DAL SECONDO AL QUARTO SIGILLO - Ap 6:3-8 - parte 33 - di Renzo Ronca - 23-2-20

 

 

 

(segue)

 

APERTURA DEL SECONDO SIGILLO

 

Ap 6:3 Quando l'Agnello aprì il secondo sigillo, udii la seconda creatura vivente che diceva: «Vieni». 4 E venne fuori un altro cavallo, rosso; e a colui che lo cavalcava fu dato di togliere la pace dalla terra affinché gli uomini si uccidessero gli uni gli altri, e gli fu data una grande spada.

 

Abbiamo visto la volta scorsa il primo cavaliere sul cavallo bianco. Ci accingiamo ora a vedere gli altri tre cavalieri. L’interpretazione che noi seguiamo –come abbiamo detto- è quella che vede in qs quattro cavalieri l’ingresso e le attività dell’Anticristo.

 

Il cavallo rosso ricorda il colore del sangue. La grande spada del cavaliere e il potere che gli fu dato di togliere la pace dalla terra ci suggerisce una guerra importante.

 

Tutto questo non succede all’improvviso.[1] Non è che dalla pace totale si arriva improvvisamente alla guerra totale. I giudizi giungeranno in modo graduale, in un mondo che le forze del male avranno già diabolicamente preparato. Negli ultimi anni abbiamo sfiorato più volte conflitti mondiali per gli atteggiamenti spavaldi e prepotenti di alcuni governanti. Queste “prove di guerra” servono a rendere “normale” nel mondo il rischio del conflitto, tanto che le persone allenteranno la vigilanza e si lasceranno convincere a seguire programmi sciocchi o discussioni inutili. Ma il cristiano non deve fare così; egli sa che i tempi non sono buoni, e, pur vivendo serenamente la sua vita (la serenità è data dalla consapevolezza per fede di essere “salvati”), tiene sempre d’occhio quello che succede nel mondo, per scorgervi subito i segni dei cambiamenti.

 

Questo secondo cavaliere dunque ci presenta l’Anticristo nel suo rapido passaggio da uomo di pace a uomo di guerra. Questa è la vera natura distruttrice di Satana, che attraverso l’Anticristo, manifesterà il suo vero carattere di “bestia” che vuole solo distruggere l’uomo.

 

APERTURA DEL TERZO SIGILLO

 

Ap 6:5 Quando l'Agnello aprì il terzo sigillo, udii la terza creatura vivente che diceva: «Vieni». Guardai e vidi un cavallo nero; e colui che lo cavalcava aveva una bilancia in mano. 6 E udii come una voce in mezzo alle quattro creature viventi, che diceva: «Una misura di frumento per un denaro e tre misure d'orzo per un denaro, ma non danneggiare né l'olio né il vino».

 

Il cavallo nero parla della fame nel mondo, di carestia, della speculazione, dell’inflazione: una bilancia, una misura di frumento per un denaro e tre misure d'orzo per un denaro.. «Sarà necessaria la paga di un giorno di lavoro per una misura di farina» (Walvoord). Come ai tempi della nostra guerra mondiale quando fioriva la “borsa nera”.

 

APERTURA QUARTO SIGILLO

 

Ap 6:7 Quando l'Agnello aprì il quarto sigillo, udii la voce della quarta creatura vivente che diceva: «Vieni». 8 Guardai e vidi un cavallo giallastro; e colui che lo cavalcava si chiamava Morte; e gli veniva dietro l'Ades. Fu loro dato potere sulla quarta parte della terra, per uccidere con la spada, con la fame, con la mortalità e con le belve della terra.

 

Nel quarto sigillo con il cavallo giallastro, livido, si parla di morte per malattia.

 

Riassumendo, i primi quattro sigilli ci parlano dell’azione dell’anticristo: dopo un capo mondiale che parlerà di pace (primo sigillo), assisteremo alla rapida trasformazione della sua vera natura bestiale, cioè porterà la guerra (secondo sigillo). La guerra come sempre porterà la fame (terzo sigillo), gli sfollati, la malattia (quarto sigillo). Tutto questo riguarderà la quarta parte della terra, che nei nostri tempi potrebbe corrispondere a circa un miliardo di persone.

 

UNA CONSIDERAZIONE che potremmo riprendere è che non avviene tutto come fosse una novità, ma questi eventi sono il terribile coronamento di un lungo lavoro strisciante che dura da tantissimo tempo. Infatti come Dio ha un piano di salvezza per l’uomo, così Satana tenta di realizzare un suo piano di distruzione per l’uomo. Se riprendiamo per es. Ap 6:4 E venne fuori un altro cavallo, rosso; e a colui che lo cavalcava fu dato di togliere la pace dalla terra affinché gli uomini si uccidessero gli uni gli altri, e gli fu data una grande spada, possiamo notare che quel fu dato di togliere la pace dalla terra affinché gli uomini si uccidessero gli uni gli altri, è la realizzazione di un diabolico sofisticatissimo lavoro iniziato da parecchio tempo. Guardate le comunicazioni e le propagande di oggi, osservate a cosa tende il potere mediatico, cosa produce DENTRO agli uomini: tutti sono contro tutti! Non c’è una trasmissione dove uno non cerchi di sopraffare l’altro, a tutti i livelli. E’ come se la TV fosse un mezzo ipnotico per inculcare l’odio dopo aver svuotato il cervello ed averlo reso incapace di pensare. Poi come una pentola a pressione, sarà facile ad un certo punto, far scoccare la scintilla in tutta questa rabbia  repressa e indirizzare l’odio delle masse contro un nemico inventato, scatenando una guerra catastrofica.

Ma l’uomo di vera fede cristiana non deve avere paura. Sa il Signore quando concedere lo spazio per tutto questo a Satana. Per ora il Signore con il Suo Spirito Santo vigila sul quel rimanente dei fedeli in terra che aspetta la salvezza, che si manifesterà con il rapimento. Questo non vuol dire essere superficiali e dire che va tutto bene: anzi, proprio perché  siamo alle “prove generali” del "periodo di tribolazione" (almeno per la linea di interpretazione in cui credo), dobbiamo fare presto a istruirci e cambiare pensiero, tornando al Signore. Per questo motivo abbiamo sempre detto che, senza andare a ricercare discorsi teologici troppo complicati, dovremmo badare all’essenziale del messaggio della salvezza e cambiare finché siamo in tempo,  finché c’è il periodo favorevole di grazia.[2]

 

(continua)


 

[1] Può essere utile la nostra risposta ad una domanda sul coronavirus in atto in qs periodo in CORONAVIRUS, NO  “TRIBOLAZIONE”, SERIETA’ VIGILANZA E COMPORTAMENTI CRISTIANI CORRETTI – di RR – 23-2-20

 

[2] Possono essere utili i seguenti nostri dossier: NUOVO MOVIMENTO CRISTIANO 1: INTRODUZIONE -  UN RIMANENTE ESSENZIALE CHE “TRAPASSA” LE CHIESE - (32 pag - Renzo Ronca); NUOVO MOVIMENTO CRISTIANO 2 - CHIARIMENTI - FEDE IN DIO SENZA APPARTENERE ALLE CHIESE - (17 pag - Renzo Ronca); ed altri nella prima sessione della raccolta dossier: ULTIMI TEMPI - RITORNO DEL SIGNORE in http://www.ilritorno.it/es/eshtml/indice_DOSS.htm

 

 

 

pag precedente  -   pag seguente  -    Indice "Ultimi Tempi   -  Home