Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

IL MARCHIO DELLA BESTIA E IL SUGGELLO DI DIO - SI AFFACCIA UN'IPOTESI PIU' AMPIA

RR (22-12-11) - 17-12-13- (Livello 4 su 5)

[imm partic da intermatrix]

 

[...] Chiunque adora la bestia e la sua immagine e prende il marchio del suo nome, non ha riposo né giorno né notte (Apocalisse 14:11)

C’è la tendenza molto diffusa in internet a identificare il “marchio della bestia” con i microchip che forse si metteranno sotto la pelle e con vari codici a barre…  Noi pensiamo sia qualcosa di più complesso. Seguite il ragionamento: Satana cerca sempre di copiare le cose di Dio; ora il Signore ha suggellato i suoi servitori con un segno specifico:

«Non danneggiate la terra, né il mare, né gli alberi, finché non abbiamo segnato sulla fronte, con il sigillo, i servi del nostro Dio». (Apocalisse 7:3)

E fu detto loro di non danneggiare l'erba della terra, né la verdura, né gli alberi, ma solo gli uomini che non avessero il sigillo di Dio sulla fronte. (Apocalisse 9:4)

Pensiamo che tale suggello di Dio sia lo Spirito Santo: Non rattristate lo Spirito Santo di Dio con il quale siete stati suggellati per il giorno della redenzione. (Efesini 4:30)

Satana, cercando di fare una cosa analoga, mette un “marchio” su quelli che sono suoi, o che comunque riesce a controllare. Senza escludere situazioni di controllo tecnologico come i microchip o altre diavolerie che si inventeranno, che possono rientrare nel discorso, pensiamo tuttavia che il “marchio della bestia” abbia una portata molto più ampia, si riferisca cioè ad una “impronta” più “spirituale” o di controllo psicologico mentale che in qualche nodo schiavizzi, condizioni, o possa dominare interamente  le scelte e le attività della maggioranza delle persone.

 Per vari motivi, come scriviamo da parecchio tempo nel nostro sito, pensiamo che il mezzo con cui Satana sta attuando questa forte “impronta” o “marchio” passi attraverso i media (Televisione, internet, radio, giornali, ecc).

Una volta attuato un certo “lavaggio del cervello”, l’individuo è come programmato. Quando vengono emessi certi input, l’uomo condizionato reagisce come una macchina senza più anima. Egli è “marchiato” cioè appartiene ormai a Satana.

Tale lavaggio del cervello è stato ampiamente sperimentato da Satana nel corso dei secoli con dei prototipi di anticristi a vari livelli e la loro propaganda: Solo nell’ultima guerra, attraverso Hitler, Franco, Mussolini, Hiro-Hito, Satana ebbe modo di studiare le reazioni dei popoli di fronte a diverse tecniche dittatoriali. Questa esperienza ha preparato la strada ad una figura carismatica ben più furba e potente, che con una straordinaria propaganda mediatica (anche subliminale) all’inizio saprà nascondere la sua ferocia con parole di pace e comportamenti diplomatici molto “soft”, avvalendosi di una seconda figura religiosa carismatica e potente, che condurrà parecchie anime verso di lui. Solo verso la fine si rivelerà per quello che è: l’anticristo mandato da Satana (Per tutti gli esperimenti mediatici di controllo mentale (vedi il nostro MECCANISMI DI CONDIZIONAMENTO MENTALE CON L’USO DEI  MEDIA )

In altri termini il marchio fisico è quello che si vede e si tocca, ma quello di cui stiamo parlando è inserito in una profondità anche psicologica.

Immaginate la mente come una serie di strati. La nostra coscienza psicologica  è solo una piccola parte di questi strati, forse la più superficiale. Sotto la coscienza vi sono altri strati molto più profondi di cui non ci rendiamo conto (stati inconsci) che una volta "impressionati" "ipnotizzati"  possono mandare comandi alla coscienza, senza che ce ne accorgiamo. E' come se questo marchio fosse una incisione, una tacca, un taglio non cicatrizzato, un'opera di Satana che, all'arrivo di certe sollecitazioni abilmente mandate (pensate ai bombardamenti mediatici), reagisce istintivamente senza elaborare gli stimoli e manda comandi particolari alla coscienza. Questa di conseguenza conforma pensieri ed azioni sulla base di quello che impropriamente e falsamente le è stato comunicato come "bene" e "giusto" per il suo "io"  (vedremo tutto più avanti tutto questo concetto in maniera dettagliata o, per chi lo desidera, può studiarlo subito integralmente nel dossier: LA MERAVIGLIOSA NUOVA NASCITA NELLA SPIRITUALITA' CRISTIANA)

E' proprio per questo motivo che negli ultimi tempi, più il Signore mostrerà con realismo la nostra ribellione al fine di correggerci, e più la maggior parte degli uomini Lo bestemmierà: daranno a Lui la colpa di quello di brutto che sta per accadere, senza vedere invece che Dio ci sta mostrando la strada per salvarci.

Infatti il "lavaggio del cervello" di Satana consiste in una lenta erosione nell'inconscio da ogni forma di fede e di ricordo di Dio. In pratica se ci pensate bene è l'esatto contrario di quanto fece Gesù entrando nel Tempio: Lui cacciò fuori chi faceva commercio delle cose di Dio, mentre Satana caccerà via dalla nostra mente ogni ricordo di Dio.

Una mente così ridotta, senza più il ricordo di Dio, seppellito forse sotto uno zoccolo fortissimo di impressioni di vario genere nell'inconscio che lo soffocano, avrà subìto una rinascita al contrario. Ragionate: con l'accoglimento dello Spirito Santo noi entriamo in una nuova fase di coscienza rinnovata; con lo spegnimento dello Spirito Santo non avremo più idea del bene; non potremo/vorremo più accettare le correzioni i consigli dello Spirito di Dio, non ricorderemo più  l'amore di Dio. Il "convincimento di peccato", base con cui lo Spirito Santo purifica il nostro cuore lo rende umile e dopo il pentimento lo predispone ad accogliere la grazia, e quindi al salvezza, diviene una cosa estranea, odiosa, pericolosa, come un nemico. Per questo sarà combattuta.

Come l'uomo nato di nuovo in Cristo Gesù porterà/mostrerà in se stesso l'essenza di Cristo Gesù per virtù dello Spirito Santo, e vive già per fede come se fosse nell'eternità, così l'uomo "lavorato" da Satana sarà già come morto, pure se è vivo, e porterà in se stesso l'impronta della "bestia", cioè tenderà a trasformarsi sempre più in Satana, stravolgendo parole e fatti al fine di distruggere tutto ciò che tocca che gli apparirà come nemico da abbattere.

La volontà, nell'uomo "marchiato dalla bestia" non è che sia assente; la forza di volontà ci sarà e sarà forte, solo che perseguirà scopi opposti a quelli suggellati dallo Spirito di Dio. La volontà infatti è una "forza interiore con capacità liberatorie" come dice la nostra amica psicologa Gabriella Ciampi (vedi LA VOLONTA’: FORZA INTERIORE E LIBERATORIA), però per essere "liberatoria" veramente deve attingere nel gran deposito della grazia ottenuta per fede in Dio, altrimenti resterebbe solo una forza grande. Ora una forza grande, qualora venisse indirizzata male -senza Dio per intenderci- che tipo di liberazione potrebbe portare? Pensate a molte guerre moderne dove dietro parole bellissime come pace,  democrazia, libertà, ci sono  spesso solo interessi economici e di potere. Uno è convinto di combattere per la propria libertà e poi magari si ritrova con un altro padrone più furbo e cattivo del primo. La volontà nell'uomo "marchiato dalla bestia" agisce su due piani: la coscienza apparente, la verità apparente della persona e la mente inconscia, "marchiata", la verità nascosta di chi condiziona dal profondo quella coscienza che l'uomo senza Dio ha di sé. In pratica quest'uomo sarà convinto di fare del bene ma compirà il male; dirà di agire "nel nome di Dio", e ne sarà convinto, ma non sarà il Dio nostro e non avendo in sé la conoscenza della verità combatterà contro i veri servitori di Dio: "Vi espelleranno dalle sinagoghe; anzi, l'ora viene che chiunque vi ucciderà, crederà di rendere un culto a Dio". (Giovanni 16:2)

 

Concludendo pensiamo che il marchio della bestia non sia solo un microchip, ma un modo di essere privo di Dio, e dunque malvagio, conseguenza di un tracciato inciso nella nostra mente molto denso e profondo ,  facilmente riconoscibile da Dio stesso e dagli angeli quando verranno.

 

 

 

 

 

Pagine seguente  -     Indice "Ultimi Tempi    -   Home

 


 

Ho sintetizzo qui alcune ipotesi uscite da un mio dialogo col caro fratello Roberto Sargentini, studioso biblico,  in merito ai tempi che stiamo vivendo e a quelli che vivremo.

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE