"E quando sarò andato e vi avrò preparato il posto, ritornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io siate anche voi” (Giov. 14:3)

 

 

PENSIERINI EDIFICANTI - pag.29

 

 

 

Brevissime riflessioni cristiane di vario tipo che prendono spunto dalle cose di tutti i giorni e vanno verso la scoperta delle verità di Dio -

 

PER PARTECIPARE: inviate a mispic2@libero.it  mettendo come oggetto: "FRASE DEL GIORNO"; se il loro contenuto sarà idoneo saranno pubblicati nel sito www.ilritorno.it e in questi indici (a volte, se troviamo il tempo, li metteremo anche su twitter   @xpensare)

 

.-.-

(dal 1 novembre 2020 - al  ....      )

 

Apocalisse 22:11 Chi è ingiusto continui a praticare l'ingiustizia; chi è impuro continui a essere impuro; e chi è giusto continui a praticare la giustizia, e chi è santo si santifichi ancora».     ***  Cristo voleva dire in altre parole: “Chi è sulla via della perdizione continui a essere sulla via della perdizione a suo rischio e pericolo; e chi è sulla via della salvezza continui a essere sulla via della salvezza, e buon per lui se continua a rimanerci.” (Paola 2-12-20)

Salmi 139:13 Sei tu che hai formato le mie reni, che mi hai intessuto nel seno di mia madre. 14 Io ti celebrerò, perché sono stato fatto in modo stupendo. Meravigliose sono le tue opere, e l'anima mia lo sa molto bene. 15 Le mie ossa non ti erano nascoste, quando fui formato in segreto e intessuto nelle profondità della terra. 16 I tuoi occhi videro la massa informe del mio corpo e nel tuo libro erano tutti scritti i giorni che mi eran destinati, quando nessuno d'essi era sorto ancora. 17 Oh, quanto mi sono preziosi i tuoi pensieri, o Dio! Quant'è grande il loro insieme!  ----  A volte detestiamo noi stessi per come siamo fatti… “per come siamo fatti”… ma dovremmo riflettere bene: “siamo stati fatti in modo stupendo” come dice Davide. C’è la perfezione della sapienza di Dio in noi. Non dobbiamo mai disprezzare la ns persona in qualunque modo essa si presenti al mondo. La conoscenza dell’Eterno aveva già concepito la nostra persona prima che questa venisse alla luce. I pensieri dell’Eterno sono più grandi di noi e dell’universo che Lui ha creato. “L'insieme dei Suoi pensieri”. Come raggi di sole sono riflessi dalla Bibbia nelle nostre giornate grigie. Lode a Dio! [RR 30-11-20]

 

Atti 13:2 Mentre celebravano il culto del Signore e digiunavano, lo Spirito Santo disse: «Mettetemi da parte Barnaba e Saulo per l'opera alla quale li ho chiamati» ---- Oltre al normale cammino di ogni cristiano (culto al Signore) e alla capacità di astenersi non solo da certi cibi letterali, ma anche dai “cibi del mondo” (tendenze mondane), al cristiano è richiesta una missione particolare da dedicare ad altri, diversa per ognuno. La preparazione a questi speciali compiti  inizia con una specie di “ritiro” nella riservatezza e nel silenzio. La nostra anima, appartata dal frastuono del mondo, potrà recepire e gioire della presenza dello Spirito di Dio, che la istruirà nel silenzio, sul piano che Dio ha pensato per lei. Ricerchiamo questa intimità col Signore per raggiungere la maturità di fede. [RR 26-11-20]

Colossesi 3:23 Qualunque cosa facciate, fatela di buon animo, come per il Signore e non per gli uomini, 24 sapendo che dal Signore riceverete per ricompensa l'eredità. Servite Cristo, il Signore! - [GC] Alle volte ci sentiamo stanchi perché viviamo in un contesto che ti fa cadere le braccia. Ma se pensiamo di fare le cose per il Signore e non per il mondo corrotto, ecco che questo ci aiuta. [RR 25-11-20]

Efesini 1:”17 affinché il Dio del nostro Signore Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione perché possiate conoscerlo pienamente; 18 egli illumini gli occhi del vostro cuore, affinché sappiate a quale speranza vi ha chiamati, qual è la ricchezza della gloria della sua eredità che vi riserva tra i santi, 19 e qual è verso di noi, che crediamo, l'immensità della sua potenza. 20 Questa potente efficacia della sua forza egli l'ha mostrata in Cristo, quando lo risuscitò dai morti e lo fece sedere alla propria destra nel cielo, 21 al di sopra di ogni principato, autorità, potenza, signoria e di ogni altro nome che si nomina non solo in questo mondo, ma anche in quello futuro. 22 Ogni cosa egli ha posta sotto i suoi piedi e lo ha dato per capo supremo alla chiesa, 23 che è il corpo di lui, il compimento di colui che porta a compimento ogni cosa in tutti.” ------   Se ci rendessimo conto di chi sia Dio e della Sua potenza avremmo paura di essere annientati. Eppure il Signore desidera aprire il ns cuore la mente l’anima la coscienza alla consapevolezza di Lui e della Sua opera salvifica. Qs Sua presenza c’è anche oggi, mentre pensiamo a Lui, ed è in grado di trasformare radicalmente la nostra persona. E lo farà se manteniamo la ns fede.

Ezechiele  18:4 Ecco, tutte le vite sono mie; è mia tanto la vita del padre quanto quella del figlio; chi pecca morirà…..  20-23 La persona che pecca è quella che morirà, il figlio non pagherà per l'iniquità del padre, e il padre non pagherà per l'iniquità del figlio; la giustizia del giusto sarà sul giusto, l'empietà dell'empio sarà sull'empio. Se l'empio si allontana da tutti i peccati che commetteva, se osserva tutte le mie leggi e pratica l'equità e la giustizia, egli certamente vivrà, non morirà. Nessuna delle trasgressioni che ha commesse sarà più ricordata contro di lui; per la giustizia che pratica, egli vivrà. Io provo forse piacere se l'empio muore?», dice il Signore, DIO. «Non ne provo piuttosto quando egli si converte dalle sue vie e vive?   ****   Ciò che esprime Ezechiele è importante perché si fonda sulla responsabilità individuale.  Ma, proprio nei casi in cui invece si nasce sotto l'influsso di una famiglia sbagliata (violenza, delinquenza, mafia, abusi ecc.) la parola di Dio è  incredibilmente liberatoria e portatrice di speranza. L'educazione familiare ci indirizza, ma non ci determina, ed è sempre possibile una conversione. [Paola 21-11-20]

 

Salmo 93:2-3 “Il tuo trono è saldo dai tempi antichi, tu esisti dall'eternità. I fiumi hanno alzato, o SIGNORE, i fiumi hanno alzato la loro voce; i fiumi elevano il loro fragore.” (CL) --- Anche se siamo in situazioni paurose, il Signore è stabile e la sua sicurezza ci calma. (RR 17-11-20)

Ezechiele 16:60 - Tuttavia mi ricorderò del patto che feci con te (dice il Signore) nei giorni della tua giovinezza e stabilirò per te un patto eterno. ***  Quando veniamo accusati di errori che abbiamo commesso cerchiamo sempre di addolcire la pillola pensando a qualcuno che ha fatto peggio di noi. Ezechiele qui nomina alcuni popoli (Amorei, Ittiti, Samaria, Sodoma). che godevano di una pessima fama agli occhi degli Israeliti Ma il profeta ricorda loro che se quelle nazioni avevano agito male, loro avevano agito ancora peggio. Anche noi oggi dobbiamo ricordarci che, giudicando gli altri, non scusiamo i nostri errori. Se Dio riprende e punisce non è mai per distruggere e venire meno alle promesse che ci ha fatto. In questo caso Gerusalemme non sarà chiamata solo a confessare le proprie colpe ma a riconoscere di essere uguale alle nazioni che disprezzava. Quindi Signore proteggici dal difendere i nostri peccati evidenziando quelli degli altri!!! [Paola 16-11-20]

 

Zaccaria 4:10 “Chi potrebbe infatti disprezzare il giorno delle piccole cose, quando quei sette là,  gli occhi del SIGNORE che percorrono tutta la terra, vedono con gioia il piombino in mano a Zorobabele?" [Cinzia]  --- Bella frase di grande incoraggiamento: Zorobabele era il comandante di Giuda e ricostruiva il tempio. Fu criticato perché il tempio era più piccolo del primo, invece l'Eterno amava sia Zorobabele che quel tempio, che renderà glorioso e importante (il giorno delle piccole cose). Lo sguardo di Dio vede con gioia la conduzione del lavoro guidata da Zorobabele (con gioia il piombino in mano a Zorobabele). Questo uomo molto amato da Dio riuscirà a completare il suo lavoro e sarà anche uno degli antenati da cui nascerà lo stesso Gesù. Questo significa per noi che il poco che facciamo, è poco solo per chi ci critica, ma è di grande valore davanti al Signore il quale non ci abbandona ma benedice e completa quello che stiamo facendo per la Sua gloria. Lode a Dio! [RR 13-11-20]

 

 

 

Salmi 143: "7 Affrèttati a rispondermi, SIGNORE; lo spirito mio viene meno; non nascondermi il tuo volto, perché io non diventi simile a quelli che scendono nella tomba. 8 Al mattino fammi udire la tua bontà, perché in te confido; fammi conoscere la via da seguire, poiché io elevo l'anima mia a te" **** Ringraziamo il ns S che ci sostiene sempre ed è presente sempre lungo il ns cammino. È Lui l'unica vera nostra forza, per questo possiamo affrontare qualunque situazione con spirito saldo. [Gabriella 6-11-20]

 

Esodo 15:26 «Se tu ascolti attentamente la voce del SIGNORE che è il tuo Dio, e fai ciò che è giusto agli occhi suoi, porgi orecchio ai suoi comandamenti e osservi tutte le sue leggi, io non ti infliggerò nessuna delle infermità che ho inflitte agli Egiziani, perché io sono il SIGNORE, colui che ti guarisce» --- Nei capitoli 15, 16, 17 di Esodo vediamo come il popolo di Dio dopo la liberazione dalla schiavitù, dopo il passaggio nel Mar Rosso, fatica a comprendere e seguire le indicazioni dell’Eterno; mormora si ribella non fa come gli viene detto. I quaranta anni nel deserto successivi sono stati anche una educazione alla conoscenza e all’ascolto di Dio. Purtroppo i malumori degli uomini non cambiano nemmeno oggi che siamo in vista di ben altre piaghe. Eppure se vogliamo anche noi superare quel “deserto” che ci è davanti, abbiamo una sola possibilità: fidarci di quanto il Signore ci ha detto e ci dice di fare. A cominciare dai suoi dieci comandamenti. [RR5-11-20]

 

 

Marco 9:39 - Ma Gesù disse: «Non glielo vietate, perché non c'è nessuno che faccia qualche opera potente nel mio nome, e subito dopo possa parlar male di me.  ***  Giovanni detto anche "figlio del tuono" dimostra tutto il suo zelo denunciando un "abusivo", qualcuno che voleva imitare Gesù Cristo, pur non facendo parte del suo gruppo, ma si può servire il Signore in tanti modi anche senza rinchiudersi in ambienti ristretti ed esclusivi. Chi ha fede nel Signore e si mette al servizio degli altri, chi usa i doni ricevuti per fare la sua volontà è un suo collaboratore.  Il pensiero degli apostoli forse era limitato al popolo di Israele, ritenuto l'unico destinatario delle promesse e delle benedizioni di Dio, ma Gesù va oltre abbraccia tutta l'umanità. Quell'abusivo faceva ciò che loro non erano stati in grado di fare (28 Quando Gesù fu entrato in casa, i suoi discepoli gli domandarono in privato: «Perché non abbiamo potuto scacciarlo noi?» ) nonostante avessero ricevuto quello specifico dono. La gente riconoscerà l'amore e la misericordia che caratterizzano coloro che appartengono a Gesù ma il cristiano invece è chiamato a dare un "bicchiere d'acqua" anche a chi non è di Cristo. L'amore che dimostriamo a chi ci sta intorno ci rende veramente simili a Cristo. [Paola 3-11-20]

 

Salmi 91:1 Chi dimora nel riparo dell'Altissimo, riposa all'ombra dell'Onnipotente. 2 Io dico all'Eterno: «Tu sei il mio rifugio e la mia fortezza, il mio DIO, in cui confido». 3 Certo egli ti libererà dal laccio dell'uccellatore e dalla peste mortifera. 4 Egli ti coprirà con le sue penne e sotto le sue ali troverai rifugio; la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza. 5 Tu non temerai lo spavento notturno, né la freccia che vola di giorno, 6 né la peste che vaga nelle tenebre, né lo sterminio che imperversa a mezzodì.  ---  In Dio troviamo il nostro rifugio fisico morale spirituale. Qualsiasi cosa succeda in qs mondo, in Lui siamo e saremo. Sappiamo che i tempi non sono buoni sulla terra, e peggioreranno, ma il Signore ci aveva preparati a questo, perciò adesso è il momento della fede provata. Restiamo fermi, stabili, sicuri che in ogni stato e in ogni situazione presente o futura, nessuno potrà mai staccarci dall’amore di Dio e dalle Sue promesse di vita nella nuova creazione. [RR 1-11-20]

 

 

 

pag precedente  -  pag seguente  -  indice tutte le frasi giornaliere  -     HOME pagina principale del sito