Bollettino libero cristiano evangelico  dell'Associazione ONLUS  "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

 

La pericolosità sottovalutata

SPIRITI INDOVINI? EVITA, TI CONVIENE!

 I rischi della “contaminazione spirituale” – esempio dei “virus”

di Renzo Ronca - 16-7-11

 

 

Levitico 19:31 – “Non vi rivolgete agli spiriti, né agli indovini; non li consultate, per non contaminarvi a causa loro. Io sono il SIGNORE vostro Dio.”

 

 

“A volte per curiosità leggo le previsioni di XXX..”; “Facevo le carte…”; “ho provato a fare le sedute e tutto quello che fanno i medium…” – Questi in sostanza alcuni contenuti di mail che ci sono arrivate dopo il nostro breve scritto: "A VOLTE GLI SPIRITI DICONO LA VERITA'....  COME E' POSSIBILE?"  Ringraziamo la sincerità di quanti ci scrivono e cerchiamo di approfondire di più l’argomento.

 

Tutto ciò che è detto nella Bibbia è per il nostro bene. Questo lo sappiamo, ma non ci rendiamo conto del “seguito logico”: ne consegue infatti che se noi facciamo il contrario di quanto ci è consigliato ci troviamo inevitabilmente male. Questa seconda parte, che ci troviamo male se non teniamo conto della Parola di Dio, non viene mai considerata abbastanza. Poi, quando ci troviamo male, pieni di sorpresa diciamo “ma Signore, come puoi farmi questo?”

Cari amici non lo dico per farvi un rimprovero, anch’io esattamente come voi, quando ancora non conoscevo bene il Signore, ero affascinato dal mistero spirituale e vagavo di qua e di là. E’ proprio perché ho rischiato molto che mi permetto di evidenziare quanto sia importante un comportamento attento e una “ripulita” interiore di quanto si è depositato nel cuore in seguito a certe esperienze esoteriche.

 

La proibizione biblica di avvicinarci agli spiriti indovini, incantatori, medium, ecc serve al nostro benessere. Non è una regoletta di un dio egocentrico; è per il nostro bene!

Levitico 19:31 – “Non vi rivolgete agli spiriti, né agli indovini; non li consultate, per non contaminarvi a causa loro. Io sono il SIGNORE vostro Dio.” – Rileggete bene questa frase.

1)     Oggetto della proibizione – spiriti in genere, gli indovini ecc;

2)     Proibizione: Non vi rivolgete ad essi, non li consultate;

3)     Motivazione: per non contaminarvi a causa loro;

4)     “Firma” di chi te lo sta dicendo: “Io sono il Signore, vostro Dio”. Non si tratta di un venditore ambulante è Colui che ci ha creato, ed insieme è Colui che ha sparso il Suo sangue per noi, ed è anche lo Spirito Santo.

 

La contaminazione del nostro cuore, per inavvertenza, è facilissima da procurarsi se non stiamo più che attenti. La curiosità è un veicolo classico di cui la tentazione si serve[1]. La curiosità è una caratteristica dell’intelligenza, ma è cieca e se non è ben guidata, può portarci dovunque, fino a perderci.

Vorrei soffermarmi sul significato della contaminazione con qualche esempio “informatico”. La nostra è un’era tecnologica ed i nostri figli sono più bravi a digitare telefonini e tastiere piuttosto che a parlare. Nella scuola dove lavoro vedo spesso i ragazzi nei laboratori di informatica che connessi in internet, vengono attratti da scritte, colori, musiche, immagini studiate appositamente per carpire la loro mente. Loro non si rendono conto, non vogliono fare nulla di male, vedono una cosa attraente, stimolante, e senza pensarci troppo ci cliccano sopra. Il più delle volte si tratta di siti di calcio, roba porno, suonerie, e tentativi di scaricare musiche o filmatini da youtube. Quando me ne accorgo intervengo, ma spesso riescono a farla franca. Il risultato è che ogni dieci giorni devo riformattare un computer perché infettato dai virus. Il virus informatico non è altri che un programma più o meno sofisticato a scopo di lucro o di distruzione del tuo computer, che agisce in certi momenti non controllabili. Ce ne sono milioni di tipi; alcuni improvvisamente si attivano e cercano di farti connettere in certi siti a pagamento che tu non apriresti mai (scusate se mi soffermo nell’esempio ma è importante). Vi sono certe tipologie di virus detti “trojans” (Cavalli di Troia, come quello che utilizzò Ulisse per entrare nella città di Troia); questi trojans si nascondono dentro un altro programmino che magari ti spacciano come utile o comunque interessante ed innocuo; mentre installi quello, ti trovi pure questo virus, ovvero una programmazione nascosta di certi comandi che tu non conoscerai mai, il cui fine è sempre deleterio. Ad esempio possono servirsi di te (del tuo computer) per inviare ad altri computer cose proibite, oppure entrare/attuare attraverso di te attività illegali (spionaggio politico, industriale, sessuale, commercio carte di credito, ecc). Oppure semplicemente per prendere tutti i tuoi dati (quale giornale leggi, cosa scrivi, a chi scrivi, che musica ascolti, quali amicizie hai, ecc) al fine di programmare una campagna di vendite o un programma politico. Se te ne accorgi e cerchi di toglierlo, se non hai una tecnologia più potente della loro, non è raro che ti si blocchi il computer con la perdita di tutto.

Tutti questi virus terribili vengono chiamati anche con un nome significativo: “malware” che significa "programma malvagio" e anche “codice maligno”.

Andare, spinti curiosità, a sentire le profezie dei maghi, giocare con le carte per predire il futuro, avvicinarsi ai medium ecc è fare esattamente come quei ragazzi della mia scuola che presi da qualche cosa di attraente in internet vanno a cacciarsi nella bocca del leone.

Inoltre in certi siti che si aprono “a raffica”[2] i ragazzi possono trovare immagini molto forti (di tipo erotico, ma anche di sesso estremo, di violenza, di sangue, cose inimmaginabili) che impressionano la loro mente non sufficientemente preparata e protetta. Queste immagini dal forte impatto emotivo possono DEPOSITARSI NEL FONDO DELLA MENTE E RESTARVI ACQUATTATE PER ANNI.

Quando un computer ha un virus grave, al limite lo riformatti e quasi sempre diviene come nuovo, ma quando è la tua mente che è stata fortemente lesa, impressionata da un input di questo genere non è facile “ripulirla-guarirla-decontaminarla”.

 

Chi ha partecipato a sedute spiritiche, o cose simili, pure se non ne è consapevole, potrebbe aver ricevuto un input cattivo particolare, un “virus” maligno, in grado di condizionarlo inconsciamente nelle scelte di tutti i giorni o di attivarsi quando meno se lo aspetta.

 

E’ questa la contaminazione spirituale di cui parla il Signore! Ti sei avvicinato a qualcosa di molto sporco, di molto pericoloso, senza sapere quanto è sporco e quanto è pericoloso. Il peccato inquina subito. Può agire subito o dopo anni, ma se qualcosa di maligno è venuta a contatto con la tua anima hai solo una possibilità: farla togliere al più presto da Chi lo sa fare, che è Gesù stesso, il quale ha potere su Satana.

Il Signore si serve anche della Sua Chiesa, ecco perché è importante frequentarla. In ogni denominazione evangelica cristiana ci dovrebbero essere degli anziani responsabili in grado di fare preghiere di liberazione.

 

Raccomando a tutti di non scherzare col fuoco, di essere meno superficiali, di non accostarsi mai allo spiritismo.

Se in passato è successo, nessuna paura, mettetevi in ginocchio e pregate il Signore che vi liberi da questo peccato e da ogni contaminazione rimasta.

Comunque, meglio sarebbe se poteste pregare con qualche anziano di chiesa.

 

 

Indice POSTA-PIC   -   Home
 


[1] In Eden il serpente se ne servì per attrarre Eva.

[2] la tecnica “dell’esplosione a raffica” quando entri in certe connessioni è micidiale e fortemente voluta perché aprendoti 20, 50 quadri sul computer -tipo esplosioni dei fuochi artificiali- tu non hai la possibilità di fermarli

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE