IL PARADOSSO DEL CRISTIANESIMO ATTUALE – Riflessioni dalla lettera di Giuda p.1- di Renzo Ronca – 14-9-18

Le piccole infiltrazioni apostate nelle prime chiese apostoliche sono oggi diventate la maggioranza del cristianesimo mondiale - Eppure non dovremmo essere sorpresi perché ci era stato preannunciato.

 

fig.1

 

Giuda 4 "Perché si sono infiltrati fra di voi certi uomini (per i quali già da tempo è scritta questa condanna); empi che volgono in dissolutezza la grazia del nostro Dio… "

 

IL PARADOSSO DEL CRISTIANESIMO ATTUALE

Più studio la breve ed importantissima lettera di Giuda rapportandola ai nostri giorni e più comprendo con sorpresa il paradosso (1) delle chiese cristiane di oggi: quelli che una volta sembravano piccoli “semi” di apostasia, piccole infiltrazioni di corruzione degli insegnamenti di Gesù nelle prime chiese apostoliche, “un movimento sotterraneo clandestino ingannevole” (2), sono diventati oggi (a mio parere) la quasi totalità del cristianesimo attuale. Le chiese cristiane apostate (quasi sempre senza la consapevolezza di esserlo),  sono di una tale vastità che sono diventate loro la “normalità” del cristianesimo mondiale (circa il 33% della popolazione, vedi fig.1); mentre il vero cristiano fedele agli insegnamenti è ridotto ad una piccola minoranza, un rimanente, a quei pochi  “che non hanno piegato il ginocchio davanti a Baal” (Rom.11:4). Solo per grazia infatti lo Spirito Santo si è riservato un piccolo rimanente cristiano, non ancora manifesto al mondo (3), che sussiste quasi come un movimento nascosto, trasversale, non del tutto consapevole di sé, che però rimane vivo e travalica le denominazioni. (4)

 

NON DOVREMMO SORPRENDERCI

Mentre ci sorprendiamo di come sia minata fin nelle sue radici la Chiesa (avremo modo di tornarci sopra) allo stesso tempo comprendiamo che non dovremmo sorprenderci; infatti dice:

Giuda 5 Ora voglio ricordare a voi che avete da tempo conosciuto tutto questo….

Giuda 17 … ricordatevi di ciò che gli apostoli del Signore nostro Gesù Cristo hanno predetto, 18 quando vi dicevano: «Negli ultimi tempi vi saranno schernitori che vivranno secondo le loro empie passioni». 19 Essi sono quelli che provocano le divisioni, gente sensuale, che non ha lo Spirito.

Ed è vero. Quante volte nella Scrittura siamo stati messi sull’avviso! “Apostasia, falsi profeti…” parole che purtroppo sono entrate nella routine di un linguaggio di chiesa, nella banalità di un linguaggio religioso che non penetra più nei cuori, parole che ci sono passate “sopra le teste”, parole che in fondo –pensiamo erroneamente-  riguardano gli altri e non noi stessi, non la nostra chiesa, ovviamente così “giusta”. Eppure riguardano tutti noi individualmente e allo stesso tempo tutte le nostre comunità cristiane.

«Gli apostoli avevano avvertito i cristiani della nuova generazione dell’avvento degli apostati, affinché non si lasciassero cogliere impreparati» (5) Ecco alcuni esempi scritturali:

 

Atti 20:28-31

28 Badate a voi stessi e a tutto il gregge, in mezzo al quale lo Spirito Santo vi ha costituiti vescovi, per pascere la chiesa di Dio, che egli ha acquistata con il proprio sangue. 29 Io so che dopo la mia partenza si introdurranno fra di voi lupi rapaci, i quali non risparmieranno il gregge; 30 e anche tra voi stessi sorgeranno uomini che insegneranno cose perverse per trascinarsi dietro i discepoli. 31 Perciò vegliate, ricordandovi che per tre anni, notte e giorno, non ho cessato di ammonire ciascuno con lacrime.

 

1 Timoteo 4:1-2

1 Ma lo Spirito dice esplicitamente che nei tempi futuri alcuni apostateranno dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demòni, 2 sviati dall'ipocrisia di uomini bugiardi, segnati da un marchio nella propria coscienza.

 

2 Timoteo 3:1-5  

1 Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; 2 perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, 3 insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, 4 traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, 5 aventi l'apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza. Anche da costoro allontànati!

 

2 Timoteo 4:1-3  

1 Ti scongiuro, davanti a Dio e a Cristo Gesù che deve giudicare i vivi e i morti, per la sua apparizione e il suo regno: 2 predica la parola, insisti in ogni occasione favorevole e sfavorevole, convinci, rimprovera, esorta con ogni tipo di insegnamento e pazienza. 3 Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie,

 

2 Pietro 2:1

Però ci furono anche falsi profeti tra il popolo, come ci saranno anche tra di voi falsi dottori che introdurranno occultamente eresie di perdizione, e, rinnegando il Signore che li ha riscattati, si attireranno addosso una rovina immediata.

 

 

2 Pietro 3:4

3 Sappiate questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno schernitori beffardi, i quali si comporteranno secondo i propri desideri peccaminosi 4 e diranno: «Dov'è la promessa della sua venuta? Perché dal giorno in cui i padri si sono addormentati, tutte le cose continuano come dal principio della creazione».

 

1 Giovanni 2:18

Ragazzi, è l'ultima ora. Come avete udito, l'anticristo deve venire, e di fatto già ora sono sorti molti anticristi. Da ciò conosciamo che è l'ultima ora.

 

2 Giov. 7-11.

7 Poiché molti seduttori sono usciti per il mondo, i quali non riconoscono pubblicamente che Gesù Cristo è venuto in carne. Quello è il seduttore e l'anticristo. 8 Badate a voi stessi affinché non perdiate il frutto delle opere compiute, ma riceviate piena ricompensa. 9 Chi va oltre e non rimane nella dottrina di Cristo, non ha Dio. Chi rimane nella dottrina, ha il Padre e il Figlio. 10 Se qualcuno viene a voi e non reca questa dottrina, non ricevetelo in casa e non salutatelo. 11 Chi lo saluta, partecipa alle sue opere malvagie

 

Ma se «la Parola di Dio ha lo scopo di avvertire e proteggere coloro che l’ascoltano (Atti 20:31; 1 Cor 4:14)» (5), noi l’abbiamo ascoltata?

 

A giudicare da come i cristiani sono ridotti oggi, così diversi, divisi e in lotta tra loro, verrebbe da dire che no, non abbiamo ascoltato. Noi usiamo tante parole di Dio, uguali a quelle scritte nella Bibbia eppure così diverse! Parole spesso prive di significato e di vita spirituale.

«Una chiesa compromessa con il mondo può avere la reputazione di vivere, ma è spiritualmente morta: “Io conosco le tue opere; tu hai la reputazione di vivere, ma sei morto” (Apocalisse 3:1). Un cristiano o una chiesa che faccia “comodi compromessi” con il mondo può avere solo l'apparenza della fede, ma ne ha rinnegato la potenza: “...aventi l'apparenza della pietà, ma avendone rinnegato la potenza. Anche da costoro allontànati!” (2 Tim 3:5). Una chiesa compromessa con il mondo diventa decisamente “insipida”: “Il sale è buono, ma se il sale diviene insipido, con che cosa gli darete sapore? Abbiate del sale in voi stessi e state in pace gli uni con gli altri»” (Marco 9:50).» (6)

 

In qs modo le varie chiese/denominazioni, usando parole morte o con una mescolanza di falsità e verità (7), non riconoscono più il piano di Dio che si sta realizzando e così rimangono prive della Guida dello Spirito Santo.  Molte chiese  purtroppo assomigliano a una serie di carrozzoni senza cavalli, che sobbalzando cadono rovinosamente verso il basso.

 

Cerchiamo allora di comprendere bene quello che sta accadendo nella maniera più serena ed obiettiva possibile.

(continua)

 

 

 

 

 

 

 

  NOTE

 

(1) Paradosso: Affermazione, opinione che per il suo singolare contenuto o per il modo in cui viene espressa è o appare contraria al giudizio comune, ed è quindi ritenuta strana o non vera (Dizion Ital Hoepli) - [dal greco παρά (contro) e δόξα (opinione)].

 

(2) Tratto dal “Commentario Biblico del Discepolo” di William MacDonald.

 

(3) Questo rimanente del popolo di Dio, composto di quanti credono nel Signore Gesù in modo a Lui gradito, sarà manifesto quando questi credenti saranno rapiti, prima del ritorno di Gesù, che regnerà con essi nel millennio.

 

(4) Per un approfondimento può essere utile il nostro dossier: NUOVO MOVIMENTO CRISTIANO: UN RIMANENTE ESSENZIALE CHE “TRAPASSA” LE CHIESE –(PDF pg 32) in http://www.ilritorno.it/es/eshtml/dossier/NUOVO%20MOVIM%20CRIST.pdf .

 

(5) Tratto dalle note bibliche di John MacArthur.

 

(6) Tratto dallo studio biblico “Cristiani senza misure” in http://riforma.net/index.php/Studi_biblici/Luca_14:25-33

 

(7) Mescolare falsità e verità è sempre stata l’ambiguità vincente dell’Ingannatore. I continui compromessi col mondo sociale, politico, nichilista, spiritista, idolatra che circondano  le chiese non solo le corrompono ma le allontanano  lentamente e definitivamente da Dio, senza che esse se ne avvedano e possano dunque pentirsi.  E’ una strategia malefica terribile. Lo Spirito Santo purifica la Chiesa  combattendo fortemente contro ogni doppiezza ogni ambiguità: “Nessuno può servire due padroni; perché o odierà l'uno e amerà l'altro, o avrà riguardo per l'uno e disprezzo per l'altro. Voi non potete servire Dio e Mammona. (Matteo 6:24)”  

["Mammona" è una parola aramaica che vuol dire ricchezze o possessi. (…)  La parola da sola non descrive le ricchezza negativamente, ma quando Mammona diventa il nostro padrone, ci toglie da Dio. Dio deve essere padrone di tutta la nostra vita, perché Dio, in quanto Dio e quindi superiore ad ogni altra cosa, è il solo che dobbiamo servire. Anche se è forse possibile servire Mammona e, per esempio, la famiglia, ognuno per la metà del tempo, non è possibile fare così con Mammona e Dio. Se Dio non è servito con il 100% della nostra vita, non lo stiamo servendo come Dio, per cui non lo stiamo servendo affatto.  http://www.laparola.net/brani/brani.php?b=519]

 

 

 

 

 pag seguente   -    Indice "Ultimi Tempi"   -  Home

 

 

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica sono scritti NON PROFIT, senza fini di lucro, per il solo studio biblico personale di chiunque lo desideri - vedi AVVERTENZE