CHI SAREMO DOMANI?

 - LE DOMANDE ESISTENZIALI IN MODO SEMPLICE E CRISTIANO - Parte 6 -  di Renzo Ronca – 21-12-19-

 

 

(segue)

La volta precedente avevamo incontrato questo breve passo: Rom. 8:22 Sappiamo infatti che fino a ora tutta la creazione geme ed è in travaglio; 23 non solo essa, ma anche noi, che abbiamo le primizie dello Spirito, gemiamo dentro di noi…

Ci siamo soffermati sulla situazione presente. Riprendiamola un attimo e sviluppiamola verso il futuro partendo esattamente da questo punto:  …tutta la creazione geme ed è in travaglio; non solo essa, ma anche noi…

 

La parola “travaglio” si usa principalmente per le doglie prima del parto. Ci sono delle fitte, dei dolori che si presentano alla donna incinta verso la fine del suo tempo di gravidanza. Queste doglie preparano il corpo della madre a portare alla luce una nuova vita, ripresentandosi sempre più spesso fino a che chi deve nascere nascerà. Questo esempio, preso dall’apostolo Paolo in Romani 8, è quanto mai calzante: tutta la creazione (TUTTA) geme in qs doglie ed ANCHE noi esseri umani gemiamo dentro noi per lo stesso motivo. Si presenta una nuova nascita, sta per venire fuori un qualcosa di nuovo. Certe “contrazioni/doglie” avverranno nell’universo, nel ns sistema solare, sulla Terra, tra le nazioni, dentro al cuore degli uomini sempre più spesso, con pause sempre più brevi. Prima ce ne rendiamo conto e meglio sarà per noi, visto che ancora consideriamo "eccezionali" gli sconvolgimenti climatici che causano esondazioni e smottamenti.

 

Ciò che saremo è strettamente collegato a ciò che il creato sarà; vale a dire al piano di Dio su tutto il creato che si sta comunque realizzando. Non dobbiamo sempre pensare all’uomo e alla terra come fossimo gli unici dell’universo. La completezza della creazione che si presenta riguarda tutti: uomini e creature del cielo, Terra e Galassie.

 

Si, ma come avverrà, come saremo?

Abbiamo già accennato di sfuggita che la Bibbia, pur rivelandoci una trasformazione fondamentale del nostro essere,[1] tuttavia non ci rivela esattamente come saremo, ma una certa idea possiamo farcela: 

Carissimi, ora siamo figli di Dio, ma non è stato ancora manifestato ciò che saremo. Sappiamo che quand'egli sarà manifestato saremo simili a lui, perché lo vedremo com'egli è.” (1Giovanni 3:2)

Leggiamo con calma la frase:

Carissimi,…

L’apostolo Giovanni si riferisce a delle persone credenti con le quali aveva già un rapporto e probabilmente degli insegnamenti già avviati. Si riferisce a persone di fede. Vale anche per noi; il non credente che non dà importanza alla Bibbia nel suo insieme difficilmente presterà interesse e dunque difficilmente capirà quanto stiamo dicendo. Quindi per usare dei termini brutali, colui che crederà nel Signore qualcosa diventerà, qualcosa sarà, chi invece si ostina a negare Dio non sarà più nulla.

 

…ora siamo figli di Dio…

La frase fa riferimento ad un punto basilare del cristianesimo, giustamente sviluppato soprattutto nelle chiese evangeliche:

“A tutti coloro che lo hanno ricevuto (Gesù), e che hanno creduto nel suo nome, Egli ha dato il diritto di diventare figli di Dio” (Giovanni 1:12).

La terminologia “figli di Dio” va un poco spiegata in base alle terminologie usate nella Scrittura biblica: Infatti l’uomo non nasce già “figlio di Dio” (a Dio unito) ma nasce “figlio di ira” (da Dio staccato, in opposizione a Lui) perché risente degli effetti dell’allontanamento iniziale chiamato anche “peccato originale”. Se il bambino fosse lasciato a se stesso non è vero che crescerebbe bene, ma crescerebbe probabilmente come una pianta selvatica seguendo essenzialmente le sue passioni e i suoi istinti i suoi desideri il suo egocentrismo di cui porta una radice genetica. E’ l’incontro con Gesù che, per mezzo dello Spirito Santo, lo cambia in maniera profonda e non spiegabile per la fede riposta in Lui. Allora avviene una cambiamento soprannaturale di inclinazione, un innesto, una nuova direzione, una “nuova nascita”[2] spirituale appunto, come Gesù disse a Nicodemo (Giov. 3:3).

Ma questo è ancora sempre per fede. Ovvero l’uomo rimane ancora terreno e il cambiamento non è ancora completo in tutto l’essere umano; è solo una “caparra”.[3]

 

…ma non è stato ancora manifestato ciò che saremo…

La Bibbia ci rivela le parti essenziali degli avvenimenti, non il dettaglio. Con esattezza non sappiamo ciò che saremo, però sappiamo il necessario.

 

…Sappiamo che quand'egli sarà manifestato saremo simili a lui, perché lo vedremo com'egli è.

Giovanni si riferisce a Gesù. Attualmente, dopo la ns fede in Lui, lo Spirito Santo agisce in noi per risvegliare mostrare imprimere alla coscienza l’immagine del Signore. Poi al momento del ritorno di Gesù lo vedremo per come realmente è, e saremo simili a Lui. Probabilmente si tratterà di un “corpo glorioso” cioè in una forma simile a quella che Gesù mostrò quando apparve ai suoi dopo la resurrezione.

 

I credenti che hanno avuto percezioni o visioni provenienti dal Signore sanno che quelle “realtà spirituali” non sono spiegabili con le nostre semplici parole; tuttavia molti percepiscono “l’impronta di Dio” in se stessi e questa predisposizione e preparazione permetterà loro di incontrare Gesù al Suo ritorno, coi suoi angeli.[4]

 

Quel periodo che la nostra anima anela sarà meraviglioso. Il "millennio", cioè quel lungo periodo in cui in cui il Signore mostrerà come intendeva Lui il governo del mondo,  darà ai credenti di oggi che soffrono nell'attesa delle giustizia di Dio, una grande felicità e consolazione. Sarà appunto come dice a proposito della donna in travaglio: Giov 16:21 La donna, quando partorisce, prova dolore, perché è venuta la sua ora; ma quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più dell'angoscia per la gioia che sia venuta al mondo una creatura umana. 22 Così anche voi siete ora nel dolore; ma io vi vedrò di nuovo e il vostro cuore si rallegrerà e nessuno vi toglierà la vostra gioia.

 

 


 


[1]

1Corinzi 15:51

Ecco, io vi dico un mistero: non tutti morremo, ma tutti saremo trasformati,

1Corinzi 15:52

in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati. 

[3]

2Corinzi 1:22

egli ci ha pure segnati con il proprio sigillo e ha messo la caparra dello Spirito nei nostri cuori.

2Corinzi 5:5

Or colui che ci ha formati per questo è Dio, il quale ci ha dato la caparra dello Spirito.

[4]

Nel nostro sito tra i vari Dossier, nella prima sessione che riguarda il ritorno del Signore, abbiamo questi approfondimenti:  

 ULTIMI TEMPI - RITORNO DEL SIGNORE 29 pag pdf 426 KB - schema generale avvenimenti - quali profezie - senso dell'attesa - tensione anelito, tensione paura - periodo di grazia - anticristo, falso profeta - come avverrà rapimento  - harmaghedon - inizio millennio - fine millennio, giudizio universale, ingresso nell'eternità (ago 2008);

QUANDO TORNERA’ IL SIGNORE? QUANDO SI MANIFESTERA’ L’ANTICRISTO?  -2 Tessalonicesi capitolo 2DIFFERENZA TRA “RAPIMENTO” E “GIORNO DEL SIGNORE” - L’APOSTASIA “PARTICOLARE” DEGLI ULTIMI TEMPI: ADORARE L'ANTICRISTO - IL MISTERO DELL’EMPIETA’ ERA ED E’ GIA’ IN ATTO IN MODO SOTTERRANEO MA PREME PER USCIRE - LA MANIFESTAZIONE DELL’ANTICRISTO - di Renzo Ronca - PDF 12 pag - settembre 2014 - impaginato 2017;

VELOCITA’ ESPONENZIALE AVVICINAMENTO RITORNO DI GESU' - IMPOSSIBILITA' DI ASSORBIMENTO DATI DEL NS CERVELLO -   VIGILANZA. (Renzo Ronca - già 2014, aggiornato a dicembre 2016 -PDF 9 pag);

PREPARIAMOCI AL RAPIMENTO - 1 -18 pag,  R. R. – Marzo 2012 - CHIESE, PER FAVORE SCENDETE DALLA LUNA, Non è più il tempo di predicare dai pulpiti ma di agire concretamente a fianco delle “pecore perdute" - PERCHE’ ENOC ED ELIA FURONO RAPITI?   PERCHE’ L’ASCENSIONE DI GESU’ - IL RITORNO DI GESU’ PER IL RAPIMENTO E IL RITORNO PER IL GIUDIZIO SONO DUE EVENTI DIVERSI -  IL RAPIMENTO SARA’ VISIBILE A TUTTI? - L’ANTICRISTO QUANDO? - IL RAPIMENTO AVVERRA' PRIMA DELLA GRANDE TRIBOLAZIONE - SETE DI DIO - IL SIGNORE CI STA PREPARANDO PER IL RAPIMENTO, RALLEGRIAMOCI  - GESU’ VUOLE CHE APPROFONDIAMO IL MATURARE DEI TEMPI E  IL SUO PROSSIMO RITORNO - MOLTE CHIESE CRISTIANE NON PARLANO DEL RITORNO DI GESU’ – COME COMPORTARCI DI FRONTE A QUESTA MANCANZA? – RIFERIMENTI NEL VANGELO;

PREPARIAMOCI AL RAPIMENTO DEI CREDENTI - 2 (RR - Novembre 2013- agg. 2019 - pdf 1Mb- pag 26- ) COME PROCEDERE PER DISCERNERE - TRE TECNICHE DELL'INGANNATORE PER CONFONDERCI - VI E' GIA' UNA GUERRA NEL CIELO - DIFFICOLTA' NELL'USO BIBLICO DEL  LINGUAGGIO CORRENTE - ESEMPIO PAROLA "EXTRATERRESTRI" - OPINIONI DELLE TRE CONFESSIONI CRISTIANE (CATTOLICA ORTODOSSA, PROTESTANTE) - SAPIENZA COME IDOLO;

NEGLI ULTIMI GIORNI CI SARANNO TEMPI DIFFICILI - COMMENTO A 2 TIMOTEO 3:1-5 -  di Renzo Ronca aggiornamento 17-12-17- PDF di 17 pag EGOISTI, AMANTI DEL DENARO VANAGLORIOSI, SUPERBI, BESTEMMIATORI, RIBELLI AI GENITORI; INGRATI, IRRELIGIOSI, INSENSIBILI; SLEALI, CALUNNIATORI, INTEMPERANTI, SPIETATI, SENZA AMORE PER IL BENE; TRADITORI, SCONSIDERATI, ORGOGLIOSI, AMANTI DEL PIACERE ANZICHÉ DI DIO; AVENTI L'APPARENZA DELLA PIETÀ, MENTRE NE HANNO RINNEGATO LA POTENZA; DA COSTORO ALLONTÀNATI! ;

IL PARADOSSO DEL CRISTIANESIMO ATTUALE - Riflessioni ampie partendo dalla lettera di Giuda- Capitolo 1 (24 pag - Renzo Ronca 2018);

NUOVO MOVIMENTO CRISTIANO 1: INTRODUZIONE -  UN RIMANENTE ESSENZIALE CHE “TRAPASSA” LE CHIESE (32 pag - Renzo Ronca - già 2014, rev. 4 del sett.2018 -PDF )RISVEGLIAMO I MOVIMENTI DI RISVEGLIO CRISTIANO - NECESSITÀ DI UNA “POTATURA” DELLE CHIESE IN VISTA DEL RAPIMENTO;

NUOVO MOVIMENTO CRISTIANO 2 - CHIARIMENTI - FEDE IN DIO SENZA APPARTENERE ALLE CHIESE - (17 pag - Renzo Ronca - PDF 19-10-18) COS’E’ QUESTO NUOVO MOVIMENTO E QUANTO E’ DIFFUSO STATISTICAMENTE; IL PIANO DI DIO E LA SEMPLIFICAZIONE DEI CONCETTI: “POPOLO DI DIO” “CHIESA” E “RIMANENTE”; IL DISAGIO DEI VERI CRISTIANI RIMANENTI E IL LORO DIFFICILE PROSEGUO DEL CAMMINO; L’APOSTASIA DI OGGI ERA PREVISTA – NON E’ L'ATTIVITA’ DI PREDICAZIONE DI UNA O PIU’ CHIESE CHE CONQUISTERA’ IL MONDO; E’ POSSIBILE CAPIRE COME AGISCE LO SPIRITO SANTO NEI NS TEMPI?;

PROFEZIE BIBLICHE: CHE SUCCEDE ADESSO? - IL SIGNORE “CAMBIA PASSO” - DUE ATTIVITA' –  PARTE 1- SCONVOLGIMENTI MONDIALI POLITICI E CLIMATICI - PROGRESSIVO ABBANDONO DEGLI EMPI - PARTE 2 - ORGANIZZAZIONE DEI RIMANENTI chiamati a servire il Signore - USCIRE DALL'APATIA - di Renzo Ronca - pg 5 - LUG AGO 2013 – agg 1-3-19;

PUNTI ESSENZIALI PER IL CRISTIANO DI OGGI – “MANIPOLAZIONE” IN  GENESI E RAPIMENTO NEGLI ULTIMI TEMPI - Tratti maggiormente da alcune parti di “EVANGELIZZARE OGGI – LIVELLO 3” RIVISTE ED AGGIORNATE - di RR - pag 30 - 17-10-19

 

 

 

 pag precedente  -      Indice "Ultimi Tempi   -  Home