Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

SPIRITO ANIMA PSICHE CORPO

Chiarimenti in chiave psicologica

di Gabriella Ciampi – psicologa terapista – 18-7-12

 

Una lettrice ci scrive:

(…)” spesso voi parlate di “anima”, una parola di origine greca e corrispondente a psichè. sbagliatissimo, questo concetto non è biblico.  noi siamo principalmente fatti di spirito, poi c’è l’anima, poi il corpo. gli animali anche hanno un’anima (…) non hanno spirito ma soltanto l’anima (…).” [1]

Credo che sia d’obbligo cercare di dare una definizione dei termini che  uso nelle mie rubriche per chiarire gli assunti di partenza ed evitare fraintendimenti.

Nelle rubriche di psicologia de Il Ritorno, generalmente non parlo di “spirito”, termine che posso aver usato invece nelle mie riflessioni personali su brani biblici o tematiche religiose. A volte ho usato il termine “anima” per indicare quella parte della persona che non posso collocare né a livello della psiche né a livello dello Spirito  (in psicologia  il termine anima per lo più si trova nell’accezione junghiana contrapposta a animus – cioè principio femminile e  principio maschile). L’ambito cui mi riferisco quasi sempre è quello della “psiche” intesa come sistema di funzioni che abita la mente (che è il supporto strutturale), dentro cui si muovono e agiscono dei contenuti  che sono l’oggetto di studio e di terapia degli psicologi. Tuttavia tali concetti possono variare in base al contesto e alla scuola di riferimento.

Carl Gustav Jung per primo ha iniziato a trattare in campo psicologico-scientifico  un aspetto dell’uomo fino ad allora trascurato, quello spirituale, e ha cercato di suggerire questo collegamento tra psicologia e spiritualità. Oggi si parla di PSICOLOGIA SPIRITUALE e di PSICOLOGIA INTEGRALE, proprio ad indicare il tentativo nella psicologia e psicoterapia di guardare all’uomo nella totalità del suo mondo interiore.

Per spiegare meglio cosa in genere si intende nell’ambito psicologico con i termini SPIRITO –ANIMA – PSICHE, mi appoggerò alle dissertazioni fatte da altri studiosi che offrono spunti molto interessanti e chiarificatori.

·        Joelle Maurel Verso una psicologia spirituale (3ème Millénaire n. 84 – Traduzione della dr.ssa Luciana Scalabrini)

“Lo spirito, nel suo significato latino di spiritus significa respiro, il principio di vita non corporeo. Lo spirito è, sembra, ciò che dà la vita all’anima, il soffio di vita che, quando lascia il corpo, fa che l’uomo muoia. (…) “

“L’anima fa parte integrante del corpo, ma è anche il luogo dello spirito (…). Vediamo qui che l’anima è ciò che anima il corpo e ciò che pensa in noi stessi.”

L’anima è a due livelli: il primo si attacca al corpo, al pensiero e si esprime con la ragione, l’intelletto. E’ il livello della psiche, che riguarda il lavoro della psicologia occidentale, il secondo si attacca allo spirito il cui mezzo d’espressione è simbolico. La parola simbolo, che viene dal greco symballein, che significa riunire, è anche legato al prefisso greco sym, e contiene l’idea di essere con o insieme. Si tratta di ciò che riunisce il mondo dell’anima e il mondo dello spirito. E’ il livello della psiche, aperta verso lo spirito e il mondo non razionale che concerne il mondo della spiritualità. Questa confusione tra la religione e lo spirituale, tra l’anima e lo spirito, questo negare la parte della psiche aperta verso lo spirito sono responsabili della separazione tra la psicologia e la spiritualità.”

La definizione di anima qui sopra riportata è la stessa che in greco antico si intende con la parola  psychè . Ma è fondamentale precisare che il concetto di Psychè greca non coincide con il termine psiche usato in psicologia. Se per gli antichi greci la psyché(ψυχή) era l'anima ed il "respiro vitale", nel corso del tempo col medesimo termine psiche ci si è riferiti a concetti distinti, a seconda dell'ambito di considerazione: se in filosofia o nella religione ci si concentra e muove sul significato astratto di questo termine, nella psicologia la psiche è un complesso di funzioni non corporee, raccoglie l’insieme delle funzioni cerebrali, emotive, affettive, relazionali, pur avendo anche un aspetto più astratto legato all’inconscio e alla coscienza (questo forse rende la definizione un po’ ambigua).

 

Un’altra descrizione ben fatta mi sembra la seguente, tratta da PSICOLOGIA TRANSPERSONALE E NUOVI PARADIGMI DI SALUTE MENTALE - La Psicologia Integrale di Ken Wilber  di Laura Boggio Gilot

Il livello corporeo si riferisce alla dimensione fisica: qui la coscienza sperimenta il livello biologico del sé, l’istintualità (sessualità e aggressività) e le emozioni. La mente si riferisce al reame del pensiero e dell’intelligenza: qui la coscienza sperimenta l’energia sottile del pensiero e dei processi psicologici connessi con la volontà, il sentimento e l’immaginazione.

“L’anima è la sede degli archetipi universali: qui la coscienza sperimenta gli aspetti luminosi delle immagini divine presenti nelle vette dell’individualità, le forme pure del vero, del bello e del buono, la somma delle più alte potenzialità umane.”

“Lo Spirito è lo sfondo e il principio inqualificato e indivisibile dallo Spirito universale: è qui che la coscienza realizza l’esperienza della non-dualità, l’eterna comunione tra il  e l’intera vita, tra il  e il Divino (…)”

Concludendo: premessa l’esistenza del mondo inconscio e di contenuti che si esprimono con un linguaggio simbolico (come i sogni, l’immaginazione attiva, ecc), più conosciamo noi stessi e più ci addentriamo nella nostra profondità psichica. La comprensione intellettuale di ciò che troviamo in noi stessi ci rende coscienti e consapevoli permettendoci di allargare il nostro pensiero fino ad accogliere la dimensione trascendente e sperimentare la spiritualità. La persona partendo dalla propria coscienza individuale (consapevolezza di sé), arriva a sperimentare la propria totalità di corpo/anima/ Spirito.

La psicologia, o meglio una corrente della psicologia, cerca di prendersi cura della persona nella sua totalità dando spazio ed attenzioni a questi tre dimensioni con l’obiettivo di integrarli in un tutt’uno armonico.

Spero di essere riuscita un pochino a definire questi concetti tanto complessi.

N.B. - Le citazioni riportate, perchè ci sono sembrate particolarmente esplicative, non comportano necessariamente la ns condivisione delle fonti da cui sono state tratte. GC

 

Correlazioni:

ACCENNO ALL'ANIMA IN SENSO BIBLICO - di RR

PERCHE’ MISCHIARE LA PSICOLOGIA CON LA RELIGIONE?  di GC

Immortalità dell’anima ed esistenza dell’inferno e segg. di RR

 

 

Indice posta -   Home  

per porre domande scrivere a mispic@email.it sarà mantenuta la privacy

 


[1]  Riporto dalla lettera scritta in francese sperando di aver tradotto correttamente.

“Souvent, vous parlez de "Soul" est un mot d'origine grecque et correspond à la psyché. Sbagliatissimo ce concept. n' n'est pas biblique. Nous sommes principalement faite d'esprit, puis l'âme, puis le corps. Les animaux aussi ont une âme, ( ...) Pourquoi ne pas avoir l'esprit, mais seulement l'âme”

 

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE