SORVOLANDO L’APOCALISSE DI GIOVANNI CON L’ELICOTTERO - 4 - di Renzo Ronca- 8-1-20

 

 

 

(segue)

Ecco che ora, scendendo sempre più col nostro elicottero virtuale, riusciamo a delimitare meglio lo spazio e la zona degli eventi temporali di cui si occupa l’Apocalisse.

 

La fig. 10 mostra tanti fatti apparentemente complicati, ma non vi preoccupate! Per capirli scenderemo un poco alla volta come facemmo in precedenza. Se provate a seguire pazientemente il ragionamento passo-passo vedrete che vi sarà facile capire.

 

 Fig 10

 

 

 Saltiamo momentaneamente tutto e osserviamo solo in basso a destra, la parentesi graffa messa in orizzontale. Vedete? Sotto c’è scritto “libro dell’Apocalisse”. Con questo vogliamo dire che grosso modo il libro dell’Apocalisse si inserisce tra tutti quei fatti degli ultimi tempi che stiamo già vivendo, e che ora avvicineremo meglio.

Però non dimentichiamo mai il percorso già fatto; se cominceremo ad usare il microscopio, allo stesso tempo teniamo in memoria l’insieme dalla creazione. Ricordiamo che è in atto un mutamento di proporzioni universali che sta per manifestarsi, altrimenti perderemo il senso delle proporzioni sia in grandezza che nel tempo.

 

Cominciamo ora dalla parte sinistra dello schema:

  

1 AVVENTO DI GESU’ – FONDAZIONE CHIESA

 

Fig 10-A

 

 

Nella fig 10-A un cerchio evidenzia una zona. La prima freccetta che scende indica il momento in cui avvenne il primo avvento sulla terra di Gesù Cristo. Duemila anni fa Egli fondò la Chiesa. Ma subito ATTENZIONE AI TERMINI! infatti quando scriviamo “Chiesa” con la maiuscola, intendiamo l’insieme delle persone che credettero e credono ancora in Gesù Cristo come mezzo di salvezza. Non ci riferiamo assolutamente alla ch cattolica, protestante ortodossa e alle tante denominazioni; ci riferiamo invece a tutte le persone credenti in Gesù Cristo, semplicemente “cristiane” senza aggettivi, senza appartenenze o dipendenze dottrinali specifiche.

La prima Chiesa nacque tra i Giudei (benché questo faccia rabbia a molti che si sono fatti di Gesù un’idea occidentale). Gesù era un Rabbì, un maestro giudeo; i primi apostoli erano giudei. Vedete (sempre nella figura 10°) sotto la scritta “fondazione Chiesa” c’è un rettangolino con scritto “Israele”. Siamo ancora in Israele. Che significa questo? Che per capire Gesù e le Scritture bibliche bisogna capire il modo di essere del popolo in cui Gesù nacque parlò ed agì. Questo vale sia per l’Antico Testamento che per il Vangelo ed anche L’apocalisse, perché chi l’apostolo Giovani, anche lui un giudeo. Un approccio con la nostra sola mentalità europea porterebbe conclusioni errate.

 

 

2 - MORTE RESURREZIONE DI GESU’ – STOP ISRAELE – “BUONA NOVELLA NEL MONDO” -ATTIVITA’ DELLO SPIRITO SANTO

 

Fig 10-B

 

 

 

Gesù predicò ed operò per pochi anni, poi ci fu la Sua morte e resurrezione. Nella fig 10-B abbiamo messo due frecce blu, una verso l’alto (resurrezione) e una verso il basso per indicare il dono dello Spirito Santo, ovvero la presenza divina per ogni persona di fede. Prima Dio si rivelava solo per mezzo dei profeti, ma da Gesù in poi la presenza divina è resa possibile per ogni anima che anela a Dio (questo viene chiamato “periodo di grazia” e dura ancora oggi).

Accanto al rettangolino di colore più scuro  “Israele”, abbiamo scritto “stop”. Il popolo di Israele infatti, pur non avendo perso la promessa di un futuro di riscattati, da Gesù in poi è stato come allontanato momentaneamente, non rigettato del tutto, ma messo in attesa. E’ come se il cammino della grazia di Dio avesse voltato temporaneamente il suo favore dai giudei a i non-giudei. I motivi li abbiamo accennati in precedenza in altri scritti, comunque possiamo sintetizzare in qs modo: Israele, popolo-modello istruito da Dio, doveva essere il primo a godere della grazia e dello Spirito Santo e poteva/doveva essere un mezzo di diffusione per il mondo di questa salvezza promessa per tutti gli uomini. Vista però la loro durezza e il loro rifiuto nell’accettare il Gesù-Messia, la propagazione di questa “Buona novella”[1] fu affidata proprio a quelli che prima non erano niente, ovvero i non-giudei, tra cui siamo anche noi. Questo aveva due scopi: da una parte abbassare l’orgoglio di quella parte corrotta di Israele, ricordando loro che Dio poteva suscitare un popolo anche dai sassi, e dall’altra di far crescere la Chiesa di Gesù nel mondo, in ogni caso o per mezzo di Israele o per mezzo di altri.  In un certo senso potremmo dire che Dio agisce per il bene degli uomini nonostante gli uomini.

Nel rettangolo scuro in basso abbiamo scritto “Sviluppo Chiesa nel mondo – Divisioni apostasie – Rimanente Chiesa - Percezioni giudizi imminenti”, infatti questo è esattamente il nostro presente, l’epoca in cui adesso sto scrivendo.

La Chiesa tra i non-giudei, se pure si è diffusa nel mondo, si è subito mescolata con riti pagani idolatrici producendo una divisione dopo l’altra in se stessa con molte apostasie, al punto in cui oggi quando si parla di chiese si pensa subito a questioni politiche (“oppio dei popoli”), superstizioni, corruzioni, scandali, ecc.

 

L’apocalisse, come vedremo presto, inizia riallacciandosi all’esame della Chiesa dalle origini ad oggi (i capp 2 e 3 riguardano le lettere scritte a sette “chiese-tipo”); mentre attorno a noi si percepiscono già gli inizi e i “rumori inquietanti” di quei giudizi terribili, come le piaghe al tempo di Mosè, che presto assumeranno una forma globale.

 

 

3 - STOP CHIESA - RAPIMENTO - SP. SANTO RITIRATO - 2°AVVENTO

 

Fig 10C

 

 

Nello spazio evidenziato della fig 10-C vediamo separati due eventi ancora oggi molto dibattuti: il rapimento della Chiesa (tutti i credenti approvati da Dio) e il ritorno di Gesù (2° Avvento).

Siamo consapevoli che nelle varie chiese cristiane ci siano opinioni diversissime sulla interpretazione di questi eventi. Del resto se fossimo uniti la Chiesa del Signore non si troverebbe divisa come è oggi. Noi non intendiamo fare nessuna questione dottrinale; abbiamo riflettuto pregato e in base a quanto ci ispira la coscienza abbiamo fatto una scelta. Di questa scelta umilmente parliamo. In questa sede non riprenderemo in esame tutte le atre dottrine di cui già parlammo altrove.

Cominciamo dal Rapimento di tutti i credenti, che secondo noi precede di poco il ritorno vero e proprio di Gesù. Senza analizzare per ora il dettaglio, basandoci su alcuni passi già incontrati,[2]  possiamo dire che in un momento imprecisato, Gesù-Sposo viene incontro alla Chiesa-Sposa (ma non scende sulla terra) e per mezzo degli angeli prima resuscita tutti i morti considerati giusti (prima resurrezione) e poi trasformerà in un attimo tutti i viventi considerati giusti (appunto la Chiesa di Gesù), poi tutti insieme li porterà “nella casa del Padre”, in un luogo del cielo a noi sconosciuto.

Nella parte evidenziata della fig 10D abbiamo scritto a partire dall’alto: “Rapimento credenti (Chiesa)” e subito sotto “Spirito Santo ritirato” e sotto ancora “Stop Chiesa – Stop Spirito Santo – Giudizi di Dio – Periodo di distretta (pochi anni letterali) -

 

Infatti se la Chiesa fondata da Gesù (tutti quelli che hanno mantenuto la fede in Lui) viene rapita, e se la Chiesa era guidata e protetta dallo Spirito Santo, una volta portata via la Chiesa, lo Spirito Santo non ha più ragione di trattenere l’Anticristo che si manifesterà in tutta la sua vera natura bestiale, provocando i giudizi di Dio, fino alla guerra di Armaghedon (la settima “piaga”). Momento questo in cui Gesù Cristo come Re (assieme ai credenti precedentemente rapiti e ai giusti resuscitati), tornerà per instaurare il Suo regno reale effettivo sulla terra, per un lungo periodo (millennio).

 

Il dettaglio di questi giudizi sulle nazioni della terra costituirà la parte centrale dell’Apocalisse.

Ma non dobbiamo fare l’errore di considerare tutto finito. L’apocalisse ci parla di un periodo lunghissimo che riguarderà anche il dopo-millennio. Se ne parla vuol dire che servirà. La Bibbia resterà per moltissimo tempo un riferimento importante, sia per dimostrare la realizzazione di quanto vi era scritto in merito a Gesù e sia per istruire e convincere  quanti nasceranno e vivranno nel millennio in vista del “giudizio universale”, prima della “fine questa realtà/inizio eternità”.

 

 

4 - SECONDO AVVENTO - GOVERNO MILLENARIO DI GESU' CRISTO

 

 Fig 10-D

 

 

 

Nella fig 10-D l’evidenziazione è messa in quello che viene chiamato “millennio” nella descrizione del lungo periodo di pace in cui Gesù Cristo mostrerà a tutti come intendeva realizzare il Suo governo. Lo vedranno gli uomini che hanno tentato senza riuscirvi tutte le forme politiche di autogoverno; lo vedranno gli appartenenti di quelle chiese che il Signore ha rigettato (lo vedremo nella chiesa di Laodicea dell’Apocalisse); lo vedranno tutte le creature dell’universo che osservano con stupore e timore l’opera di Dio. Noi abbiamo scritto: “2° Avvento sulla Terra di Gesù Cristo[3] - Millennio - Governo di Gesù Cristo + Chiesa + Israele che riconosce Gesù Messia”. Infatti se prima c’era stato uno stop per Israele, messo in attesa per così dire, qui, al ritorno del Signore con i credenti, anche Israele riceverà una particolare apertura spirituale che aprirà la loro mente e permetterà loro di riconoscere in Gesù il Messia.[4]

Per cui il governo di Gesù Cristo nel millennio sarà composto probabilmente da queste componenti: 1) Prima di tutto dai credenti già rapiti o risorti che scenderanno sulla terra assieme a Gesù; 2) Da molti giudei che pur non essendo stati rapiti riceveranno la grazia della conversione al momento dell’apparizione del Cristo.

 

 

5 - STOP MILLENNIO - ULTIMA RIBELLIONE - GIUDIZIO UNIVERSALE - INGRESSO ETERNITA'

 

 

Fig 10-E

 

 

 

Il tema finale dell’Apocalisse che evidenziamo nella fig 10-E è quello che chiamiamo “giudizio universale” e poi l’ingresso nell’eternità. In qs periodo, alla fine dei tempi Dio Padre stesso scenderà sulla Terra. Vediamo infatti nella parte evidenziata, le doppie frecce blu che scendono, con scritto “Giudizio universale”. Ma attenzione! Tra il millennio e il giudizio finale vi è un altro evento incredibile: abbiamo scritto: “Stop millennio – ULTIMA RIBELLIONE”. Ma come può accadere questo? Riporto un breve commento di R. Sargentini nel ns sito:

 “Quel che appare chiaro nell'Apocalisse è che Dio si serve di Satana per mettere alla prova i figli dei sopravvissuti alla guerra di Harmaghedon nati durante il millennio. Si tratta di persone che non hanno mai scelto tra Cristo e Satana; perciò dovranno farlo in quell'occasione. Satana viene sciolto affinché li tenti in modo che essi mostrino le intenzioni del loro cuore e da che parte stanno. Molti si schiereranno con il diavolo contro Gesù, il ché dimostra come essi non amavano il Signore, ma gli erano sottomessi per i benefici che ne avevano e perché non potevano fare altrimenti. Infatti il Messia regnerà con verga di ferro. Però non appena sorge un capo disposto a guidarli, che gli promette benefici ancor più grandi perché accompagnati da una piena libertà di realizzare tutto ciò che vogliono, non esitano a schierarsi in molti, anzi in moltissimi, dalla parte del Tentatore e seguirlo con l'intenzione di eliminare Cristo e la Chiesa. La conseguenza sarà la loro distruzione nello stagno di fuoco. Distrutti Satana, la bestia, il falso profeta e i malvagi, corpo, anima e spirito, il Male sarà debellato per sempre... allora vivremo nella pace e nella gioia per l'eternità.”[5]

 

Dopo aver sorvolato questi eventi, vediamo ora di scendere molto di più col nostro elicottero virtuale e, dove occorre, cerchiamo di fermarci e camminare a piedi, esaminando meglio i fatti descritti in Apocalisse. Senza dimenticare mai, lo ripeto, lo schema dei tempi nel suo insieme.

(continua) 

 

 

 


 


[1] La “Buona novella” o diffusione del Vangelo, non è quella cosa  “zucchero e miele” che dice a tutti che c’è un Dio buonista che ama tutti e salva tutti, ma è l’instaurazione reale di un regno che prima non c’era. Il “Nuovo Adamo” di cui abbiamo parlato, cioè  la sconfitta dell’infiltrazione della morte che ci sta distruggendo tutti dal di dentro come un cancro. Prima questo evento era stato solo profetizzato, da Gesù diventa concreto “operativo” e l’anima umana può realmente rinascere e crescere e prepararsi all’incontro prossimo col Signore. Lo spirito dell’uomo torna in vita e recupera velocemente il tempo passato, diventando nella maturità della fede, l’elemento principale del nostro destino.

 

[2] ALCUNI PASSI DEL RAPIMENTO :

1 TESS 4:13 Fratelli, non vogliamo che siate nell'ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate tristi come gli altri che non hanno speranza. 14 Infatti, se crediamo che Gesù morì e risuscitò, crediamo pure che Dio, per mezzo di Gesù, ricondurrà con lui quelli che si sono addormentati. 15 Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; 16 perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore. 18 Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole.

 

1 Cor 15: 51 Ecco, io vi dico un mistero: non tutti morremo, ma tutti saremo trasformati, 52 in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati. 53 Infatti bisogna che questo corruttibile rivesta incorruttibilità e che questo mortale rivesta immortalità.
54 Quando poi questo corruttibile avrà rivestito incorruttibilità e questo mortale avrà rivestito immortalità, allora sarà adempiuta la parola che è scritta:
«La morte è stata sommersa nella vittoria».
55 «O morte, dov'è la tua vittoria?
O morte, dov'è il tuo dardo

56 Ora il dardo della morte è il peccato, e la forza del peccato è la legge; 57 ma ringraziato sia Dio, che ci dà la vittoria per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo.
58 Perciò, fratelli miei carissimi, state saldi, incrollabili, sempre abbondanti nell'opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore.

 

Filippesi 3:20-21

20 Quanto a noi, la nostra cittadinanza è nei cieli, da dove aspettiamo anche il Salvatore, Gesù Cristo, il Signore, 21 che trasformerà il corpo della nostra umiliazione rendendolo conforme al corpo della sua gloria, mediante il potere che egli ha di sottomettere a sé ogni cosa.

 

[3] Non ci formalizziamo delle terminologie usate. Per alcuni anche il rapimento è un Avvento e lo chiamano “secondo avvento”, ma occorrerebbe metterci d’accordo per non creare confusione; infatti nel rapimento Gesù non scenderà fisicamente sulla terra, verrà incontro nel cielo alla Chiesa-Sposa e saranno gli angeli che ci accompagneranno ad incontrare Cristo nell’aria (1Tessalonicesi 4:17 “poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore.”) Per questo, per non confondere, preferiamo parlare di 1 Avvento (quando Gesù nacque fisicamente e visse come uomo sulla terra; e di 2 Avvento quando Gesù come Re-Messia tornerà sulla terra assieme alla Chiesa-Sposa (ovvero tutti i credenti giusti precedentemente rapiti assieme ai resuscitati giusti).

 

[4] “…essi guarderanno a me, a colui che essi hanno trafitto, e ne faranno cordoglio come si fa cordoglio per un figlio unico, e lo piangeranno amaramente come si piange amaramente un primogenito.  In quel giorno ci sarà un gran lutto in Gerusalemme, pari al lutto di Adadrimmon nella valle di Meghiddo.” Zaccaria 12:10-11. Quando Cristo ritornerà per salvare gli Ebrei loro guarderanno a Lui e riconosceranno che Lui è Gesù, il Messia, colui che hanno rigettato e trafitto e si renderanno conto quanto si siano sbagliati. Ci sarà un gran lutto. (Apocalisse 1:7) Non solo si renderanno conto di aver perseguitato e rigettato il loro Messia ma anche che nella Sua grande misericordia e giustizia Lui è ancora disposto a salvarli. Lui è ancora disposto ad essere il loro Messia. Adesso non ci sarà nessuno in terra che può negare Cristo. Adesso sarà chiaro che Lui è il Cristo, il Signore e Salvatore della terra. Non ci saranno più dubbi, misteri, menzogne. La verità si diffonderà su tutta la terra e tutti verranno a venerarlo. (Zaccaria 14:16)

Inizia così il regno dei mille anni di pace in terra, il Millennio. [da https://cristianesimoattivo.it/che-cosa-dice-la-bibbia-della-seconda-venuta-di-cristo]

 

[5] Dalla ns rubrica di POSTA: PERCHE’ DIO LIBERERA’ SATANA DOPO IL MILLENNIO? NON PUO’ DISTRUGGERLO SAPENDO IL MALE CHE ANCORA FARA’ ? http://www.ilritorno.it/postapic_quest/194_xk-D-nn-distrg-sat.htm

 

 

 

 

pag precedente  -   pag seguente  -    Indice "Ultimi Tempi   -  Home