Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

LE DONNE EVANGELICHE DEVONO METTERSI IL VELO DURANTE IL CULTO?

Riflessioni per i credenti ma anche per qualche pastore

di RR - 9-7-13-h.9 - (Livello 1 su 5)

 

 

 

 

 

Domanda:

Le donne devono mettere il velo durante il culto?

 

Risposta:

E’ quel “devono” che non va.

Le donne “possono” mettere il velo o possono non metterlo.

 

Purtroppo le chiese evangeliche soprattutto pentecostali che dovrebbero essere all’avanguardia in quanto a libertà dello Spirito, cadono nell’obbligo di dottrine superate.

 

Secondo me è sbagliato obbligare le donne a mettere il velo, così come è sbagliato obbligarle a non metterlo.

 

Capisco le difficoltà dei credenti che si avvicinano alle nostre chiese; A Roma ad esempio  le due chiese pentecostali più grandi che ci sono, danno un cattivissimo esempio in quanto si comportano proprio così: una obbliga il velo, l’altra obbliga il contrario. Bell’esempio di maturità cristiana!! Cosa può pensare di noi uno che ci osserva da fuori?

 

Ritornare all’obbligo delle regole comportamentali, cerimoniali, festività, giorni, ecc.  è pericoloso, perché rischia di farci cadere di nuovo nella salvezza per le opere.

Dicono: “State attenti, chi non si comporta così e così… fa peccato! E’ scritto nella Bibbia! Perciò fai peccato”

Io direi invece: “State attenti a quelli che parlano in questo modo ed evitateli, perché fanno inciampare le persone semplici che si accostano al Signore”.

 

Cara amica, o lo metti il velo o non lo metti, è solo l’atteggiamento del cuore verso Gesù che conta. Non ci baderei troppo.

 

Per come capisco io, le interpretazioni bibliche vanno sempre viste nell’insieme di tutta la Bibbia. Applicare la frasetta e ricavarne la regoletta indica una certa immaturità di chi insegna.

 

I pastori dovrebbero lasciare libere le donne di mettere il velo oppure no, dando se mai un loro consiglio personale, ma senza obbligo. Siamo usciti dai “dogmi” della chiesa cattolica e non ci vogliamo ritornare! 

 

L’importante è che una donna sia vestita con serietà, decoro, senza essere troppo vistosa o senza dare scandalo.

Se una donna è già così, direi ai pastori e agli anziani di non fare per lei una questione importante sul velo.

Tu cara amica, cerca di essere superiore a queste divisioni e fai la cosa più tollerante possibile verso i fratelli, e più rispettosa possibile verso il Signore, secondo la tua coscienza.

 

Ricorderei a tutti che in chiesa ci si va per la Parola del Signore  e per l’adorazione comune a Dio. Il resto è relativo.

 

Chiederei ai pastori, o chi per loro, di non appesantire troppo i fedeli perché ogni giorno ha già il suo affanno ed in chiesa oltre che per ascoltare la Parola ci si viene anche per pregare insieme e consegnare i pesi a Gesù, non per caricarsene degli altri!

 

Inoltre ricordiamoci anche che l’ipocrisia nella fede è sempre in agguato.

Ricordo un pastore che mi diceva in disparte: “il velo per le donne è una cosa anacronistica, superata” e poi invece nella sua chiesa lo obbligava a tutti! 

Restiamo fuori da queste ipocrisie cari amici!

 

Ora vorrei fare io una domanda ad alcuni pastori perché mi capita spesso di leggere mail di credenti sofferenti, allontanati dalle comunità per questi motivi: “caro pastore, se tu allontani una donna dalla chiesa per un velo non messo (o per un velo messo) e se quella donna poi si sente rifiutata dalla chiesa dove cercava l’amore di Dio e cade nello sconforto della solitudine, nella sfiducia e forse nel peccato, non credi di averne una certa responsabilità? Pensaci e pregaci sopra.”

 

 

 Indice posta -   Home  

 

Chiunque può scriverci alla mail: mispic2@libero.it

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE