Bollettino libero cristiano evangelico  della "Piccola Iniziativa Cristiana" a cui tutti possono partecipare utile per la riflessione e lo studio biblico

 

LO SFONDO DEL DECADIMENTO E L'AMORE PER IL PROSSIMO

DA “EV.OG.– L. 3” - parte 22 - di Renzo Ronca - 31-7-14-h.16,45 - (Livello 3 su 5)

 

 

 

 

(segue)

Sempre riferendoci all'immagine schematica dell'uomo che cammina, soffermiamoci adesso al quarto punto in esame: lo sfondo sfocato di una casa diroccata per un cataclisma; oppure -espresso in modo più drammatico-  nella foto in alto, la facciata di un palazzo abitato preso di mira da molti proiettili.

 

Abbiamo già accennato nei nostri scritti delle piaghe bibliche di Apocalisse –che cadranno in futuro-  (1), e del periodo che le precede, che è quello in cui viviamo (2). Si tratta di prenderne atto in maniera più specifica e realistica e, nel nostro piccolo, di aiutare chi ha bisogno. Anche questo amore verso il prossimo (manifestato bei fatti) fa parte del nostro essere cristiani.

 

Nonostante gli sforzi dell’ingannatore che cerca sempre di non farci rendere conto del segno dei tempi (affinché non ci pentiamo e non torniamo a Dio), risulta oggi abbastanza evidente una specie di “anticipo” di quello che sarà il vero e proprio “periodo di distretta”.

 

Situazioni preoccupanti di questi giorni:

a) capovolgimento del nostro clima estivo con esondazioni, allagamenti, tempeste;

b) aumento vertiginoso dei suicidi per mancanza di lavoro (3);

b) c’è un braccio di ferro tra USA ed Europa da una parte e Russia dall’altra per un conflitto all’interno dell’Ucraina;

c) ci sono continui esodi per mare di povere persone del terzo mondo che spesso finiscono annegate per fuggire dalla guerra e dalla fame;

d) c’è una vera e propria invasione di Israele nella striscia di Gaza (4);  

e) In Libia torna uno stato di guerra civile con incendi di pozzi petroliferi e fuga di stranieri;

f) L’argentina è andata in default (“fallimento dello Stato”) e questo provocherà un terribile stato sociale (5);

g) In Africa occidentale (Liberia, Sierra Leone, Guinea) è in corso una epidemia di ebola che sta preoccupando il mondo (6);

 

Siamo dunque dentro una crisi globale che investe tutti i campi: il sociale dove milioni di persone perdono il lavoro; la politica dove quasi tutti i governi si frantumano e si aggrediscono; l’ecologia con sconvolgimenti del clima; la crisi di valori che porta tutti gli uomini o ad arroccarsi su pericolose posizioni di estremismo religioso  oppure a scadere in una forma di degrado morale con imbarbarimento; esodi, malattie, guerre ecc.

 

Lungi dall’essere “normale”, tutto questo deve farci rendere conto con realismo di quanto ci circonda. Non possiamo vivere facendo finta di niente come se non esistesse tanto strazio nel mondo;  il cristiano ci vive nel mondo; deve essere presente con la sua fede il suo conforto la sua pietà e il suo aiuto. il Signore non ci ha chiesto di isolarci in luoghi di spiritualità paradisiaca; il distacco dal mondo è soprattutto inteso come “distacco dal peccato”. Dunque non voltiamo la testa dall’altra parte quando la gente muore di fame, ma nel nostro piccolo prestiamo soccorso come possiamo.

 

In conclusione il quarto ed ultimo punto dell’evangelizzazione moderna allora non può non tener conto dello stato di degrado che ci circonda e di noi che in esso viviamo.  La beneficenza, l’amore gratuito, l’aiutare il prossimo fanno parte del nostro essere cristiani. 

 

 

 

 

 

NOTE 

(1) -Le piaghe di Apocalisse – (R.S.) - www.ilritorno.it/ULTIMI-TEMPI/31_piaghe-apoc.htm

 

(2) -LE "DOGLIE" PRIMA DEL RITORNO DI GESU' - Gli avvenimenti prima delle piaghe apocalittiche sono già in atto in crescita esponenziale  (RR)- www.ilritorno.it/ULTIMI-TEMPI/schema doglie prima delle piaghe.htm

-ACCELERAZIONE DEGLI EVENTI NEGLI ULTIMI ANNI COME LE DOGLIE SCRITTURALI (RR) www.ilritorno.it/ULTIMI-TEMPI/40_accelerazione_eventi.htm

 

(3) Aumento suicidi per mancanza di lavoro - I dati di ciò che è avvenuto nell'ultimo anno [in Italia], ribaltano ogni principio democratico e costituzionale, i numeri fanno paura: Sono 151 i caduti della crisi che si sono uccisi per colpa di uno Stato diventato l'istigatore materiale al suicidio che rende impossibile una vita dignitosa a chi vuole onestamente lavorare. Il fenomeno fino al 2012 si concentrava principalmente nell'area nord-est del paese a causa della maggiore densità industriale, mentre nel 2013 il trend si è uniformato nell'intera nazione dovuto all'incremento vertiginoso dei suicidi, che è raddoppiato. Allo stesso modo aumentano i tentati suicidi, toccando quota 84. (http://it.blastingnews.com/opinioni/2014/03/la-dignita-sottratta-dallo-stato-italiano-i-suicidi-a-causa-della-crisi-0070726.html)

  

(4) L’ONU accusa Hamas ed Israele di crimini di guerra (La Stampa  http://www.lastampa.it/2014/07/23/..)  A quanto si legge dai giornali sembra che le vittime palestinesi del 29-luglio cioè il “22esimo giorno di guerra sia un totale di quasi 1200, di cui circa 230 bambini (ANSA) Sono stati colpiti dagli Israeliani ospedali e scuole. L’ultimo aggiornamento del 31-1-14 (ANSA) parla di 1336 vittime che crescono in modo preoccupante, tanto da dire:  “Diventa quasi impossibile seguire il numero degli attacchi e delle morti che su susseguono nella prigione a cielo aperto più grande del mondo. Ieri il bombardamento del mercato e della scuola dell'Unrwa. L'intera striscia di Gaza è zona di guerra.” (http://www.globalproject.info/it) Un portavoce dell’ONU è scoppiato a singhiozzare in diretta mentre descriveva  gli attacchi ai bambini (filmato in diretta del TG1 31-7-14). Colpiti almeno 23 ospedali a Gaza (30-7-14 Medicisenzafrontiere http://www.medicisenzafrontiere.it/gaza-ultimi-tweet-msf ). Si rimprovera ad Israele una sproporzione nell’uso della forza [Gaza, la macabra sproporzione (Ilfattoquotidiano http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/15/gaza-la-macabra-sproporzione/1060651/ Mons. Tomasi: Israele, uso sproporzionato forza; stop a razzi palestinesi (http://www.news.va/it/news/mons-tomasi-israele-uso-sproporzionato-forza-stop ).  

 

(5) Argentina in default da Il Corriere della Sera: http://www.corriere.it/economia/14_luglio_30/sp-argentina-default-selettivo-28e54f0c-182a-11e4-a7a2-42657e4dcc3b.shtml

 

(6) Epidemia di Ebola  http://www.meteoweb.eu/2014/07/ebola-oms-670-vittime-in-africa-occidentale-febbraio/306716/

 

 

 Pagina precedente  - pag seguente   -   Indice "Ultimi Tempi   -  Home

 

Questo sito ed ogni altra sua manifestazione non rappresentano una testata giornalistica - vedi AVVERTENZE