesù.

Se i morti nel Signore attendono il ritorno di Gesù nel paradiso inferiore e, come si capisce dal testo, sono coscienti di quanto accade intorno a loro, significa che hanno anche coscienza l’uno dell’altro. In questo senso si può dire che hanno comunione tra di loro.

Se per comunione dei santi si intende che i morti sanno quel che accade nel mondo dei vivi e che i vivi possono comunicare o avere un rapporto con le anime dei defunti, dobbiamo dire che una tale idea è del tutto in contrasto con l’insegnamento di Gesù che, nella parabola di cui abbiamo parlato, afferma che i morti possono comunicare con i vivi solo se risuscitano. Ed è in contrasto anche con il libro dell’Ecclesiaste che sottolinea come i morti non sanno quello che accade sotto il sole (Ecl. 9:5,6), cioè nel mondo dei vivi.

 

[per visualizzare bene lo schema in figura: SCHEMA SHEOL SOGGIORNO DEI MORTI - paradiso superiore, paradiso inferiore, inferno, abisso, voragine (RS 3-2-09)]

 

correlazioni:

DUBBI SUI MORTI E SUI SANTI CHI SONO LE ANIME DI APOCALISSE 6:9-11? E’ UNA “COMUNIONE DI SANTI”? – Approfondimento tratto dal nostro cammino per corrispondenza di “espansione spirituale” – di Renzo Ronca 10-3-17

 

 

 

 Indice posta -    Home

[per la posta-PIC scrivere a mispic2@libero.it ]

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE