Sito cristiano evangelico non profit della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare per l'edificazione comune

 

ABBIAMO TUTTI UN ANGELO CUSTODE? - di Renzo Ronca - (20-9-12) agg. 24-11-17

[Guercino: "Angelo custode" 1641]

 

DOMANDA: Caro Renzo,gli angeli sono sempre con noi? Gesù quando venne sulla terra,parlava spesso degli angeli, una volta disse ( non ricordo il versetto ) parlando dei bambini appunto dice i loro angeli, insomma gli angeli sono spesso nominati, quindi abbiamo tutti un angelo?

 

 RISPOSTA: Il versetto a cui ti riferisci potrebbe essere questo:  Matteo 18:10 - «Guardatevi dal disprezzare uno di questi piccoli; perché vi dico che gli angeli loro, nei cieli, vedono continuamente la faccia del Padre mio che è nei cieli».

Gli angeli di Dio sono Suoi messaggeri e ministri e sempre pronti a eseguire la Sua volontà in cielo e in terra. Gesù non dice che ognuno di quei piccoli aveva uno specifico "angelo custode", ma è più probabile che che si riferisse gli angeli che, essendo sempre al cospetto di Dio, sono sempre pronti ad intervenire per la protezione degli uomini.

 

Simile a questo potremmo anche aggiungere questo altro versetto: Atti 12:15 "Quelli le dissero: «Tu sei pazza!» Ma ella insisteva che la cosa stava così. Ed essi dicevano: «È il suo angelo» (l'episodio si riferisce alla liberazione di Pietro dal carcere, quando bussava alla porta e la servitrice Rode lo vide sbalordita e lo riferì agli altri apostoli). Secondo il MacArthur la frase "sarà il suo angelo" deriva da una superstizione giudaica secondo la quale ognuno aveva un angelo che era in grado di assumere le sue sembianze.

 

I riferimenti biblici in merito agli angeli vanno letti con molta attenzione perché possono avere riferimenti più complessi di come sembra. Ad esempio in Esodo 23:20-21 Dio parla così a Mosè: "20 «Io mando un angelo davanti a te per proteggerti lungo la via, e per introdurti nel luogo che ho preparato. 21 Davanti a lui comportati con cautela e ubbidisci alla sua voce. Non ribellarti a lui, perché egli non perdonerà le vostre trasgressioni; poiché il mio nome è in lui."  Questo "angelo" secondo il commentario "Investigare le Scritture", “è più probabilmente il Signore stesso o Gesù preincarnato, per la sua prerogativa di perdonare”

 

La tradizione e dell'angelo custode porta come esempio anche dei passaggi del libro di Tobia (in cui l’angelo Raffaele guida Tobi); tuttavia la veridicità di questo libro, che fa parte dei “deuterocanonici” (1) accettati da cattolici, a noi evangelici non sembra sicura. Possiamo dire in conclusione che in nessuna parte della Scrittura si parla espressamente di “angelo custode” e sarebbe bene che ci attenessimo a quanto scritto nella Bibbia canonica, senza seguire leggende o tradizioni.

 

La cosa inoltre non ci pare molto rilevante. Sappiamo che Dio si serve di angeli e di uomini per i suoi disegni, e sappiamo che Egli ci guida e ci protegge, per cui che sia un “unico angelo custode” secondo la tradizione o che sia semplicemente un angelo fra i tanti, o un uomo qualsiasi a fare da “messaggero” all’Eterno, cosa ci cambia?

 

Non è male ricordare in chiusura che. secondo noi evangelici, la preghiera all'angelo custode (come quelle alle persone morte) è peccato, in base a quanto Dio esprime nel secondo comandamento: "Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. Non ti prostrare davanti a loro e non li servire....." (Esodo 20:4-5)

 

 

 NOTE:

(1) I deuterocanonici, fuori dal canone biblico ebraico ed  evangelico)  sono i seguenti 12 libri:

- Tobia;
- Giuditta;
- Sapienza di Salomone;
- Ecclesiastico o Siracide (o Sapienza di Gesù figlio di Sirac);
- Baruc;
- Epistola di Geremia (inclusa sovente alla fine di Baruc);
- aggiunte al libro di Ester (il "sogno di Mardocheo");
- tre aggiunte al libro di Daniele ("il cantico dei tre giovani", "Susanna e i vecchi", "Bel e il dragone");
- i libri 1 Maccabei e 2 Maccabei.

 

 

 

 Indice posta -   Home  

per porre domande scrivere a mispic2@libero.it sarà mantenuta la privacy

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica sono scritti NON PROFIT, senza fini di lucro, per il solo studio biblico personale di chiunque lo desideri - vedi AVVERTENZE